CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Pierdebeer con ben 28 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: Pierdebeer con ben 167 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: Pierdebeer con ben 707 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Pagina 4 di 9 primaprima ... 23456 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 40 su 85
Discussione:

Galaxy Tab P1000 non si accende più

  1. #31
    Baby Droid
    Registrato dal
    Nov 2012
    Località
    sui monti..
    Messaggi
    7
    Thanks
    2
    Thanked 0 Times in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da franzo14 Visualizza il messaggio
    Ciao a tutti!!
    ho letto i topic riguardanti il problema (anche io sono nella stessa situazione, compresi prove cavi ecc ecc ecc).
    Volevo chiedervi che decisione avete preso..

    L'avete mandato in assistenza?
    Se si, come vi è tornato?
    Costo?

    Grazie per la cortesia..

    Franzo14
    Nulla da fare! Non l'ho portato in assistenza perchè non può godere dei servizi di garanzia ed è ancora lì fermo, tristemente spento

  2.  
  3. #32
    Baby Droid
    Registrato dal
    Nov 2012
    Messaggi
    2
    Thanks
    0
    Thanked 0 Times in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da bugik Visualizza il messaggio
    Nulla da fare! Non l'ho portato in assistenza perchè non può godere dei servizi di garanzia ed è ancora lì fermo, tristemente spento
    Brutte brutte notizie, visto che ho il finanziamento che dura ancora 18 mesi!!!!

    EVVAI!

  4. #33
    Androidiano
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    171
    Thanks
    9
    Thanked 3 Times in 3 Posts
    Predefinito

    Anche io stesso identico problema dell'autore del topic, Odin che mi riporta l'errore "failed" non appena si accinge a scrivere il nuovo firmware (lo stavo aggiornando dalla 2.2 ufficiale alla 2.3.6 tramite Odin perché, pur essendo originale non rootato, Kies non voleva saperne di riconoscere il tablet) e tablet che non si accende più, schermo nero.
    Procedimento fatto al 99% con la batteria carica completamente (l'avevo appena tolto dal caricabatterie) e prima di iniziare a flashare con Odin avevo fatto un reset dati di fabbrica.
    All'assistenza (non Samsung) mi hanno chiesto 157 euro (!!!!) di riparazione.
    A 'sto punto lo butto..
    Vogliamo farne un bel pacco pieno di questi tablet malandati e li regaliamo alla Samsung per Natale? Almeno si occuperanno loro x lo smaltimento..
    Volevo aggiungere una cosa importante: se lo collego così al PC, lo riconosce come nuova periferica ma mi appare "impossibile installare i driver per la periferica SEC S5PC110 Test B/D".
    Ho visto in rete che c'è modo di ripristinare i dispositivi da questo brick, su XDA c'è una guida ma occorre avere linux/Ubuntu.. Non esiste qualcosa per Windows? Devo per forza scaricare 800 megabyte di Ubuntu e installare questo sistema operativo?

    Inviato dal mio Galaxy Note 2 con Tapatalk 2
    Ultima modifica di darkaldo79; 21-12-12 a 14:40

  5. #34
    Baby Droid
    Registrato dal
    Jan 2013
    Messaggi
    3
    Smartphone
    Samsung GALAXY P1000
    Thanks
    0
    Thanked 0 Times in 0 Posts
    Predefinito

    Ciao ragazzi,sono anc'io nella vostra situazione...l'ho portato in assistenza e mi hanno detto che ci vogliono 250€...!!!! dicono che si è bruciata un aparte della scheda madre...secondo voi è possibile? a me sembra molto strano visto che si è semplicemente spento perchè avevo scaricato la batteria a furia di flashare rom...bha... eventualmente sarà possibile reperire dei ricambi?
    grazie a chiunque provi o sarà in grado di darmi una mano!

  6. #35
    Androidiano
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    171
    Thanks
    9
    Thanked 3 Times in 3 Posts
    Predefinito

    Tocca buttarlo.

