Samsung, dopo Qualcomm, saluta anche ARM: un chip Exynos senza core Cortex nel 2016

18 Marzo 2015109 commenti

Come noto, il 2015 si è aperto con l'inatteso e clamoroso "schiaffo" che Samsung, maggior produttore di smartphone al mondo, ha elargito a Qualcomm, chip-maker storicamente partner del produttore coreano e di gran parte dei produttori Android. I problemi di Snapdragon 810 hanno infatti spinto Samsung a utilizzare il suo Exynos 7420 sui nuovi Galaxy S6, e la prossima vittima dell'autarchia di Samsung potrebbe essere ARM.

Samsung vorrebbe infatti rendersi ancora più autonoma sul fronte CPU: i media coreani, l’azienda avrebbe intenzione di realizzare un chip Exynos dotati di core “fatti in casa”, dando quindi il benservito ai core Cortex di ARM e presenti anche nei suoi chip Exynos (si tratta, in particolare, di quattro core Cortex-A57 e quattro Cortex-A53).

Secondo le fonti, Samsung si aspetta di “vedere risultati” in merito entro il primo trimestre 2016: il nuovo chip dotato di core Samsung dovrebbe quindi essere pronto tra circa un anno, probabilmente in tempo per la presentazione del prossimo Galaxy S7.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com