Google Pay ufficiale in Italia: Ecco cos’è e come funziona

19 settembre 201814 commenti

Come vi avevamo anticipato in mattinata, Google Pay ha debuttato quest'oggi in Italia. Da Mountain View hanno appena condiviso una breve introduzione al nuovo sistema di pagamento tramite smartphone.

Una volta scaricata l’app ufficiale (compatibile con Android 5 e superiori) potremo associare abbonamenti, carte fedeltà, biglietti aerei e, ovviamente, carte di credito e carte di debito. Tramite queste ultime sarà possibile effettuare pagamenti sul web, nelle app e su tutte le property Google, come Play Store e Youtube. È inoltre possibile pagare nei negozi fisici, semplicemente appoggiando il nostro smartphone dotato di chip NFC sul lettore POS dell’esercizio, dopo aver attivato lo schermo.

Tra le banche partner troviamo Banca Mediolanum, Boon, HYPE (Banca Sella) Nexi, N26, Revolut e Widiba.

Grande attenzione ha voluto porre Google sulla sicurezza: I dati delle carte di credito non vengono memorizzati sui nostri devices: in occasione dei pagamenti in negozio le transazioni si svolgono utilizzando un numero di carta virtuale. In questo modo, in caso di smarrimento dello smartphone o dello smartwatch non sarà necessario provvedere anche al blocco delle nostre carte.

Vi ricordiamo che il pagamento Contactless in negozio (a smartphone bloccato) sarà possibile per importi fino a 25€, al di sopra dei quali, invece, si renderà necessario sbloccare il proprio dispositivo tramite PIN, impronta digitale o riconoscimento del volto. In alcuni casi, in sostituzione o in aggiunta a questa procedura, potrà esserci richiesta una firma sullo scontrino. In caso volessimo utilizzare per il pagamento uno smartwatch Android Wear, invece, l’autorizzazione di cui sopra verrà chiesta una tantum e rimarrà valida finchè terremo al polso il nostro device.

Loading...