    Inviato dal mio Galaxy Note 2 con Tapatalk 2

  7. #36
    Androidiano
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    171
    Thanks
    9
    Thanked 3 Times in 3 Posts
    Predefinito

    Ragà, non ci crederete ma sono riuscito a ripararlo.
    Se dovesse interessare a qualcuno potrei postare una guida, comunque è obbligatorio utilizzare anche Ubuntu.
    Ci vogliono circa un paio di ore, sopratutto perché occorre scaricare circa un giga di roba, ma vale la pena..

    Inviato dal mio Galaxy Note 2 con Tapatalk 2

  8. #37
    Baby Droid
    Registrato dal
    Oct 2012
    Messaggi
    4
    Thanks
    0
    Thanked 0 Times in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da darkaldo79 Visualizza il messaggio
    Ragà, non ci crederete ma sono riuscito a ripararlo.
    Se dovesse interessare a qualcuno potrei postare una guida, comunque è obbligatorio utilizzare anche Ubuntu.
    Ci vogliono circa un paio di ore, sopratutto perché occorre scaricare circa un giga di roba, ma vale la pena..
    se vuoi postarla sarei contento di leggerla tutta. grazie
    Il mio problema l'ho risolto alzando le mani e mandandolo in assistenza.
    non so loro come l'abbiano risolto ma lo hanno risolto....

  9. #38
    Androidiano
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    171
    Thanks
    9
    Thanked 3 Times in 3 Posts
    Predefinito

    Entro stasera se trovo tempo butto giù una guida, scusate ma sono incasinato in questi giorni..
    Cladroid quanto hai pagato? A me avevano chiesto inizialmente 30 euro, poi 160 perché secondo loro occorreva sostituire la scheda madre.
    Inviato dal mio Galaxy Note 2 con Tapatalk 2
    Ultima modifica di darkaldo79; 22-03-13 a 17:09

  10. #39
    Androidiano
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    171
    Thanks
    9
    Thanked 3 Times in 3 Posts
    Predefinito

    Allora, innanzi tutto dovete seguire questa guida: [APP] Linux Tool for Bricked Nexus S after firmware update - xda-developers
    E' inutile che stia qui a tradurre dall'inglese all'italiano, è molto chiara e semplice.
    Fregatevene se lì dice che è per i Nexus, funziona benissimo anche sul nostro tablet.
    In breve, vi spiega passo passo come fare per installare ubuntu su di un sistema windows. Eh sì, perche per fare funzionare il software che ci permetterà di mettere in download mode il p1000, ci servirà per forza di cose ubuntu. Poi illustra come utilizzare questo software (chiamato "unbrickable-resurrector"); in poche parole è sufficente collegare il tablet al pc tramite usb e il software farà tutto da solo.
    A schermo non visualizzera niente, ma si accenderà e rimarrà acceso il flash della fotocamera. Ecco,siete riusciti a mettere in download mode il tablet.
    Ora occorrerebbe fkashare il firmware. Cosa semplicissima ma "purtroppo" siamo in ubuntu e non possiamo utilizzare odin.
    Allora avrete due strade da poter seguire.
    O virtualizzare windows su ubuntu (tramite una macchina virtuale), installare odin e flashare il firmware, oppure utilizzare un software un pò meno intuitivo di odin ma lo stesso efficace di nome heimdall.
    Io mi sono impacciato molte volte nel virtualizzare l'altro sistema operativo, anche perche si trattava di creare un hd virtuale, installare una versione di windows xp.... insomma, laboriosa e lunga in termini di tempo. Quindi vi consiglio di utilizzare heimdall.
    Per fare ciò seguite quest'altra guida (è per Galaxy S ma funzona alla grande, io ho usato questa" che ho copiato pari passo da un utente su di un altro forum, per correttezza nomino l'utente, trattasi di "domtoretto" dal sito di androidworld:
    "Installazione ed esecuzione
    Per prima cosa collegatevi al sito web del progetto e scaricate i due pacchetti necessari: Heimdall 1.3.1 – Command Line (Binary) e Heimdall Frontend 1.3.1 (Binary) avendo l'accortezza di scaricare i giusti pacchetti per il proprio sistema, nel mio caso (Ubuntu 11.10 64bit) sceglierò quelli per la piattaforma Debian Linux (AMD64 / Intel 64).
    Fatto questo installate i pacchetti con il vostro gestore di pacchetti preferito oppure aprite il terminale e posizionatevi nella cartella dove avete salvato i file ed installateli. Ad esempio:

    cd ~/Scaricati/
    sudo dpkg -i heimdall_1.3.1_amd64.deb
    sudo dpkg -i heimdall-frontend_1.3.1_amd64.deb


