La vittoria di Apple su Samsung potrebbe non danneggiare Android

27 agosto 201286 commenti

La grande vittoria di Apple su Samsung (giusta o sbagliata che sia per noi) è ben meritata secondo le leggi ma potrebbe non rappresentare una seria condanna per Android se non di catapultare l'iPhone nuovamente sul tetto del mondo. Complessivamente la sentenza ha rappresentato maggiormente una grossa perdita per Samsung di quanto non fosse per Android, anche se attualmente è ottimamente rappresentato nel mondo dal produttore coreano, ed inoltre la decisione finale della giuria potrebbe non causare danni alla piattaforma di Google poichè è maggiormente incentrata su "brevetti" riguardanti il design.

Modellare e progettare il Galaxy S e l’interfaccia TouchWiz dopo la comparsa dell’iPhone non ha rappresentato un buon inizio per Samsung e nonostante tutto ciò che riguarda le aziende, le nostre preferenze e l’intero processo, nessun’altro meglio dei giurati ha esaminato ogni prova al fine di prendere tale decisione.

Sarebbe inutile adesso sospettare della bontà e serietà della giuria dopo aver conosciuto la sentenza finale poichè è sempre stata la medesima sin dal primo giorno: “Samsung ha copiato Apple in modo inappropriato e per questo è stato punito.

Seconda le leggi Samsung ha copiato Apple (questa è la frase più ricercata e cliccata della settimana) ed è stato punito per aver violato dei brevetti della mela morsicata, ed anche se questi brevetti non esistono realmente ciò che ha fatto andava punito. Questo, purtroppo, non è il semplice caso di un’azienda “no-name” che copiando lo stile di un celebre brand e vendendolo a pochi € in alcuni negozi è riuscita a percepire le sue piccole entrate (vari esempi possono essere fatti con le copie cinesi degli iPhone) perchè diversamente parliamo di una grande azienda internazionale che prendendo spunto da un dispositivo di grande successo ne ha realizzato uno simile ed ha avuto enorme successo e quindi tantissime entrate, riuscendo inoltre a cambiare l’andamento del mercato.

Ormai ben sappiamo (ne parliamo da giorni senza sosta) che Samsung dovrà versare nelle casse del produttore di Cupertino una cifra di circa 1.05 miliari di dollari (forse non un grosso problema dato il fatturato di 6 miliardi nel solo Q2 2012), ma l’aver violato questi brevetti si ripercuoterà anche su Android?

Fino a quando parliamo di design il nostro amato robottino verde non correrà rischi. Se al colosso sud-coreano è stata contesta la forma rettangolare con angoli smussati ciò vorrà dire che fino a quando nessun altro device Android assumerà questa forma la sentenza non avrà alcun significato. I brevetti violati e riguardanti esclusivamente la progettazione sono i seguenti:

  • Brevetto ‘381: effetto rimbalzo elastico relativo allo scrolling (potrebbe creare qualche problema riguardante il multi-touch anche se in questo caso è stato preso in considerazione esclusivamente per l’effetto visivo);
  • Brevetto ‘677: design faccia anteriore dell’hardware;
  • Brevetto ‘087: “design ornamentale” di un telefono cellulare;
  • Brevetto ‘305: icone quadrate ed arrotondate su sfondo nero;

Se dal design passiamo all’aspetto software per Android potrebbero insorgere dei piccoli problemi ed i brevetti in questione sono i seguenti:

  • Brevetto ‘915: capacità del dispositivo di riconoscere un input multi-touch piuttosto che single-touch;
  • Brevetto ‘163: doppio tocco per effettuare lo zoom-in;

Quindi, questi brevetti tecnici potrebbero causare dei problemi al sistema operativo di Google anche se ancora oggi non sembra abbiano causati problemi a nessuna piattaforma mobile; l’unica conseguenza ricade esclusivamente sul sistema dei brevetti, riconosciuto come complicato da interpretare e non sempre corretto.

E se realmente questi brevetti dovessero divenire un grosso problema come si adegueranno i nostri dispositivi? Verrà introdotto il controllo senza contatti? Quest’innovazione è già stata progettata e per evitare ulteriori problemi, per evitare che Apple brevetti anche questo, non resta che integrarlo nei nostri dispositivi.

Sicuramente rimarrà tutto esclusivamente un problema di Samsung che troppo a lungo ha puntato sulla propria TouchWiz e che fortunatamente dopo il primo Galaxy S ha rivoluzionato il design dei successivi smartphone Galaxy. Non assisteremo ad ulteriori processi con HTC per la sua Sense o con Google per l’interfaccia di Android poichè queste non hanno nulla in comune con iOS.

Questa sentenza ovviamente cambierà l’andamento del mercato mobile. La fetta di mercato lasciata da Samsung potrebbe essere rubata da Windows Phone o BlackBerry oppure potrebbe essere colmata dai compagni Sony, HTC, Motorola, LG, Huawei, ecc.

I brevetti sono progettati per promuovere l’innovazione e quando un prodotto è realizzato in modo tale da non violare alcun brevetto di design Apple sicuramente l’innovazione è già accaduta. E per quanto riguarda tutti quei brevetti nello stile del multi-touch (che ancora oggi ci rende possibile brevettare come mangiare una mela) possiamo solamente sperare che la tecnologia ci aiuti a rendere il brevetto ormai passato.

Stiamo assistendo ad uno scontro epocale per dispositivi “copia di iPhone” che nel giro di pochi anni potrebbero scomparire totalmente dal mercato e che forse solamente pochi anni fa avrebbero realmente cambiato il futuro del mercato mobile. Sarebbe giunta l’ora di competere maggiormente sull’hardware, il software ed altri servizi piuttosto che sui brevetti.

