CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Ivymike con ben 5 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: complicazio con ben 16 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: DreamReaper con ben 83 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

NEWS DAL BLOG:
Visualizzazione dei risultati da 1 a 1 su 1
Discussione:

Moto Z Play [Nougat 7.0]

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Androidiani Power User L'avatar di Kaiser_Ralf


    Registrato dal
    Dec 2011
    Località
    Napoli
    Messaggi
    5,087
    Smartphone
    S7 Edge Easyskinz

    Ringraziamenti
    44
    Ringraziato 1,025 volte in 881 Posts
    Predefinito

    Moto Z Play [Nougat 7.0]

    Moto Z Play ha fatto il suo ingresso nel mercato durante il terzo trimestre del 2016 ed è uno dei primi smartphone della serie Moto nati sotto l'ala protettiva di Lenovo.

    Sin dal primo giorno si è distinto, insieme al fratello maggiore Moto Z, per la presenza di alcuni moduli esterni che ne aumentano le potenzialità.

    Ma saranno stati sufficienti una nuova anima e l'aver dato un senso al concetto di modularità per recuperare il terreno perso negli ultimi anni? Scopriamolo nella mia recensione!


    Confezione

    La confezione di base è la classica Motorola, essenziale, con caricatore senza cavo usb,manuali e spillo per estrarre il carrellino delle SIM e microSD.

    Voto 6.5


    Design

    Lo smartphone non ha un design innovativo: linee classiche e frame in metallo sui 4 lati, pulito ed elegante. Sulla parte posteriore troviamo un pannello in vetro carino che trattiene le ditate più di quanto ci si aspetti e i pin per i moduli posti in basso, non bellissimi da vedere. Fortunatamente nella dotazione (almeno nella mia) è presente una back cover (Moto Style Shells dal costo di un 20ina di euro) che si aggancia ai pin, dandoci la possibilità di cambiare il design del nostro Moto Z Play a nostro piacimento.

    Vo 7.5


    Ergonomia

    Provo ad andare controcorrente dicendo che gli smartphone troppo sottili e leggeri sono scomodi. Moto Z Play ha uno spessore limitato (7 mm), ma pesa 165g e, con una larghezza ben ponderata, consente ad un utente medio di impugnarlo comodamente e senza avere difficoltà nell’utilizzo quotidiano.

    Alle volte cercare di non strafare... aiuta.

    Voto 7.5


    Display

    Scelta saggia da parte di Lenovo quella di utilizzare un display AMOLED con risoluzione full-HD, soprattutto per sfruttare al massimo il Moto Display - feature molto utile copiata ormai da tempo da diversi competitors. I colori sono abbastanza carichi e nelle impostazioni non ci sono molti parametri di personalizzazione, per cui bisogna scegliere se avere un device con colori spenti o saturi (io ho scelto la seconda opzione). Nel complesso l’unità è abbastanza buona, soprattutto se confrontata ai display montati dai top OnePlus .

    Voto 7


    UI

    Da anni Motorola equipaggia i propri devices con la UI stock Android, aggiungendo un paio di chicche che dovrebbero migliorare l'esperienza utente: Voice, Action, Display.

    Lenovo non le ha stravolte:

    - Moto Voice registra la tua voce e, “chiamandolo” anche a display spento con la frase registrata, fornisce le informazioni richieste navigando su Google o interagendo con i propri contatti. Questa funzione è molto comoda per chi guida e non dispone di un dispositivo bluetooth esterno con cui interagire.

    - Moto Action consente di risvegliare lo smartphone con un gesto, silenziarlo, mutare una chiamata, attivare torcia e fotocamera ed infine, disegnando un semi-cerchio sulla parte bassa del display, è possibile attivare la modalità ad una mano.

    - Moto Display permette di leggere le notifiche senza attivare lo smartphone, prendendolo in mano o semplicemente avvicinandosi ad esso.

    Tra queste funzionalità io ho usato solo Moto Display (perché manca il LED di notifica) e qualche volta Moto Voice.

    Le Moto Action sono comode, ma non indispensabili.

    Per quanto concerne il software… questo è basato su Nougat che si avvicina moltissimo a quello stock degli smartphone Google.

    Personalizzare la barra di stato (magari per mostrare numericamente la percentuale della batteria) non ci si può affidare al classico menù nelle impostazioni, ma bisogna cercare i settings nascosti dal menù a tendina… insomma, non credo sia una cosa intelligente questa.

    Molto interessante invece è il sensore d’impronta che può sia sbloccare che spegnere il dispositivo: peccato per l’estetica,molto discutibile.

    Voto 6.5



    Prestazioni *

    Moto Z Play ha una dotazione hardware da medio-gamma, con Snapdragon 625 (8 core A53), GPU Adreno 506, 32GB di storage e 3GB di RAM LPDDR3.

