Android N: il supporto nativo al 3D Touch potrebbe tardare

13 Maggio 20163 commenti

In attesa del debutto ufficiale di Android N che avverrà presumibilmente il prossimo autunno, nuove informazioni insinuano la possibiità che il supporto alla tecnologia Force Touch (o 3D Touch per dirla in stile Apple) non sarà disponibile al lancio della nuova versione del sistema operativo.

Un report di Recode ci mette al corrente del fatto che Google avrebbe rinviato il lancio della nuova feature per motivi non ben specificati, e che il supporto ai display sensibili alla pressione dovrebbe arrivare soltanto più in là nel tempo, magari con un minor update alla versione 7.1 di Android.

Il 3D Touch è una funzione molto apprezzata dai possessori di iPhone, e abbiamo visto il primo assaggio di questa tecnologia su Android grazie a Huawei Mate S. Per chi non sapesse di cosa parliamo, un display che sfrutta questa feature può riconoscere un tocco normale da uno effettuato con maggiore pressione e garantire risposte diverse (es. premere forte sull’icona di un app può aprire un menu con varie funzioni, invece di aprire l’app).

Dopo aver trovato tracce del supporto al 3D Touch nelle prime release per sviluppatori di Android N (ve ne abbiamo parlato qui e qui), anche la stessa Google ha confermato che le API del launcher saranno in grado di gestire la tecnologia. Nulla vieta alle aziende di produrre già adesso dei device con questo genere di display, ma è ovvio che il supporto nativo da parte di Big G sarebbe un grosso incentivo.

Esempio di utilizzo del 3D Touch su Android

In attesa di ulteriori conferme (o smentite), quale sarebbero le vostre sensazioni se il 3D Touch dovesse effettivamente tardare?

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com