 

Loading...
  • Andrea Fabris

    Il 381 non è un brevetto di design ma di utility esattamente come per il pinch to zoom ed il multitouch

  • Walter

    Non c’è stata alcuna “grande vittoria” di Apple, primo perché quello che Cupertino sperava, e cioè che si legittimassero le sue accuse relative ai brevetti estetici, non è avvenuto.

    Samsung è stata multata per violazioni di brevetti software.

    Oltre a questo, tutto questo circo mediatico non danneggerà nessuno, anzi solo un “terzo” player, ovvero il binomio Microsoft+Nokia che sostanzialmente vedono il mercato arroccarsi sempre di più tra i sostenitori di Samsung e di Apple che per cameratismo continueranno a non guardarsi attorno.

    Il danno per Microsoft è indiretto, ma concreto. Peccato, perché alla fine i loro prodotti possono non piacere, ma al momento sono gli unici che stanno provando ad innovare, mentre invece Samsung ed Apple ( i cui rapporti d’affari restano stretti, è un bene ricordarselo), perdono tempo ad ingrandire i display per carenza di idee.

    Comunque, siamo nel post Jobs, appena il retaggio si sarà esaurito, ci sarà da ridere. Apple non avrà più grossi margini di innovazione e non potrà neanche continuare con questo baraccone delle cause, perché se Samsung cessasse i rapporti di fornitura con loro, la catena produttiva di Apple andrebbe completamente ridisegnata.

    In tutto questo, ad Android e quindi a Google, questa bagarre frega poco. Android probabilmente viola qualche brevetto altrui, ma la cosa è reciproca e nel prossimo giudizio Apple vs. Motorola, si vedrà chiaramente. In pratica quindi, la guerra di Apple sarà infruttuosa e non saranno certo cifre irrisorie come quelle in ballo (irrisorie per i leader di un mercato enorme) a spostare l’asse.

    In ogni caso, a Cupertino hanno paura del futuro e si vede.

    • Vincenzo

      Wow sono terrorizzati ma sbaglio o ha cominciato samsung a dire che aveva violato un brevetto? Se le è cercate

    • Antonio

      Non ho parole per la capacita’ di rigirare la frittata: Samsung HA PERSO!!!!! Mettetevelo in zucca… con le chiacchiere non si arriva da nesusna parte… sono i fatti che contano… Un giudice (che siate d’accordo o meno) ha condannato Samsung per aver COPIATO da Apple … e Samsung deve dare 1 Miliardo di euro e spicci (sempre se non riescano anche a bloccare i dispositivi…)
      Buona giornata!

    • Maurizio

      sono d’accordo ciò che muove apple è la paura e la realtà che Samsung è il numero uno e lo sarà per un Po

  • miciobigio

    Concordo pienamente con il finale del tuo post. Abbiamo assistito ad una adolescenziale battaglia a chi ce l’ha più lungo, mentre di sostanziale difesa delle innovazioni c’era ben poco. Forse il can-can mediatico è stata la parte più fastidiosa.

    • Walter

      il can can mediatico è pubblicità gratuita che rafforza verso la propria (reciproca) clientela la sensazione di persecuzione (nel caso di Samsung) o di speculazione (nel caso di Apple) che in ogni caso è utile.

      • Andrea

        E chi l’ha detto? In borsa credono esattamente l’opposto :-)

        • Walter

          ma la borsa non è il mercato, è un luogo fatto di lobby di potere che non ha nulla a che fare col mondo reale.

          Il mondo reale è fatto di consumatori che si schierano col loro marchio preferito, difendendolo a spada tratta, fino a quando non arriva un nuovo marchio che fa cambiare i loro gusti, ed il gioco ricomincia.

          Oggi la lotta è a due, tra Samsung (e bada, Samsung e non Google o Android) e Apple.

  • charly

    Bravo Andrea, hai colto un particolare che forse sfugge a molti.
    Qui non si tratta di estetica ma di brevetti software, quali il pinchToZoom, doubleTap ecc.
    Ricordate come si ingrandiva una foto prima o a ridosso dell’uscita di iPhone 2G?
    Bene, tap sulla foto, barra laterale a dx, + e – per ingrandire.
    Se google non vuole avere problemi sul suo Android, deve:
    1) pagare tali brevetti,
    2) rimuovere queste gestures nei prossimi updates, almeno per il mercato Americano.

    • g.crow1988

      Ma ci rendiamo conto?!?!? Apple aveva paura della concorrenza e visti i cali di vendite ha pensato di aumentare le entrate esigendo una percentuale da chi fa il telefono comodo da tenere in tasca! Altro che proteggere l’innovazione!! Proteggono le loro casse!!
      Io penserò per Samsungfag ma il GS3 è stato il primo Samsung che ho avuto! Non l’ho certo preso perché non potevo permettermi il 4S quindi! E come me milioni di utenti Android hanno fatto una scelta su ciò che offriva il sistema operativo!! Apple fa pena nell’integrazione con Windows ed è un incubo per chi vuole cimentarsi a sviluppare software! Non potendo colmare questo vuoto si sono attaccati al loro prezioso design

      • Andrea

        Che vuoi dire con “Apple fa pena nell’integrazione con Windows”? Lo strumento di sviluppo è disponibile solo per OSX, quindi non c’è NESSUNA integrazione con Windows, ma non per questo è un incubo per chi vuole cimentarsi nello sviluppo. Anzi io ritengo che lo strumento di sviluppo sia nettamente migliore di quello di Android ( basta pensare all’emulatore ).