    Una volta installati i due pacchetti, possiamo avviare il programma (nella sua versione grafica) eseguendo dal terminale:

    heimdall-frontend


    Flash di un firmware
    Rispetto ad Odin, Heimdall utilizza una diversa gestione dei file da flashare nel nostro telefono: in Odin eravate abituati (forse) ad inserire nei campi PDA, PHONE e CSC degli archivi compressi in formato .tar (o .tar.md5 nel caso di archivi verificati). Con Heimdall invece dovrete specificare manualmente dove installare (nel telefono) i singoli file contenuti negli archivi .tar. Assumerò ora che siate già in possesso dei singoli file da flashare, qualora così non fosse più in basso troverete le istruzioni per ottenerli partendo dagli archivi utilizzabili con Odin.

    Spostatevi nella scheda Flash.
    Nel campo PIT cliccate su Browse e caricate il vostro file PIT (a differenza di Odin, Heimdall richiede sempre il file PIT). Dovrete poi selezionare o meno il campo Repartition a seconda del firmware che state caricando, leggete quindi le istruzioni fornite con il firmware.

    A questo punto passiamo a caricare uno per uno i vari file nella sezione Partitions (Files) in questo modo:
    Click su Add
    Scegliete un valore nel campo Partition Name
    Scegliete il file da caricare nella partizione cliccando su Browse
    Ripetete le operazioni (cominciando da Add!) finché non avrete caricato tutti i file (nota: non tutti i valori di Partition Name, in generale, saranno utilizzati).

    Quale Partition Name devo scegliere per il mio file?
    boot.bin --> IBL+PBL
    cache.rfs --> CACHE
    dbdata.rfs --> DBDATAFS
    factory.rfs --> FACTORYFS
    modem.bin --> MODEM
    param.lfs --> PARAM
    Sbl.bin --> SBL
    zImage --> KERNEL
    In genere non avrete mai bisogno di utilizzare EFS, RECOVERY e SBL2.



    A questo punto avviate il vostro Galaxy S in Download Mode e collegatelo al computer.
    Controllate bene che ogni file sia legato alla giusta partizione e premete Start: il gioco è fatto!


    Estrarre i file necessari dai pacchetti per Odin
    I file di Odin sono dei semplici archivi, non dovrete quindi far altro che estrarli con il vostro gestore di archivi o da terminale con il comando:

    tar -xvf nome_file.tar
    o
    tar -xvf nome_file.tar.md5

    Nel caso di firmware "a un solo file" (intendo i file di Odin) avete finito: avrete una cartella con dentro i file da caricare in Heimdall.
    Nel caso di firmware "a tre file" i file saranno divisi in più cartelle, vi consiglio di metterli in un'unica cartella. Inoltre spesso in questo caso avrete dei doppioni: generalmente i file cache.rfs e dbdata.rfs sono presenti sia nell'archivio PDA (o CODE) sia nell'archivio CSC. Non sono dei veri doppioni in quanto sono differenti: eliminate quelli contenuti nell'archivio PDA (o CODE) e utilizzate quelli contenuti nell'archivio CSC."
    Ecco quanto. Se non si potevano nominare siti esterni mi scuso con i moderatori, che modifichino allora qualcosa ma spero che non venga eliminato il post perchè è davvero l'unico modo per riportare in vita il p1000 risparmiando soldi."
    Fatto tutto questo potrete installare la cianogenmod 4.1.2. In rete trovate anche questo! Tutto semplicissimo
    Ultima modifica di darkaldo79; 22-03-13 a 18:24

  11. Il seguente Utente ha ringraziato darkaldo79 per il post:

    nardita (22-08-13)

  12. #40
    Baby Droid
    Registrato dal
    Oct 2012
    Messaggi
    4
    Thanks
    0
    Thanked 0 Times in 0 Posts
    Predefinito

    grazie darkaldo79

Pagina 4 di 9 primaprima ... 23456 ... ultimoultimo

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •