Nvidia spiega come Kal-El ridurrà il consumo dei telefoni nonostante le alte prestazioni

20 settembre 201125 commenti

Conosciuto anche come Tegra 3, il nuovo chip Soc di Nividia, Kal-El, ha fatto molto parlare negli ultimi mesi in quanto dovrebbe essere il primo chip quad core per telefoni Android. Si parla appunto di 4 core, con frequenza di clock da 1.5 Ghz. Queste caratteristiche destano stupore ma anche qualche perplessità sulla durata della batteria. Nvidia dal canto suo garantisce che il nuovo chip non avrà consumi esagerati. Come fa? Presto detto:

Kal-El non ha realmente 4 core Cortex A9, ne ha ben 5.   Il quinto core, detto “companion core”, avrà una frequenza di clock massima di 500 Mhz, e sostituirà gli altri 4 core mentre il telefono sarà in stand by o quando sarà usato per funzioni semplici.  Questo permetterà di non dover sprecare autonomia attivando gli altri 4 core, più potenti, per processi semplici come le mail push, le varie sincronizzazioni di Android, sfondi live eccetera.

Se ancora non siete convinti, queste due immagini esplicano bene il concetto

Vi ricordo che i primi tablet dotati di processore Kal-el sono previsti per i prossimi mesi, mentre per smartphone bisognerà attendere fino al 2012.

 

 

 

 

Loading...
  • Mattia

    intelligente

  • Fra2877

    Aspettiamo? Volentieri!

    • Marco

      Interessante…ma quando si sfrutteranno realmente le potenzialità di un semplice dual core??sembra la corsa a chi ce l ha piu lungo..ma vedo poche pochissime cose che posso fare con il galaxy s2 rispetto al mio precedente desire hd.
      Per il momento mi pare inutile.

  • Gia_jp

    Un po arrangiata come cosa… spero che ci sarà un androidi talmente stabile fa gestire quel casino di cambi CPU. Vorrei sapere quando iniziano a pensare proprio a nuove batterie anziché a questi trucchetti da poveri

    • Cazzimiei

      da poveri? intanto è geniale.. e nello stesso tempo cercheranno batterie piu performanti

    • Giuseppe

      Probabilmente hai ragione, ma se i registri sono condivisi non dovrebbero esserci molti problemi

    • Da poveri? Ma che stai dicendo?

    • Anonimo

      Non è mica così semplice come la fai tu. Prima di tutto i trucchetti da poveri come dici tu, sono preferibili a una batteria più grande, a parità di autonomia: sempre meglio ottimizzare le risorse disponibili che aumentare le risorse.
      Secondo, nvidia si occupa di fare chip e non batterie, quindi giustamente lavora per fare chip a basso consumo. Se htc e samsung poi decidono di usare una batteria più potente, meglio ancora.

      • Dragondevil

        beh, intanto nvidia pensando sempre a fare cpu a basso consumo, ne ha fatta una a basse prestazioni, il tegra2 che rispetto all’exynos è dietro anni luce e rispetto ai qualcomm dual-core è dietro di qualche passo solo perchè quelli qualcomm vengono ottimizzati, il tegra2 no, voglio proprio vedere la differenza di prestazioni contro l’omap…

      • Anonimo

        Speriamo in una batteria più potente altrimenti se faremo una partitina ad un bel gioco 3d il cellulare si berrà praticamente la batteria in un soffio

    • gi pe

      Trucchetti da poveri……magri…chissà quanto costerà uno smarty con questa tecnologia.

  • Lain

    Dopo LG con processore nVidia e lo scarso supporto da entrambe, basta nVidia per Smartphone personalmente.

    • Anonimo

      La colpa dei difetti del dual non è di nvidia ma di lg. Altri prodotti tegra 2 funzionano molto stabili (es motorola xoom). 

      • Lroby74

        Se vuoi vedere il meglio vai su Asus eee pad Transformer.. e tra un po uscirà pure il 2 con il Tegra 3, slurp! :D

    • Lroby74

      Certo che se vai su marche scadenti come LG (e magari ne avrai pure preso uno economico), non ti lamentare della nVidia.. guarda il Transformer della Asus che meraviglia che è !

  • Giograss

    Si fa alla svelta a dire “nuove batterie”, ma il problema alimentazione è presente in tutti i prodotti dalle biciclette all’auto. Chi risolverà questo problema, oltre ad arricchirsi, sarà ricordato a lungo. Un saluto.

  • maximumwarp

    Non capisco il motivo di usare 5 core, quando anche con 4 basterebbe tener attivo e far lavorare un solo core a 500 MHz e attivare di volta in volta gli altri a seconda della potenza di calcolo necessario. Con 5 core si ha sicuramente un costo di produzione maggiore e comunque la potenza massima di calcolo resta quella di una CPU a 4 core, mah… -.-

    • Riccardo Travaglini

      tu stai dando per scontato che stiamo parlando di 5 core identici, cosa che non solo non è scritta da nessuna parte ma dalla definizione “companion” anziché core 0 o core 1 mi vien da pensare che sia fatto diverso proprio perché ha il compito (che gli altri non hanno) di consumare il meno possibile quando il cell è in stand by e non ha invece il compito di fornire grandi prestazioni. 
      Se fosse un core normale, tra l’altro, non avrebbe senso spegnerlo quando il carico di lavoro aumenta…

  • tonno16

    il sistema mi sembra buono. unico “problema” secondo me è l’accensione dei core. se io sono su una pagina web normale e clicco il link di un gioco in flash player on line, ovvio che qualche core dovrebbe accendersi. ma secondo me è quell attimo li cherallenta. l’accensione degli altri core.

    inoltre avrei preferito un quad core multi channel come nei pc, altrimenti qui il 4 core sarà nuovo quando si butta il telefono e il primo core sarà usurato troppo

    • Riccardo Travaglini

      esatto, son d’accordo con matteo tronchetti. E poi una pagina su browser ci metter dei secondi ad aprirsi

    • Matteo Tronchetti

      Ahahah eh vabè mica è una lampadina a basso consumo che si deve “scaldare”… ci parla di micro frazioni di secondo… XD

  • _Jack_

    Un super quad core che quando non serve si nasconde dietro un single un po’ scrauso… Insomma Kal-el si porta dietro anche Clark Kent! XD

  • Spagna79

    Il vero problema di qualsiasi tecnologia é la gestione e immagazzinamento in spazzi contenuti dell’energia. Le velocità sono solo una derivante di questo’ultima. Si accettano compromessi per deviare il vero problema. Che tristezza

  • Pierfrancesco

    E pensate che il problema delle batterie potrebbe esserete solo un incubo, dato che la tecnologia per sviare al problema esiste e come…leggete un po su Tesla chi era e come avrebbe potuto salvarci con le sue invenzioni che ad oggi molti ingegneri propongono ma vengono fatti fuori dalle grandi aziende mafiose del settore…eh..siamo poveri schiavi del sistema

  • Pingback: Batterie per smartphone dieci volte più potenti, ma solo fra 5 anni – Androidiani « Androidiani.com()