Google mette in moto la macchina del marketing e porta Glass al Superbowl

23 gennaio 201414 commenti
Che l'anno appena iniziato possa essere quello del lancio sul mercato di Google Glass è un'ipotesi decisamente realistica, che trova solide conferme: a Mountain View sembrano infatti aver intenzione di spingere sul marketing per fare uscire l'innovativa periferica dall'anonimato, e un evento sportivo da oltre un miliardo di spettatori è certamente l'occasione giusta.

In collaborazione con l’emittente CBS, Google porterà infatti i suoi Glass al Superbowl, l’evento sportivo più seguito del pianeta (circa un miliardo e duecento milioni di spettatori stimati) e i cui spazi pubblicitari vengono contesi a suon di milioni dagli inserzionisti.

Il cronista John Kucko farà infatti da speciale broadcaster per il pubblico:

Google Glass offrirà al pubblico la possibilità di assistere al più grande evento sportivo da una prospettiva mai vista o sperimentata prima. Utilizzare questa tecnologia sarà prezioso per i miei reportage giornalieri.

Tim Moore ha collaborato con Kucko per ottimizzare l’esperienza d’uso:

E’ ora che le persona vedano gli aspetti positivi di  Google Glass e non potrebbe esserci platea più vasta di quella del Superbowl. John Kucko ci sta guidando verso una vera avventura. E’ come infilare un casco da

football in soggiorno e vivere il gioco in un modo, finora, inimmaginabile.

Google vuole dunque sfruttare quest’occasione per presentare Glass al grande pubblico e metterne in luce gli aspetti positivi e innovativi: la macchina del marketing sta per andare a regime e questo porta a pensare che il lancio sul mercato sia una questione relativamente breve.

  • vortex67

    A breve uscirà la notizia che i google glass verranno vietati al superbowl

  • Walter

    Possono mettere in piedi la macchina del marketing che vogliono, ma se hanno intenzione di vendere i Glass ad una cifra vicina ai 1.500$ (anche per non irritare chi sta tutt’ora aderendo al programma explorer) quest’anno, penso proprio che faranno pochi affari.

    Di contro, se il prezzo del prodotto di massa sarà sensibilmente inferiore (cosa auspicabile da Google, che per altro non è nuova alle vendite “in perdita”), allora la loro uscita sul mercato dovrà tardare almeno un altro po. Sopratutto dovranno trascorrere alcuni mesi dalla chiusura del programma di test a pagamento.

    • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

      dici?… bhe! certo non è per la vendita di massa, ma se google riesce (e ci riesce) ad identificare i googleglass come icona di uno status di “FIGO”, secondo me non ne venderanno tanto pochi.
      del resto… se per iphone si arriva vendersi il rene…

    • teo

      Ma se tutti corrono a comprare cellulari a 700 euro (e ne valgono meno della meta),,perché no. Dovrebbero fare lo stesso con i glass. Basta essere bravi a spostare l asticella dei babbei che credono che 1500 euro è un prezzo giusto per una novità cosi figotecnologico

      • Walter

        Mica così ovvio, come ragionamento. Guarda il Galaxy Gear…

        La gente sicuramente compra lo smartphone che costa di più per vantarsi, ma di base lo fa a colpo sicuro. I Glass non sono un oggetto così versatile.

  • Luke_Friedman

    Per quegli applicativi vedrei meglio una macchina simile all’Oculus Riff…

  • Pingback: Google mette in moto la macchina del marketing e porta Glass al Superbowl | Crazyworlds

  • simone

    E nei porno?

  • Pingback: Google mette in moto la macchina del marketing e porta Glass al Superbowl | News Novità Notizie Trita Web

  • xteo

    Soldi a parte….se io avessi la possibilità economica di poter permettermi di spendere una cifra del genere per provare un prodotto che tutt’ora è di nicchia credo lo farei….magari poi li terrei in un cassetto perché non fanno per me oppure li userei ogni giorno, per documentare la mia vita, specie se magari faccio un lavoro che mi permetta di sfruttarli, giornalista o chissà cos’altro, 1500 dollari potrebbero valermi la carriera, farmi raggiunge livelli che fino a poco tempo prima non potevo credere perché non dovrei provarci….e bhe…diamoli in mano al nostro amato Rocco…e poi vediamo che film ci tira fuori…già fanno “miracoli” con una telecamera in mano! Okkk mi aspetto l’ira di tutti i perbenisti del mondo androidiano ma ben venga….

    • xteo

      Rispondo a me stesso….sto guardando mistero e stanno cazzeggiando x i sotterranei di new York…pensate se anziché portarsi dietro una telecamera con tutti gli ingombri avessero dei Glass….gli scoop sarebbero più semplici e vivibili in prima persona….ciò che tutti i giorni cercano di replicare nei giochi per ps3 e Xbox….quindi un utilità di certo l’avrebbero

      • lello

        Esiste una soluzione molto piú economica: si chiama Go Pro.

        • Gino

          Cioè, stai paragonando una fotocamera resistente agli urti con un paio di occhiali interattivi con funzionalità ed applicazioni proprie?

  • Pingback: Google mette in moto la macchina del marketing e porta Glass al Superbowl | Notizie, guide e news quotidiane!