        Non parliamo poi delle versioni del sistema operativo. Ad oggi utilizzare l’ultimo SDK per iOS (5.x) significa tenere fuori il vecchio iPhone 3G ed il vecchissimo iPhone 2G. Utilizzando Jelly Bean quanti dispositivi lasciamo fuori?

      • tuono

        scrivi solo sciocchezze, io sono un programmatore laureato e ti assicuro che da un punto di vista software apple è tra le migliori. Tu pensi che la tua samsung non brevetta nulla? tu sai che quanti soldi incassi in brevetti che concede? Però se lo richiede Apple te che sei di parte non vale giusto? ringrazia apple che altrimenti il tuo samsung s3 sarebbe stata una copia del blackberry con tastiera e display da 2 pollici.

    • Milton89

      Eh si e ford invece va pagata perchè hai i pedali e il volante, bravo continua a ragionare così

  • elmagnanimo

    Il brevetto 305 é qualcosa di imbarazzante…

  • cerico76

    Io credo che alla fine Apple da tutta questa vicenda abbia perso in credibilita’ e fascino.
    Ha dimostrato qual’e’ il suo vero obbiettivo e il suo modo di lavorare…
    Giusto tutelarsi,ma temere un confronto fino a questo punto ,indica una debolezza enorme nel “carattere” (passatemi la parola) di Cupertiino.
    Buffoni….

    • g.crow1988

      Te la passo e condivido!

    • Andrea

      Se, come dici, è giusto tutelarsi, quale sarebbe stato per te il limite al di sotto del quale Apple poteva definirsi corretta?

  • g.crow1988

    Ma porca miseria!!!! Domani brevetto i bicchieri cilindrici è guai a chi non mi paga per produrli!
    Siamo a questi livelli gente!!!! Se quei vigliacchi di cupertino brevettano tutte le forme possibili di icone e di telefoni mi dite come si fa a mantenere il mercato LIBERO?! Hanno paura della concorrenza e cercano di nascondersi dietro a “brevetti” RUBATI ,perché l’iphone non è certamente il primo smartphone con quella forma!!! Volete un esempio?? I-Mate PDA2K !!! Era rettangolare con angoli smussati ! Sapete Apple cosa produceva l’anno in cui io acquistavo quello smartphone? L’ipod “mattonella” il primo ipod da 20gb con rotellina centrale!
    Apple non ha inventato nulla!!!!si è solo appropriata INDEBITAMENTE di idee altrui!

    • Mirko

      Infatti, quoto in pieno, e su questo argomento consiglio la visione del film “i pirati della silicon valley”, è molto illuminante, ci dovrebbe essere anche su YouTube se non mi sbaglio

  • ghigo

    la storia insegna!!! apple tanti anni fa inventò un sistema operativo ,come lo vediamo ora con icone e tante altre cose,,,,,,,un signore di nome bill gates prese (copiò)pari pari il sistema chiamandolo windows …diventando il primo al mondo !! giusto? rilegando apple come seconda scelta,,,,,,apple non vuole fare un’altra volta questo errore !!!!

    • Mirko

      Peccato che il sistema operativo di Apple era copiato a sua volta….

      • dragondevil

        se ti riferisci a quello della xerox sappi che non era finito, quindi apple ciò che fece fu solo copiar l’idea dell’interfaccia grafica, ma il sistema operativo in se per se lo creò lei!!

        • Milton89

          copiò comunque l’aspetto grafico, poco importa cosa c’era sotto, non ha inventato nulla

          • Andrea

            Apple PAGO’ per visionare i lavori di Xerox, e si “ispirò” alle idee dei suoi laboratori e non ci fu nessun passaggio di codice. Quindi non copiò ma comprò l’idea. E’ molto diverso.

            Se vuoi saperla tutta qualche dipendente di Xerox passò ad Apple perchè non sopportava la miopia di Xerox.

          • damir marasso

            beh le cose andarono in effetti cosi pero’ come dato di fatto Andrea l’illuminazione la ebbe Xerox e non Apple

          • Andrea

            Sicuramente, e tanto di cappello ai laboratori Xerox che in quei periodi ebbero molte altre intuizioni. Ma Apple partì da un idea e realizzò qualcosa di concreto. E comunque, ripeto, non copiò ma comprò.

          • damir marasso

            Correttissimo. Io,per ritornare a prima comunque guardo la cover posteriore del GSIII e rimango agghiacciato,mi ripeto signori miei io per 700 € desidererei come minimo non dico il liquid metal :-D ma sicuramente NON QUESTA porcheria, mamma mia quanto detesto chi vive con i para occhi e continua a difendere un brand usiamo santo cielo un po di razionalità e criticità…

          • super

            e se non ci fosse stata apple utilizzeresti ancora su SO a riga di commandi… fate ragionamenti filosofici e di principio ma il mondo reale è tutt’altra cosa. E’ fatta di cose concrete per fortuna.

          • damir marasso

            Qual’è il mio ragionamento filosofico? dire che Apple ha pagato Xerox? vero ! è un dato di fatto. Oppure che il GS3 ha la cover di policarbonato di pessima fattura? vero,basta avere un occhio anche con 3/10 di diottrie. Inoltre Qual’è il mondo reale? credi davvero se non ci fosse stata APPLE saremmo ancora a linea di comando? illuso.

          • damir marasso

            ….Appunto ,se non ci fosse stata XEROX :-) dalla quale la tua amata mela ha comprato cash idee prima e personale in un secondo momento.

          • pippo

            cambia, se un prodotto non lo vendi vale 0. perchè rischi 0. Apple ha comprato un invenzione che sarebbe rimasta nei laboratori, ha rischiato e lo ha proposto al pubblico. il tuo è un ragionamento da adolescente.

  • Paolo (in fuga)

    Premetto a scanso di equivoci che se avesse vinto Samsung avrei scritto le stesse identiche cose; che se domani Google e MS si fanno causa per la Fat o il Meta Search, a prescindere da ci vinca scriverei le stesse identiche cose. Quello che penso non è contro questa o quella azienda, ma con un sistema che ritengo ingiusto ed alla fine dei fatti inefficiente. Quindi astenersi da commenti noi abbiamo ragione e voi avete torto, che non faccio parte ne dei noi dei loro e alla fin fine penso che hanno torto tutti i contendenti di questo gioco.
    Come funziona il sistema adesso ? Un’azienda investe in ricerca e sviluppo. Scopre o progetta un nuovo oggetto o una nuova funzione. La brevetta. A volte la produce e a volte le basta addirittura avere solo il brevetto. Se l’ha prodotta incomincia ad incassare (se l’idea è buona) maggiori profitti rispetto ai suoi concorrenti. Per un certo periodo di tempo è quindi leader di quel mercato.
    A questo punto è plausibile che qualcuno le copi l’idea e produca la stessa cosa ad un prezzo inferiore o con delle migliorie rispetto alle funzioni base.
    Nel sistema attuale cosa fà l’azienda copiata ? Chiunque essa sia.
    Spende soldi e tempo a far valere le sue ragioni in tribunale e diciamo che ci riesce anche. Alla fine il copiatore economico o il copiatore migliorativo vengono sconfitti e l’azienda mantiene il controllo del mercato con la sua vecchia cara idea che aveva avuto.
    Ad una lettura superficiale sembrerebbe una storia a lieto fine, ma a volte per capire le storie bisogna guardare il quadro generare, perché i particolari sono traditori.
    Nel quadro generale mancano fattori come i consumatori, il libero mercato e l’innovazione.
    Questo sistema così come è pensato adesso sottrae risorse all’innovazione per destinarle alla difesa della posizioni conquistate. In soldi porta via soldi dai laboratori di ricerca per farli andare verso gli studi legali.
    Inoltre dal punto di vista del consumatore è sempre auspicabile avere il miglior prodotto al prezzo minore. Se questo è vero per un dispositivo elettronico immaginate quando sia vero in campo medicale. Un piccolissimo miglioramento in un farmaco. Semmai eliminando solo un microscopico effetto collaterale che impedisce di usarlo ad un tizio su un milione, immaginate quanto sia importante per quel tizio che potrà usarlo e forse salvarsi la vita.
    Bene, Il sistema come è concepito adesso non lo permette. Funziona diversamente e Apple seguendo le regole ha vinto, correttamente. Ma chi ha perso davvero. Samsung ? O noi ?
    Immaginate ora una scenario diverso. Con regole diverse. Senza brevetti. Senza copyright. Uno scenario open source e copy left direbbe qualcuno. Che succederebbe.
    Un’azienda ricerca e sviluppa ed innova con una bella nuova scoperta. A questo punto non può brevettarla. Quindi già una cosa buona. Per monetizzare deve produrla. Non le basta avere un foglio di carta con scritto sopra che è sua per usarla un domani contro qualcun altro e farci soldi. Quindi primo piccolo risultato positivo. Le idee diventano cose subito disponibile alla collettività.
    Prodotta la cosa incomincia a venderla e a godere di un periodo di egemonia del mercato (se l’idea è buona) e a fare extra profitti rispetto alle sue concorrenti.
    Fino ad adesso le due storie procedono parallele,ma adesso divergono.
    In un mondo senza brevetti l’azienda in questione sa che centinaia di occhi stanno smontando e studiando la sua innovazione e che il suo periodo di gloria durerà poco se si siede sugli allori. E che non può impedire in alcun modo che questo accada. Cosa potrà fare allora. Solo investire in ricerca e sviluppo da subito. Appena ha lanciato la sua idea innovativa. In modo che quando i suoi concorrenti produrranno prodotti simili ai suoi, ma ad un costo inferiore o con piccoli miglioramenti lei già sarà pronta con una nuova idea che potrà come la prima innovare il mercato. Se anche questa è un idea buona ricomincerà il ciclo per la nostra azienda innovativa in un rincorrersi di innovazioni su innovazioni e se invece non sarà buona l’azienda in questione soccomberà ed un altra che ha fatto un piccolo miglioramento sarà al comando, ma sicura che alle spalle centinaia di occhi la scrutano pronti a prenderne il posto.
    In parole povere: al mattino non importa se tu sia Leone o Gazzella incomincia a correre se vuoi salvarti la vita.
    Sembra ad uno sguardo superficiale uno scenario apocalittico, ma è lo scenario della vita, dell’evoluzione e del progresso tecnologico. Mentre quello brevettuale è lo scenario della stagnazione e della morte.
    Se ancora non ci soffermiamo sul particolare, ma allarghiamo lo sguardo al generale, Uscendo dal conflitto tra guelfi e ghibellini e pensando anche alla collettività tutta. Uno scenario cosi’ concepito permetterebbe un’innovazione più veloce e corposa o ad avere prodotti ad un prezzo inferiore e quindi a disposizione di molti invece che di pochi. Solo che invece di comprare sempre la stessa cosa, allo stesso prezzo, dalla stessa azienda protetta da orde di avvocati comprerebbe oggetti nuovi (più economici e/o più avanzati) da aziende sempre uguali se molto innovative o diverse se scalzate dal mercato, ma alla fin fine poco importerebbe per il cittadino/consumatore perchè avrebbe sempre il meglio al prezzi più basso. E non è questo auspicabile ?
    La vera forza dell’uomo che lo ha portato ha primeggiare su tutte le specie è la capacità di imitare e migliorare ciò che osserva nel contesto in cui vive. Con il sistema dei brevetti vogliamo negare la nostra stessa essenza,
    E per questo che trovo sterili i discorsi su chi ha vinto o perso dato che chiunque vincesse fin dall’inizio di questa storia cmq avremmo perso noi come collettività.
    Il sistema dei brevetti e della proprietà intellettuale è il più grosso freno che c’e’ al momento alla crescita della nostra civiltà.
    E ribadisco che se questo può essere poco importante in un campo non vitale come l’elettronica di massa, immaginate quanto sia nodale in altri campi come il medicale o l’agroalimentare.
    Preferire che Bayern e Pfizer investissero tutto quello che guadagnano nei loro laboratori invece che nei loro studi legali. Vuoi vedere che l’ennesima Lamborghini che si è comprato con la sua parcella l’ennesimo avvocato non si trasformi nella cura per il cancro ?

    My 2 cents.

    • dragondevil

      potresti scrivere un libro XDDD

    • Andrea

      Veramente un bel commento e quoto tutto su quello che dici. E’ il sistema che è malato e non si può accusare Apple che è stata vittima, ed ora è carnefice.

    • super

      mi spiace ma il tuo ragionamento non può funzionare e soprattutto bloccherebbe l’innovazione anzichè favorirla. Favorirebbe solo le aziende iene, quelle che non spenderebbe nulla in ricerca, aspetterebbero l’Apple di turno e in 3 mesi farebbero una copia senza rischiare nulla guadagnando sugli altri. Magari vendendo lo stesso prodotto a prezzo più basso non avendo investito nulla facendo fallire l’azienda che invece magari ci ha speso 5 anni per sviluppare il prodotto, rischiando tutti i soldi dell’azienda. Con il tuo ragionamento chi perderebbe anni e soldi in soluzioni/prodotti innovativi? Nel mondo reale per mettere sul mercato un prodotto innovativo ci vogliono tanti ma tanti soldi tra ricerca, sviluppo, produzione, marketing! e se poi arricchisci il primo copione di turno chi te lo fa fare? Inoltre parli come se innovare, creare nuovi prodotti sia una cosa semplice, come se fosse normale che dopo una invenzione sia naturale e ovvia farne altre… Apple per esempio ci è riuscita con ipod, iphone, ipad ma può farlo perchè è una azienda con tante risorse economiche ma è passata anche attraverso fallimenti (es. newton, pippin) che possono portare anche al fallimento dell’azienda.

      • Paolo (in fuga)

        E che fa se Apple, MS, Google o Pincopallo fallisce ? L’importante per la collettività è che le sue idee circolino e crescano. Troveranno sempre qualcuno disposto a prenderle e svilupparle e migliorarle. Sempre se non sono blindate in carta bollata.

        • transporter

          Vero e condivido la tua opinione. Ma questo fa parte del
          mondo utopico, dove tutti sono uguali, dove non devono esistere ricchi e
          poveri, dove non ci sono paesi ricchi che cercano di governare il mono a scapito
          di quelli più deboli e con risorse
          naturali che servono a quelli ricchi per sviluppare e costruire nuovi progetti
          e arricchirsi sempre di più… Un cerchio
          vizioso… Un secolo fa era molto più semplice inventare qualcosa e non servivano
          cosi tanti soldi, adesso impossibile (quasi) inventare qualcosa di nuovo e per
          le innovazioni ci vogliono soldi (per la ricerca) e poi pe la messa in
          produzione. Tu poi essere anche un piccolo genio ma se non hai delle
          attrezzature, difficile mettere qualcosa in pratica e poi goderti il frutto del
          tuo lavoro. E’ anche vero che se alla fine ci riesci, vuoi anche goderti il
          resto della vita se non in tranquillità almeno per riuscire a sviluppare altre
          tue idee (se ne hai ancora). E si può continuare a discutere all’infinito su
          queste teorie, purtroppo le realità sono ben altre. Neanche io non condivido la
          vittoria in casa di Apple perché può costituire un pericolosissimo precedente,
          come detto anche da altri utenti… Era meglio come hanno fatto in altre parti
          del mondo, mandandogli a casa con un
          avvertimento, uno perché si è ispirato troppo e uno perché cerca di vincere e monopolizzare
          nelle aule e non sul mercato…

    • K__A

      Il brutto delle utopie è che funzionano solo in teoria

      • Paolo (in fuga)

        Questa utopia funziona da alcuni milioni di anni e ci ha portato da organismi unicellulari a esseri senzienti. Mi rendo conto che agli estinti monocellulari possa rodere, ma è la selezione naturale.
        Impedirla è sempre stato deleterio proprio per chi ha tentato di opporvisi. Ha stagnato ed alla fine è stato sopraffatto.
        Volendo allargare il concetto. Il sistema brevettuale dietro il quale ci trinceriamo nel mondo occidentale rischi di diventare la nostra tomba.
        I BRICS con la loro totale deregulation stanno dimostrando di essere alla fin fine più competitivi e finiranno per divorarci se non ci diamo una svegliata.
        Come Roma che sicura della alpi fu divorata dai barbari nordici.
        E non è una cosa ingiusta. E’ solo la vita.
        In occidente o ci svegliamo o soccomberemo. E per cosa ? Per far si che pochi mantengano per poco le loro posizioni privilegiate a scapito di molti ?
        Ci stiamo scavando la fossa e Brevetti e Copyright sono due grossi badili che stiamo usando.

        • transporter

          Si, in teoria è vero e l’evoluzione stessa dice questa.
          Finche è comparso l’uomo, il più feroce animale, che distrugge più di quanto i
          serve per sopravvivere! Anzi distrugge per piacere! E dati alla mano, siamo
          alla frutta!!!

    • Cristo12

      Leggendo quello ke hai scritto o vai ancora a scuola o lavori x un azienda statale… il brevetto serve eccome… il problema é il suo contenuto… e il fatto ke concedono brevetti ke nn stanno in piedi…é meglio ke t informi prima di farti voli pindarici

      • Paolo (in fuga)

        45 anni – Libero professionista nel campo informatico da 25 anni – spendo metà del mio tempo professionale a formarmi sulle nuove tecnologie – perchè stagnare è morire – giusto per chiarire – parlo di cose che applico nella mio lavoro quotidianamente – se implemento un sistema nuovo la mattina passo la sera a studiarne un altro dato che nel pomeriggio me lo hanno copiato – non è un dramma – è la vita

    • GCamp

      Letto fin qui: “Premetto a scanso di equivoci che se avesse vinto Samsung avrei scritto le stesse identiche cose”.

    • strike1

      Prova ad aprire un’azienda ed investire in innovazione e ricerca, ipotizza di lavorare per 5 anni su un progetto innovativo, nei 5 anni fra stipendi attrezzature etc hai speso una follia e non hai incassato un euro, ma finalmente riesci a commercializzare il tuo prodotto, pensi che finalmente riuscirai a rientrare dalle spese ma invece no perchè in due mesi trovi in commercio decine di oggetti uguali al tuo ma a metà prezzo.. tanto lo hanno copiato in 2 mesi senza aver studiato niente, possono essere aggressivi sul mercato no? A quel punto non è così semplice come dici tu, che continui ad innovare, ma più verosimilmente chiudi e dai fallimento. A mio parere il concetto del brevetto è corretto ed è un’aiuto all’innovazione, il problema è che bisogna regolamentare meglio cosa si può brevettare e cosa no.

      • Paolo (in fuga)

        Dici bene. Regolamentare. Ma regolamento dopo regolamento il cane si morde la coda. Si sottraggono risorse alla ricerca in favore della difesa legale e nel peggiore dei casi si creano situazioni monopolistiche dove la libera concorrenza favorirebbe il progresso.

    • Vraaden

      Microsoft ha già fatto causa a Motorola per la FAT ed ha anche vinto.

    • Tony Puglisi

      Premettendo che esprimo la mia opinione e non tifo Apple (e manco Android se è per questo) ma penso che ognuno debba prendere il telefono più adatto alle proprie esigenze (non di meno quelle economiche), senza per forza fare il tifo da stadio tipo chi è il migliore e chi è il peggiore.
      Non condivido il tuo discorso, bello e utopico non c’è che dire ma in un mondo dove non ci siano di mezzo i quattrini e dove i prodotti si comperano con le noccioline… Se io pago una persona per studiare una tecnologia almeno il lavoro di quella persona dev’essere retribuito e non può essere rubato dal primo furbetto che viene… sennò è troppo comodo, scorretto e non tutela la creatività ma la furberia.
      Detto questo se Apple si è tutelata da delle invenzioni è giusto che venga ripagata dal lavoro di ricerca svolto (che può giovare a tutti), certo brevettare la forma quadrata di un telefonino… buh mi lascia perplesso.
      Aggiungo che non sempre chi brevetta è l’inventore di qualcosa, la storia è piena di gente che si sono appropriati delle idee di qualcuno, le hanno brevettate per primi e poi il vero inventore in rari casi e dietro cause ha potuto forse avere qualcosa, in altri casi specie una volta si è dovuto attaccare o comunque avere una minima parte…
      Pensate per esempio all’America, di chi porta il nome ? chi si è appropriato della gloria della scoperta rischiosa fatta da Colombo ? Vespucci…
      Apple avrà copiato delle Idee, così come molte altre aziende, anche da suoi dipendenti più geniali, ma se ha avuto la furbizia di brevettarle per prima… il resto son solo chiacchiere …

      • Paolo (in fuga)

        Ma io non nego quanto dici. E’ giusto che chi ha pensato, progettato e prodotto una cosa si avvantaggi sui competitor e guadagni un extra profitto per un certo periodo.
        L’oggetto del contendere è il periodo.
        Con il sistema brevettuale attuale quel periodo si estende all’infinito dato che nessuno potrà mai usare quella idea e migliorarla; pena infinite cause legali.
        Questo (a mio parere) distorce il mercato e provoca la sua stagnazione e favorisce la creazioni di monopoli, rendite di posizione e crescita artificiosa dei prezzi.
        Invece senza il sistema dei brevetti il periodo in questione ci sarebbe sempre, ma sarebbe ridotto e sopratutto limitato nel tempo. Questo spingerebbe il mercato ad un maggiore dinamismo e ad una contrazione dei prezzi in favore del consumatore finale.
        Naturalmente la mia è solo un opinione. Rispettabilissima come la tua :)

  • Rinaldo

    Ragazzi ma avete capito il vero motivo di tutta questa faccenda? Alla fine più si va avanti e se non esce qualche tecnologia nuova tutti i cellulari prima o poi avranno le stesse funzioni, chi più chi meno, la grande mela ha fatto causa alla Samsung secondo il mio parere solo perché teme la sua concorrenza…. Visto che Samsung soprattutto con il suo ultimo arrivato ha già superato l’iphone…. Almeno questo è quello che penso… Ciao a tutti

    • Andrea

      Cerca “Samsung sues” su google e vedi quante volte Samsung ha denunciato altre aziende per violazione dei propri brevetti.

  • damir marasso

    Hai ragione Walter,le cose stanno esattamente cosi’. Secondo me esauritosi l’effetto ” Iphone5 ” poi inizieranno i guai seri per la casa di Cupertino. Samsung certo deve spingere sull’acceleratore puntando maggiormente ad una qualità globalmente maggiore. Il mio GsIII per quanto lo ami a dismisura :-D rimane plasticaccia , iphone come qualità di materiali ( gusti e peso sono molto discutibili ,ne potremmo parlare per ore ) lo polverizza. Effettivamente che poi Samsung debba ridisegnare ( ed innovare ) la Touchwiz è un dato di fatto.

    • asd

      Se tu mi intendi la qualità dei materiali, un cellulare in vetro che al minimo sussulto si frantuma in mille pezzi, scusa ma preferisco la “plasticaccia” come la chiami tu, di cui vi è di mezzo una cosa chiamata gorilla glass. :P

      • damir marasso

        Si si capisco cosa intendi :-D pero’ qualche sforzo in più…

        • damir marasso

          Esatto Andrea, forse asd voleva rimarcare solo la bontà del gorilla glass :-)

      • Andrea

        La “plasticaccia” non è immune a rotture come non è vero che il vetro si frantumi al minimo sussulto. Sono scelte che fanno i produttori, a te piace la plastica? Nessuno ti vieta di comprarla ma non tutti la pensano come te.

    • Steve

      il discorso sui materiali è la cosa più terribile che passa in secondo piano: ma ragazzi di cosa è fatta la vostra tv, la vostra lavatrice, il vostro mp3? di ceramica, di vetro di murano? il telefono è un elettrodomestico, non un mobile! usare la plastica è la scelta più corretta se vuoi il giusto compromesso tra qualità, affidabilità e prezzo. se no ti prendi il vertu che però è tutt’altro. l’iphone ha materiali migliori? certo, ma a che servono se non a dire “ho un telefono con materiali migliori del tuo”? è più fragile, sarà più bello e basta. poi dicono che l’assistenza apple è impareggiabile: con quello che paghi e quello che rischi, è il minimo

      • damir marasso

        Ma ti è proprio sfuggito mi sembra di capire il prezzo del GsIII : cover in policarbonato non è degna di un telefono da 700 € ( Questo costa il mio GSIII ). Quanto avrei dovuto spendere per avere un back cover di buona fattura( non dico liquidmetal :-D ) 3000 € secondo te? Materiali migliori si traducono in QUALITA’ maggiore non è solo un fattore estetico, sai quante volte mi è caduto iphone 4? decine, su che basi dici che è fragile ?

        • damir marasso

          Inoltre il discorso che fai tu alla fine sarebbe valido se si stesse parlando di un telefono che costi almeno la metà rispetto a quello preso in oggetto

  • il gelataio

    Si può dire utto di Samsung, sia in positivo che in negativo, ma oggettivamente i suoi veri punti deboli sono sempre stati design e materiali, per cui dire che “copiando” il design da Apple abbia avuto un concreto ritorno è secondo me una frottola. Samsung ha avuto successo xké ha costruito apparecchi validi e vari spesso a prezzi migliori di Apple. La presenza di Android e le campagne pubblicitarie martellanti hanno fatto il resto.
    Aprite un giornale e vedete se c’è la pubblicità del gs3… Andate in metrò, aeroporto, accendete la tv O andate al mediaworld! Ecco cosa ha fatto Samsung! Marketing martellante forte di poter contare Su prodotti validi (non tutti, principalmente i top gamma)…
    Quindi l’unico modo x fermare l’avanzata Samsung è il ban…la multa sarà dolorosa x le casse, ma in termini di vendite non porterà a niente, anzi potrebbe indurre Samsung a rivedere la politica dei prezzi ed essere ancora più aggressiva.
    Mi chiedo solo 1 cosa: HTC quando ti svegli anche tu? HTC e Nokia sarebbero il colpo di grazia definitivo x Apple…

    • damir marasso

      Ti quoto . Ma su Nokia non credo proprio ! è con un piede nella fossa e si sta auto distruggendo con quell’aborto di windows phone.

      • Il gelataio

        non sono neanche io molto convinto da WP, ma indubbiamente è potenzialmente un’ottima alternativa a RIM per il mondo business… se wp rinnova l’interfaccia a cubotti… per il resto nn è male e anche il loro market sta crescendo.
        Per lo meno è una alternativa alla solita mela!

        • damir marasso

          Non so sai, sono scettico al massimo, mia moglie ha windows phone e vedere ( come ho scritto stamattina ) Skype girare solo come unica app attiva ( non gira in multitasking ) è una cosa penosa. Chissà se si sono accorti che siamo nel 2012 :-D ? E poi è molto fluido..te credo non gira nulla in backround ! per me non è un Os ma un doa :-D :-D

    • Andrea

      Nokia? Se ai tempi del tracollo del symbian, nokia avesse adottato android… ti saluto! E chi li vedeva più? Nokia sarebbe stata dominatrice incontrastata del mondo telefonico, come aveva fatto negli ultimi 10 anni. Ed invece…

  • andrea

    Cmq qui è da denunciare colui che ha permesso di brevettare 677 e il 305, cioè ci rendiamo conto forma rettangolare con bordi smussati…. Ma ci rendiamo conto che esistono pietre di tale forma, le icone arrotondate poi; ma come è possibile poter brevettare cose simili? A questo punto peccato per l’ideatore dello star tack così nessuno più poteva fare un cellulare con sportellino senza pagarlo….
    RIDICOLI

    • ridicolo è il sistema dei brevetti americano, guarda caso in tutto il resto del mondo non è successo nulla! In america si brevetta anche le scoreggie

  • Antonio

    Solo così MerdApple poteva fermare Samsung…

  • davide

    Guardate che è stata proprio google a fornire la prova che ha convinto la giuria a condannare samsung. Ha infatti mandato una mail in cui affermava di aver esortato lei stessa samsung a rendere il gs meno simile ad iPhone, consiglio che evidentemente non ha seguito. In questo forum si dicono le cose solo a metà.

    • Andrea

      E, dalle interviste ai giurati, è venuto fuori che quella mail decisiva nella decisione.

  • Sonia Colella

    Sono stata delusa dalla sentenza perché se avesse vinto Samsung ciò avrebbe permesso di allargare il mercato con prodotti a prezzi inferiori e avrebbe permesso più investimenti nell’innovazione. Mi fa storcere il naso la collaborazione tra Apple Samsung, é nato un duopolio?

    • Andrea

      Cerca “Samsung sues” su Google… Oh! anche Samsung protegge i propri brevetti? Ma non poteva lasciare stare per favorire il mercato e l’innovazione?

  • damir marasso

    Scusate vado off topic per un secondo, leggevo i commenti su Nokia con windowsphone e mi chiedevo ( e lo faccio a voi ) ma come è possibile anche solo immaginare di creare un O.S che non è in grado di far girare skype in backround E SPERARE PURE DI VENDERE ?

  • Andrea

    Innanzitutto, sembra che l’autore di questi articoli ci prenda gusto a gettare benzina sul fuoco, visto che questi reply finiscono sistematicamente in flame.
    Poi, mi chiedo, cosa ci fanno tutti gli applemaniaci qui su un sito di Android? Non hanno niente di meglio da fare? Io non vado a leggere un sito di iphone solo per rompere le scatole al prossimo. Come dire, “e fatevela ‘na scopata!”, nemmeno se le vittorie di una o dell’altra casa portassero in tasca qualcosa, anzi, al contrario.
    Io non so chi ci sia dietro il “banco brevetti”, mi verrebbe da pensare che ci sia gente competente, ma mi sa che mi sbaglio di molto: se la società “X” mi viene a chiedere il brevetto per una cosa fatta di lamiera, con 4 ruote, un motore ed un volante, dovrei rispondergli mandandolo a cagare. Invece a quanto sembra, in Usa si brevettano anche un paio di mutande sporche. Logico che così non si va avanti.
    Tuttavia, secondo me, è una cosa che durerà poco. Si arriverà ad uno stallo insostenibile per apple, che potrà anche avere tutti i brevetti del mondo, ma non potrà mai far fronte a tutte le esigenze di ogni cliente. E quindi potrà cominciare a cedere brevetti, ed altri brevetti diventeranno “sdoganati” per le esigenze di mercato. Se fosse successa la stessa cosa per ogni oggetto di questo mondo, allora avremmo tutti la stessa marca di auto, di gomme, di vestiti, di lavatrice, di tv, ecc. ecc., all’infinito.
    Questo il mio modesto parere

    • Andrea

      Andrea, ( che confusione con sti nick :-) ) quindi chi non la pensa come voi è un Applemaniaco? Ed io che NON sono un Applemaniaco e che ho simpatia per Android, ma che mie idee dove dovrei andare? Tu parli del sistema malato dei brevetti associandolo ad Apple, ma non sai o forse non vuoi vedere che Apple è stata ed è ancora vittima di questo sistema. Apple paga ed ha pagato per i brevetti che ha infranto.

      Secondo te Samsung non ha fatto mai valere i proprio brevetti in tribunale?

  • guns

    Non vedo l’ora che esca il galaxy note2 x far finire ancora nelle casse di Samsung i mie soldini alla faccia della mela!

    • damir marasso

      Io ho venduto il note per la fretta di avere il GSIII, mi sa che ho fatto una gran cazzata :-D

  • Pingback: La vittoria di Apple su Samsung potrebbe non danneggiare Android | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Daniel13

    La Apple farà causa alla Mentadent per lo stesso sibolo? ahhaah

  • sirios.77

    Per le quote di mercato Samsung per me non caleranno, il SGS3 pur avendo un disegno che a molti non piace a moltissimi invece non dispiace a tal punto che Samsung ha dato la stessa forma al SGS dual e al nuovo Note. Ciò che defice in questa guerra sono le idee! Ciaoz

  • ste

    Apple = ridicoli

  • Gleb Golov

    Brevetto per il riconoscimento dell’ input multi-touch invece che single-touch. -_-

  • Vraaden

    Gli effetti negativi per google potrebbero essere al più indiretti, visto che non avendo introiti diretti dalla commercializzazione dei dispositivi, sarebbe difficile determinare il guadagno derivato dall’uso illecito di brevetti ( riconosciuti come validi, è bene ricordarlo, solo da una giuria californiana in primo grado a fronte delle innumerevoli cause intentate da Apple nel mondo) in un’ipotetica Apple vs Google. E gli effetti indiretti potrebbero essere anche pesanti, come l’abbandono graduale di android per WP o boot to gecko ( giusto per citare il più promettente) da parte di delle aziende che finora l’hanno utilizzato.

    PS: va bene che per obbligo di sintesi non potevate riportare interamente il brevetto, ma dai titoli, chi è il “genio” che ha concesso i brevetti 677,087 e soprattutto 305? fossi in samsung farei causa a lui..

  • salvatore costantino

    Apple mi ha fatto causa perchè ho fatto la cacca a forma di mela….

  • Pingback: Lavoro: attivi 20 ore in piu' a settimana con Blackberry e iPad()

  • ermengaldo

    Non danneggerà nessuno ( a parte la multa per samsung ) ….. e per quanto mi riguarda continuerò ad acquistare samsung con android …… gli iphone mi stanno sulle balls a prescindere