The Street: “Gli utenti Android non sanno nulla dei loro smartphone”

25 giugno 201292 commenti
The Street, il celebre blog del Wall Street Journal, solitamente non tratta argomenti inerenti il mondo mobile ed in particolar modo sui nostri dispositivi, ma data l'alta richiesta di business smartphone ultimamente gli argomenti trattati puntano anche al nostro mondo. La scorsa settimana, in un curioso post, The Street, date le statistiche citate aveva constatato che gli utenti Android non conoscono nulla del proprio smartphone; in poche parole gli utenti Android pur di acquistare uno smartphone economico preferiscono puntare su una piattaforma a loro sconosciuta.

Nonostante nell’ultimo periodo molti utenti hanno abbandonato il “vecchio” feature-phone per acquistare un primo smartphone, una buona parte di essi ha scelto Android pur non conoscendolo, ignorandone l’esistenza, le funzionalità e le tante altre caratteristiche tecniche che lo hanno portato ad essere l’OS più diffuso al mondo.

Le statistiche citate nel post di The Street sono abbastanza chiare, anche se non sempre vengono confermate, e ciò che emerge da ComScore è che il 70% degli utenti Android non sa come accendere il Wi-Fi nel proprio device.

Diversamente, il 29% degli utenti iPhone utilizza la connessione ad internet fornita dall’operatore telefonico (nel Regno Unito la percentuale è del 13%). Un altro dato, apparso mesi fa nelle statistiche di ComScore, dice che il 68% degli utenti Android sa utilizzare solamente la connessione internet offerta dall’operatore per navigare sul web.

A favore di questa teoria viene anche citato un dato comunicato dall’Apple Mobile Software Head, Scott Forstall, durante lo scorso WWDC relativo agli aggiornamenti software. circa l’80% degli utenti iOS fa affidamento sull’ultima versione del sistema operativo, diversamente dagli utenti Android (solo il 7%). Ciò non vuol solamente dire che Google, i produttori o gli operatori telefonici non hanno rilasciato gli aggiornamenti ma anche che gli stessi utenti ignorano la presenza di un possibile aggiornamento o non conoscono questa possibilità o le operazioni per aggiornare il proprio device.

The Street continua a sfornare statistiche e numeri a favore di questa teoria dell’ignoranza, o per meglio dire non conoscenza, degli utenti Android del sistema operativo. Il 69% delle applicazioni sfornate dagli sviluppatori nel primo trimestre del 2012 erano destinate al mercato iOS, solamente il 31% per il Play Store di Google. Ciò sembra molto strano date altre statistiche che vedono il market Android non tanto inferiore rispetto all’Apple Store, ma potrebbe essere semplicemente dovuto, facilmente spiegato, dal traffico dati prodotto dagli utenti: 61% dagli utenti iOS e 18,6% per gli utenti Android (utilizzando solamente browser stock).

Ciò ovviamente non ha niente a che fare con lo strapotere del nostro amato robottino verde nel mercato mobile, ma solamente all’utilizzo che ne fanno gli utenti. Ognuno è libero di avere un proprio pensiero e The Street conclude dicendo che:

” Gli utenti Android non sono esperti di tecnologia, non utilizzano mai il Wi-Fi, non utilizzano mai la navigazione web e non aggiornano mai il proprio sistema operativo.”

Sicuramente noi non saremo molto d’accordo con quanto sostenuto da The Street, che forse ha ritenuto fondamentali le statistiche nel propri pensiero. Personalmente penso che ogni utente seppur non tecnologicamente esperto con un paio di giorni d’utilizzo riesce a sfruttare le principali caratteristiche del proprio smartphone; inoltre la statistica ha preso in considerazione solamente la navigazione 3G trascurando quella Wi-Fi in quanto gli utenti Android non sanno utilizzarla, ma il traffico per guarda un video su YouTube o per consultare una pagina web è il medesimo con entrambe le navigazioni perciò il traffico prodotto è lo stesso e quindi allo stesso modo i due utenti sanno utilizzare il proprio smartphone (piccola puntualizzazione: fino alla comparsa di iOS 6, l’utente per sfruttare Face Time aveva bisogno della rete Wi-Fi, cosa che l’utente Android avrebbe potuto fare con il semplice 3G. Perciò è normale che su iOS si utilizza maggiormente il Wi-Fi e gli utenti Android lo accendono meno frequentemente, anche se ciò non influenza moltissimo la statistica).

Con questo mio pensiero non voglio criticare il lavoro di nessuno o disprezzare iOS lodando Android, ma vorrei semplicemente completare il discorso del celebre blog considerando altri aspetti, altre sfumature oltre i semplici numeri. Potrete leggere l’intero post a quest’indirizzo.