    Una volta date queste informazioni, chi capisce un minimo di tecnologie mobile e di smartphone potrebbe pensare di sapere già tutto e decidere di non leggere oltre, perché molto spesso si elogia la fascia media del mercato dicendo che l'esperienza utente non è poi così lontana dai top e che di conseguenza non ha senso spendere tanti soldi. Questo Moto Z Play conferma le aspettative? Assolutamente no, perché alza di molto l’asticella!

    Questo smartphone restituisce all'utente una reattività fuori da ogni logica, in qualsiasi operazione. Tralasciando il prezzo, di cui parleremo in seguito, senza leggere la scheda tecnica e affidandosi alla reattività generale, sembra veramente di possedere un top di gamma.

    Voto 9


    Parte Telefonica

    Qui siamo in linea con i dispositivi Huawei, che io considero i migliori per quanto riguarda la ricezione. Forse siamo anche un gradino sopra, poichè non ho mai dovuto richiamare per caduta di linea. Il 4G è velocissimo e raramente c'è lo switch al 3G, sia a Napoli e provincia che a Milano.

    Voto 8


    Fotocamera

    La Fotocamera è una 16MP, con apertura f/2.0, *autofocus e flash dual tone. Parliamo di un dispositivo di fascia media, per cui non bisogna aspettarsi molto. Purtroppo però le prestazioni non sono proprio eccellenti, soprattutto per quanto riguarda la messa a fuoco che è decisamente ballerina. Il modulo Hasselblad,dal costo elevato, riesce ad offrire uno zoom 10X che non sgrana eccessivamente le foto, ma di notte il tanto decantato flash mi ha un po’ deluso. In soldoni, considerando il potenziale hardware e i risultati finali , mi sarei aspettato qualcosina in più.

    Fotocamera anteriore nella media.

    Voto 6


    Multimedia

    Le prestazioni multimediali mi hanno mandato profondamente in confusione. Durante le sessioni di gaming i suoni vengono riprodotti alla perfezione, con l’audio potente e pulito. Discorso totalmente diverso per quanto riguarda la riproduzione musicale, dove l’altoparlante restituisce un sottofondo totalmente “impastato”, facendo precipitare di molto la qualità. Con le cuffie i risultati sono decisamente superiori, ma non abbastanza da farmi dimenticare la qualità discutibile dello speaker.

    Voto 6


    Video Recording

    Con questo Moto Z Play mi è capitato di registrare spesso, soprattutto durante il Lenovo Champ House. I risultati finali sono stati accettabili, nonostante non ci sia lo stabilizzatore ottico ma solo digitale.

    Voto 7


    Gaming

    L’Adreno 506 di Qualcomm è una certezza e su questo Z Play non fa eccezione. Sessioni gaming sempre fluide e al massimo del dettaglio. Parametro da non sottovalutare sono le temperature, sempre contenute e mai troppo alte da scaldare sia la parte frontale che posteriore del dispositivo.

    Voto 7.5



    Autonomia

    Di solito mi dilungo tanto sull’autonomia, ma su questo dispositivo dirò poco e niente. Spesso mi è capitato di non ricaricarlo la notte, e in moltissimi casi, con utilizzo misto, ho sempre toccato le 6h di schermo con picchi di 8h. In poche parole siamo dinanzi ad un’autonomia da record, grazie soprattutto alla batteria da 3600mAh.

    Voto 10



    Prezzo

    La dotazione hardware di Z Play lo colloca nella fascia media del mercato. Purtroppo rispetto ai competitors, nonostante offra sotto alcuni punti di vista prestazioni superiori, credo abbia un prezzo troppo elevato (330€ al momento della mia recensione). In più i moduli sono abbastanza costosi, ma sono fatti molto bene e soprattutto Lenovo garantisce la totale compatibilità sia sui prossimi modelli che sui vecchi, in modo da ammortizzare la spesa nel tempo.

    Voto 6



    Conclusioni

    Il più grande errore che si può fare quando si deve scegliere uno smartphone è quello di giudicarlo dalla scheda tecnica. Nonostante questo dispositivo abbia componenti di alto profilo, come il chassie e il display, se ci soffermassimo solo sul SoC tenderemmo a scartarlo a priori cercando altrove prestazioni al top. Rispetto agli altri concorrenti della fascia media, a livello prestazionale, questo smartphone non mi ha mai fatto rimpiangere S7 Edge (fatta eccezione la parte multimediale), per cui è assolutamente da consigliare. Discorso cambia per gli appassionati di schede tecniche che, guardando i componenti e il prezzo, sicuramente andrebbero altrove - probabilmente sbagliando.

    Voto Finale 7.3



    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

  2. Il seguente Utente ha ringraziato Kaiser_Ralf per il post:

    gianpassa (06-04-17)

  3.  

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy