Platform Developer Kit: la soluzione per contrastare la frammentazione Android?

30 giugno 201219 commenti

Google durante il primo Keynote ha presentato tante novità per il mondo Android che abbiamo più volte approfondito nei nostri articoli. Project Butter per Jelly Bean, nuovo sistema di notifiche, nuovo assistente vocale e funzioni vocali, primo tablet Nexus e molto altro. Sicuramente di eguale importanza, soprattutto per quanto riguarda gli aggiornamenti ufficiali per i nostri device, è il nuovo PDK, cioè Platform Developer Kit. Questo pacchetto aiuterà tutti i grandi produttori ad accorciare i tempi d’aggiornamento potendo ricevere la nuova distribuzione 3 mesi prima della commercializzazione ufficiale.

Il PDK presentato da BigG durante il Google I/O 2012 dovrebbe aiutare i principali OEM a lavorare per tempi più lunghi sulla nuova distribuzione per poter fornire in tempi breve gli aggiornamenti ufficiali per i propri dispositivi.

Questo Kit sarebbe l’equivalente dell’SDK ma destinato ai produttori che potranno eseguire i test di compatibilità, di reattività e stabilità molto prima rispetto al debutto ufficiale, in modo tale da poter rilasciare aggiornamenti tempestivi e sicuramente più stabili.

Sicuramente il colosso di Mountain View ha fornito a tutti gli OEM interessati un ottimo servizio per poter migliorare i propri. Il PDK potrebbe essere il primo passo verso la risoluzione di uno dei più grandi problemi di Android, cioè la frammentazione.

Google ha cercato d’aiutare i produttori adesso spetta a quest’ultimi utilizzare al meglio questi strumenti. Purtroppo i grandi cambiamenti li potremo notare dalla prossima distribuzione del nostro robottino verde poiché Google ha fornito i PDK di Jelly Bean solamente un mese prima della presentazione ufficiale. Ovviamente già i produttori dovrebbe aver lavorato alcune settimane sui futuri update ma ci sarà ancora molto da attendere per poter ricevere i primi update.

Sicuramente, come detto precedentemente, i frutti di questo servizio li vedremo maggiormente dalla prossima release Android, attesa per il 2013. Nei 3 mesi che precederanno il debutto ufficiale i produttori potranno testare, perfezionare ed aggiornare i propri driver, software e servizi per renderli compatibili con la nuova versione Android.

Ciò che adesso ci interessa maggiormente è Jelly Bean. Secondo voi quale grande produttore riuscirà a rilasciare entro tempi brevi i primi update a JB?

 

Loading...
  • Matteo Lorandi

    Per me il primo sarà htc oppure huawei coll’ascend d quad.

  • Sicuramente Asus e Samsung, poi si spera che Sony sistemi pure i device 2011, che presentano il problema del led di notifica…. :)

    • dragondevil

      tra quelli che hai detto tu, solo asus POTREBBE rilasciare JB prima di altri, ma samsung la escluderei a priori…
      è stata l’ultima a rilasciare ics su soli 2 telefoni di cui il note ancora deve riceverlo, figuriamoci se sarà la prima a rilasciare un altra versione di android…

  • h

    mh, beh sony e samsung non mi fanno sperare…forse si htc
    ma alla fine sti cazz…ho il mio GNexus trollollò! :D

    • Davide Paradiso

      Sony è stata la migliore sugli aggiornamento. Evitate di parlare a vanvera *_*

      • A A

        Non è vero, ha tralasciato il play, cel che fa girare i giochi bene anche con ICS

        • Francoiky

          Incompatibilità. Non è una scusa perché TUTTI i device sono stati aggiornati tranne quello. E poi vuoi mettere l’UNICO non aggiornato dalla Sony (per problemi di compatibilità) contro i 1000 device non aggiornati dalle altre case?

        • Sand-man

          Se teniamo conto del numero device aggiornati…direi di si, tutta la gamma 2011 contro 2-3 aggiornamenti di HTC…lascia stare, solo il mio povero xperia play non ha ICS, però ci hanno provato comunque è il risultato purtroppo è stato una parziale incompatibilità dei giochi ottimizzati….quindi giusto che abbiano annullato, sicuramente chi ha il play vuole giocarci senza problemi…avrà aggiornato anche un poco prima(%!?) ma la metà della metà di Sony e htc come fa Samsung maggiora di 100-150 euro un device senza motivo…Sony no

      • Wuasallo

        Sony meglio di HTC?? Direi di no

        • dragondevil

          ma io direi proprio di si…
          sony ha aggiornato anche i device di fascia bassa, mentre non i pare che il wildfire s riceverà ICS…

          • Wuasallo

            Forse su quello hai ragione…. Hanno aggiornato tutti i device… Però in quanto a velocità HTC ha battuto tutti…

          • dragondevil

            se non sbaglio il desire s ha ricevuto l’aggiornamento qualche giorno fa…l’arc s e il xperia mini lo stanno ricevendo tutt’ora, quindi anche 5 giorni di differenza non mi cambierebbero la vita…

      • marcoar

        Mai sentito parlare di HTC? Quella casa che ha aggiornato i propri terminali un mese prima degli annunci degli aggiornamenti di altre case, Sony compresa, ?

        • Davide Paradiso

          Sony ha già aggiornato la gamma xperia 2011. Mio fratello sta ancora aspettando l’aggiornamento del Desire HD, idem per chi ha il Desire S.
          Desire Z e Desire non vedranno ICS.

        • dragondevil

          wow, meglio avere un aggiornamento con un mese di ritardo, o non averlo proprio?? htc aggiorna solo telefoni di fascia alta…
          il desire z e il wildfire s non verranno aggiornati…sony invece ha aggiornato anche il mini che costa solo 159€…

        • dragondevil

          mai sentito parlare del desire s?? ics l’ha ricevuto la settimana scorsa, quindi non tanto prima di altri…
          htc l’unica cosa che ha fatto un mese prima rispetto agli altri è stato rilasciare la road map degli aggiornamenti…
          prendi ad esempio l’arc s che ha ics già da un mese, e il desire s che lo sta ancora ricevendo…quindi se non sbaglio, circa un mese dopo sony!!

  • Maurizio

    Sicuramente motorola!!! :)

  • dany82

    Sicuramente Asus!

  • Pingback: Platform Developer Kit: la soluzione per contrastare la frammentazione Android? | Mandave()