NFC: potenzialità enormi ma anche rischi

30 luglio 201220 commenti
L'NFC (Near field communication), come molti di voi sanno, è un sistema di comunicazione wireless che consente lo scambio di dati fra due dispositivi posti a breve distanza. Una delle opportunità più interessanti offerte da questa tecnologia è il mobile payment, ovvero la possibilità di servirsi del proprio device al posto della carta di credito per effettuare dei pagamenti. Ebbene, se questa prospettiva ci sembra molto felice, bisogna però prestare attenzione alle insidie che tale sistema nasconde, come ha fatto notare Charlie Miller, consulente della National Security Agency, alla Black Hat 2012 Conference.

Miller ha spiegato come l’NFC consenta di impossessarsi dei dati presenti su uno smartphone attraverso un altro telefono.
Conoscendone il numero basterà infatti inviargli un messaggio per disabilitare la modalità stand-by e a quel punto grazie all’ Nfc si avrà accesso a foto, documenti, password, etc.

Questo discorso fortunatamente non è valido per i cellulari con Android 4.0, in quanto in essi una volta in stand-by, l’NFC necessita di essere riattivato mediante una password.

Purtroppo al momento sono pochi i terminali che montano ICS e la stragrande maggioranza non verrà mai aggiornata oltre Gingerbread, per cui non resta che raccomandare attenzione.

 

  • Steve

    ma quanti smartphone con nfc hanno gingerbread (se possono aggiornare a ics e non lo fanno poi è colpa loro)? non credo poi molti

  • robertoio93

    Forse sono 3 o 4 i telefoni con l’nfc dato che stanno iniziando a metterlo da poco.. Quindi ics dovrebbero riceverlo tutti se già non cel hanno =)

  • Marcus Zeitgeist

    Basta un App, per aggirare l’ostacolo, che impedisca il debug o la crittografia dei dati, o impostase doverosamente il proprio terminale (tipo disattivando i comandi remoti dalle impostazioni e servendosi magari di Avast per utilizzarli, visto che Avst non ha il comando di attivazione dell’NFC da remoto). Inoltre, fortunatamente (in questo caso) sono pochissimi i dispositivi GB con NFC.

  • Piero

    In Italia purtroppo non ci possiamo porre questi problemi…

    • DragonKeys

      Cazzate a Milano sono già presenti alcuni punti vendita dove si può pagare con il sistema NFC… informati meglio… hanno fatto fatto anche un servizio su report a inizio anno che ne parlava…

      • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

        E quindi che vuol dire? Successe la stessa cosa con le carte di pagamento con il chip, quando in America ormai erano una realtà, in Italia solo pochi supermercati avevano il POS che leggeva il chip. La situazione è andata avanti fino al 2009 quando ancora c’erano grandi catene di distribuzione che ancora non avevano il pos aggiornato. 2009 capito che vuol dire? Sicuramente succederà la stessa cosa con l’NFC

      • vlade

        ma non c’è google wallet in italia se non sbaglio..

  • Pingback: NFC: potenzialità enormi ma anche rischi | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Mrs92

    usare un dispositivo così vulnerabile come android per effettuare pagamenti mi sembra azzardato. Ma è mai possibile che le persone si siano stanchate della buona vecchia carta di credito?
    Tra qualche anno si pagheranno i conti con uno scanner retinico. Pazzia!

  • Nate River

    ahahah infatti, in italia neanche possiamo.

  • Mr verdicchio

    Mai sentito parlare di carte di credito?
    Hanno sistemi antifrode collaudati.
    Sopratutto le migliori sono assicurate.
    A che caxxo serve pagare con un cell?
    Il sistema se mai è utile per lasciare le proprie
    credenziali o scambiare altri dati.
    Per pagare mi sembra ancora troppo presto

  • simone

    Lo NFC dovrebbe essere usato per pagamenti di piccola entità: caffè, giornale, biglietto dell’autobus, parcheggio… ecc…ecc
    Chiaramente esiste anche la carta di credito, il POS, ma nel primo caso devi firmare la ricevuta, nel secondo immettere il PIN.
    Lo NFC potrebbe essere usato solo avvicinando il terminale senza bisogno di immissione di PIN o altro, certo deve avere una piccola disponibilità giornaliera.

  • Aiax Telamonio

    Ma Milano non è in Italia infatti,è in Svizzera!

  • gnofle

    Gli italioti non conoscono la differenza tra bancomat, carta di credito e tessera dell’Esselunga. Non sanno che al casello dell’autostrada si può pagare con le carte di cui sopra e stanmo tutti in fila all’unico sportello con l’omino, quei pochi usa il bancomat, hanno scritto il codice col pennarello sopra al bancomat stesso… E ci preoccupiamo dell’NFC?

  • David Rockefeller

    Il chip NFC è il marchio della bestia!

  • ilcazzaroantibanche

    Altro che carte di credito, bancomat , nfc e altre cagate!!! SOLDI FRUSCIANTI CAZZAROLA!!! io tornnerei all’uso esclusivo di quelli altro che banche succhiasoldi!!!

    • http://www.facebook.com/EmaBabi Babi EmanuLele

      E si perché con i soldi fruscianti le banche non centrano nulla? Guarda che già esiste la possibilità di usare carte di pagamento ricaricabile senza avere un conto in banca. Ad ogni modo le banche esistono da un sacco di tempo ed hanno fatto il bene di molti italiani. E’ Solo a causa della finanza virtuale che si è arrivati a questo punto e non dei soldi virtuali (che di virtuale non hanno nulla.)

  • anoniamo

    l’italia è un paese fondato sul lavoro nero. i tracciamenti elettronici mettono a rischio le attività illegali tutte

  • arturo

    NFC… mai sentito parlare di PayPass su carte certe carte di credito?
    è la stessa cosa!

  • Howard Saint

    Oh Scusatemi, non riesco a pagarvi il caffè perchè ho la batteria scarica!!!
    No No.. ci vivo anche bene senza NFC…