Xiaomi Mi5: La Recensione

5 aprile 2016133 commenti

Xiaomi riesce a stupirci ogni volta, grazie ai suoi prodotti dall'ottimo rapporto fra qualità e prezzo. Ad un anno di distanza da Mi4, l'azienda cinese, approfittando degli eventi del MWC, ha deciso di presentare il proprio device di punta: Mi5. L'Hype generato da questo dispositivo era eccezionalmente alto. Xiaomi Mi5 ha effettivamente soddisfatto le nostre aspettative? Scopritelo nella nostra recensione!

La fila che abbiamo dovuto fare durante il Mobile World Congress, solamente per avere in mano il device da mostrarvi, è segno che Xiaomi, quest’anno, ha letteralmente conquistato l’attenzione del pubblico. Non c’è da stupirsi. Dopo alcune settimane di test, abbiamo finalmente pronto il verdetto finale per quanto riguarda Mi5. Il device è descrivibile in poche parole: Ad un passo dalla perfezione.

Premettiamo, comunque, che la versione da noi testata è la base da 32GB di memoria interna che presenta alcune differenze rispetto alla versione da 128GB poiché processore e RAM lavorano a frequenze più basse.

Unboxing

La confezione di Xiaomi Mi5 è piuttosto semplice, se paragonata a quella dei Top di Gamma della concorrenza, ma contiene lo stretto necessario al funzionamento del device: l’alimentatore da 1.5A (QuickCharge 3.0), il cavo USB/USB Type-C e la clip per rimuovere il carrellino delle SIM.

Il dispositivo

dav

Xiaomi Mi5 è un tripudio di linee ondulate, finiture e cura dei dettagli. L’utilizzo dei materiali e la forma del dispositivo con bordi ricurvi sul retro della scocca, uniti al peso di soli 129 grammi rendono il telefono facilmente impugnabile, e leggero. Contribuisce lo spessore di soli 7.3mm che si smorza, ovviamente sui lati. L’utilizzo ad una mano, seppur non “intuitivo” è certamente facilitato, grazie alla forma slanciata, anche se vi consigliamo di applicare una skin o una cover molto sottile, poiché la scivolosità (soprattutto della back-cover) è a livelli elevati. Si nota, ad ogni modo, un uso efficiente dello spazio disponibile. Sempre sul retro del dispositivo, troviamo la fotocamera da 16 Megapixel con flash Dual-LED (dual tone) e, sotto, il logo MIUI.

La scelta di una scocca in metallo che curva dolcemente sul retro del dispositivo, fondendosi con la cover in vetro, dona un eleganza senza precedenti, che speriamo di vedere sui prossimi device Xiaomi.

Sul lato destro troviamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione. Su quello sinistro, invece, è presente lo slot per l’inserimento delle SIM.

Il lato inferiore ospita l’ingresso per l’USB Type-C, lo speaker ed il microfono. Sul lato superiore, invece, è riposto l’ingresso per l’auricolare, il secondo microfono e l’IRC.

Anteriormente troviamo il display da 5.15 pollici Full HD IPS accompagnato da una fotocamera frontale da 4 megapixel (dimensione del sensore 1/3″, dimensione dei pixel 2µm),  e da un LED RGB. In basso sono presenti due tasti soft touch retroilluminati ed il tasto fisco/soft touch centrale. Quest’ultimo nasconde anche il sensore per le impronte digitali, che si comporta in maniera egregia: lo sblocco del device è fulmineo così come la procedura di registrazione delle impronte. Ovviamente l’ecosistema MIUI permette di personalizzare il comportamento dei tasti come più vi aggrada.

Di seguito le specifiche tecniche complete.

Sistema operativo Android OS, v6.0 (Marshmallow)
Processore Qualcomm MSM8996 Snapdragon 820
Dual-core 1.8 GHz Kryo & dual-core 1.6 GHz Kryo – Standard ed.
Dual-core 2.15 GHz Kryo & dual-core 1.6 GHz Kryo – other ed.
GPU Adreno 530
RAM 3/4 GB
Memoria 32/64/128 GB non espandibile
Display 5.15 pollici IPS LCD
Risoluzione Full HD 1080×1920 pixel (428 ppi)
Fotocamera posteriore 16 MP
Fotocamera anteriore 4 MP
Batteria 3 000 mAh
USB Type-C 1.0 reversible connector
Dimensioni 144.6 x 69.2 x 7.3 mm
Peso 129g
Tipologia SIM Dual SIM

Display

dav

Xiaomi Mi5 monta un pannello frontale da 5.15 pollici con risoluzione Full HD e una densità di pixel pari a 428 ppi. Buoni gli angoli di visuale e la resa dei colori (non sembrerebbe ma lo schermo è uno dei fattori che più ha colpito i miei colleghi quando gli mostravo il telefono). Ottima la visibilità alla luce diretta del sole, il sensore di luminosità si comporta in maniera egregia, garantendo un buon bilanciamento e favorendo la lettura anche all’aperto. La scelta di un display full laminated dà, quindi, i suoi effetti grazie anche alla presenza di una retroilluminazione garantita da 16 LED, capaci di coprire il 95% della palette NTSC e raggiungere livelli di 600 nits. Infine, lo schermo offre un contrast ratio pari a 1500:1, questo significa che le parti più luminose dello schermo, superano di oltre 15 volte le più scure.

Fotocamera

dav

La fotocamera posteriore di Xiaomi Mi5 monta un sensore da 16 Megapixel con apertura focale f2.0, doppio flash LED e stabilizzazione a 4 assi (il quarto è l’asse di rotazione). Si tratta della prima fotocamera dotata di sensore SONY IMX298, che include features quali la pixel-to-pixel isolation di DTI e PDAF (phase detection auto focus).  Dopo aver visto come si comportano device come LG V10, Note 5 di Samsung, Galaxy S7 e Google Nexus 6P, non possiamo considerare le foto di Mi5 “impressionanti”, ma ne siamo rimasti piacevolmente colpiti.

Anche nelle foto con luminosità ottima e condizioni eccellenti, si nota una leggera mancanza soprattutto nel livello di dettaglio e accuratezza dei colori. Certo, per un terminale che costa circa 400€ sono risultati più che soddisfacenti, ma se confrontati con i “colossi della fotografia” si pongono un gradino sotto.

Buoni anche gli scatti con poca luminosità anche se, in questo caso, vi consigliamo l’ausilio di un cavalletto e della modalità manuale, per sopperire alle dimensioni del sensore. Il Dynamic Range risulta elevato, caratteristica che abbiamo apprezzato, ed il processing è davvero eccellente.

Parliamo, quindi, di una fotocamera sopra la media che ci ha decisamente impressionato. A livello software troviamo le impostazioni rapide di HDR e Flash nella schermata di scatto (oltre allo switch alla registrazione video e alla fotocamera frontale), mentre a sinistra, tramite swipe, è possibile accedere ad un menu ricco di impostazioni quali la modalità manuale.

Per quanto riguarda i video, l’unica “pecca” da segnalare è l’obbligo di registrare i video in slow motion in qualità HD, ed un leggero sgranamento quando cercate di zoomare.

Per quel che riguarda la fotocamere frontale, parliamo di fotografie con un buon livello di dettaglio, colori consistenti ed un ottimo contrasto.

Software

Xiaomi Mi5  viene venduto con a bordo Android 6.0. Come sappiamo, l’azienda ha deciso di aumentare la sicurezza sui propri dispositivi bloccando il bootloader. E’ comunque possibile effettuare la procedura di sblocco, ma solo una volta ricevuto l’OK direttamente dalla casa madre tramite il proprio account Mi. Per ulteriori informazioni riguardo allo sblocco del bootloader vi rimandiamo al thread sul forum.

Il sistema operativo è ovviamente personalizzato da Xiaomi con l’interfaccia MIUI (7.2.8.0 al momento della recensione), che introduce una pesante personalizzazione del device, distaccandosi dalla versione stock di Android.

Dalla schermata di blocco è possibile accedere in modo rapido alla fotocamera con uno swipe verso sinistra. Trascinando invece in alto si viene riportati alla Home principale del dispositivo che è anche l’unica raccolta di applicazioni in quanto è assente l’App Drawer;

La barra delle notifiche offre ben 21 toggle rapidi selezionabili dalle impostazioni oltre al selettore per la luminosità e il controllo per il player multimediale.

Accedendo alle impostazioni del dispositivo possiamo notare la personalizzazione del display dove è possibile calibrare il tono dei colori e la quantità del contrasto. Pur non essendo uno smartphone eccessivamente grande è presente la funzione per l’utilizzo con una mano sola che offre inoltre la possibilità di ridimensionamento a 4,5″, 4″ o 3,5″ ed è attivabile con uno swipe sui pulsanti soft touch. Questi ultimi sono inoltre personalizzabili per quanto riguarda la pressione prolungata.

Presente inoltre la classica applicazione Sicurezza che unisce praticamente le funzioni di antivirus, firewall, cleaner e energy saver. Il tasto centrare “Verifica” effettua una rapida analisi del sistema cercando di individuare file temporanei o non utilizzati, applicazioni che consumano molta batteria e altre ottimizzazioni possibili. Proseguendo incontriamo Utilizzo dati che monitora l’attività della rete mobile e Blacklist per bloccare certi numeri indesiderati.

Le impostazioni relative alla batteria le vedremo poco più avanti in un paragrafo dedicato in quanto le possibilità offerte da MIUI sono veramente tante e molto interessanti.

Proseguendo con le ultime due voci incontriamo Antivirus che cerca file dannosi suddividendoli in Virus e Rischi e, infine, Permessi. Tramite quest’ultima è possibile impostare le applicazioni con avvio automatico e i singoli permessi di esse, utile per tenere sotto controllo a cosa (e quando) possono accedere le app installate sul nostro dispositivo. Si tratta di una personalizzazione decisamente comoda, ma che di primo impatto potrebbe confondere gli utenti meno esperti, soprattutto se teniamo conto del fatto che di default le applicazioni Google non godranno di tutti i permessi necessari ad un corretto funzionamento.

Non manca lo store molto ricco di Temi e le applicazioni multimediali proprietarie di Galleria, Musica e Video. Troviamo inoltre un buon client email, la radio FM e un file manager preinstallato oltre alla bussola e allo scanner di codici a barre.

Per quanto concerne le performance del device, abbiamo davvero poco da dire. Tutte e tre le versioni del Mi5 montano l’ultimo chipset di Qualcomm: Snapdragon 820. Il SoC integra la CPU quad-core Kryo, che dovrebbe garantire il doppio delle performance rispetto alla “vecchia” configurazione dell’810.

La configurazione base, da noi provata, presenta due core a 1.8GHz e due a 1.6GHz. Le versioni da 64GB e 128GB, invece, sfruttano a pieno la potenza del processore, portando i core rispettivamente a 2.15 e 1.6 GHz.

Tutti e tre le versioni, però, sfruttano la stessa GPU Adreno 530. L’ultima differenza riguarda la RAM, che ammonta a 3GB sulle prime due versioni e cresce a 4GB con la ceramic.

Tutta questa potenza HW non può che garantire performance da brivido. Difatti Xiaomi Mi5 si comporta egregiamente in qualsiasi situazione, garantendo un’usabilità quotidiana d’alto livello, ma riservando moltissime sorprese anche durante le sessioni di gioco. Gareggiare su RR3 con la GPU Adreno che “spinge” è un vero piacere, non solo per gli occhi. Insomma, nessun lag o impuntamento ed una fluidità decisamente apprezzabile. Il telefono non scalda nemmeno dopo un buon periodo di utilizzo (fotocamera a parte, dove talvolta mi è capitato di vederlo surriscaldare).

Parlando di connettività e recezione, non possiamo che dirci contenti di Xiaomi Mi5. E’ vero, manca la banda degli 800Mhz, ma la recezione (con Vodafone) è sempre stata buona ed il 4G non mi è mai mancato. Ottima anche la qualità della chiamata, e dell’audio in capsula, davvero pulito.

Per quel che riguarda i valori SAR, abbiamo provato a decifrare la documentazione, e da quanto ci risulta, dovrebbero essere inferiori ai 2.0W/Kg (parliamo della versione commercializzata in Cina), ma non è stata ancora pubblicata alcuna informazione sul sito ufficiale.

Sempre rimanendo sull’audio, lo speaker (mono) è decisamente potente e mantiene una buona qualità, più che sufficiente ad ascoltare la musica o godersi appieno l’esperienza di gaming.

Ulteriori pareri ed opinioni, nonché consigli potete trovarli nella sezione dedicata a Xiaomi Mi5 sul nostro forum.

Batteria

Parlare di autonomia è sempre complicato, poiché ognuno ha la propria routine quotidiana. Da amante delle notifiche push e dipendente dai social media, solitamente metto a dura prova l’autonomia dei device.

Xiaomi Mi5 non mi ha particolarmente colpito in quanto a longevità. Raramente ho superato le 4 ore di schermo e ancora più raramente sono arrivato dopo cena. Questo con una connessione perenne in 3G/4G ed un accesso frequente a Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter, Snapchat, Tumblr, Linkedin, Google +, Gestore delle pagine, Vine e per finire Periscope.

Con un uso “da ufficio/ scuola” riuscirete tranquillamente a raggiungere le 23.00.

Lato software è possibile impostare dei profili personalizzati nei quali si può settare con precisione il funzionamento di praticamente ogni componente del dispositivo in relazione a quanto vogliamo risparmiare. Possiamo decidere di fissare la luminosità ad una certa percentuale, bloccare le reti, la sincronizzazione o i suoni oltre a bilanciare l’uso della CPU semplicemente attivando un profilo.

Il battery saver lo troviamo anche su molti altri dispositivi e, integrandosi con l’opzione descritta poco sopra, consente di selezionare automaticamente un profilo al raggiungimento di una data percentuale di batteria.

E’ inoltre possibile decidere quale profilo attivare ad un certo orario per mettere magari a completo riposo il dispositivo durante la notte automaticamente.

Conclusioni

Xiaomi Mi5 rappresenta il compromesso per l’occidente. Uno smartphone curato e ricercato, che offre potenza pura e qualità ad un prezzo più che consono. Si tratta comunque di uno smartphone che, ad ora, non possiede la lingua italiana e non ha i servizi di Google presenti all’avvio. E’ dunque un device che richiede un poco di impegno e di conoscenza, quindi non consigliabile a chiunque. Per quanto ci concerne, mentiremmo se non vi consigliassimo di acquistarlo.

Il device è disponibile su Gearbest a €355.58. Vi ricordiamo, inoltre, che Gearbest fornisce assistenza direttamente sul nostro forum, nella sezione dedicata allo shop.

Cosa ci è piaciuto:

  • Design e materiali
  • Sensore di impronte digitali
  • Fluidità e performance
  • Fotocamera
  • Rapporto qualità/prezzo

Cosa non ci è piaciuto:

  • scivolosità del device
  • mancanza della banda degli 800MHz

 

116€
XiaoMi
SU
A SOLI
116€
XiaoMi Mi4
SU
A SOLI
Loading...
  • pluto

    Ottimo prodotto lo sto utilizzando da una decina di giorni
    Effettivamente posteriore un po’ scivoloso ma con cover tpu trasparente risolto.
    Prezzo proposto in calce all articolo e eccessivo pagato 380€ spedito da Italia su honorbuy con coupon sconto HONORBUY

    • PAOLO ZANNATO

      Dimmi di più. Che Sw usi? Quanto dura la batteria nel tuo uso?
      Grazie.

    • Alessandro

      Com’è la ricezione? E la fotocamera? E magari se puoi di’ anche com’è l’autonomia. Grazie

      • pluto

        Uso operatore wind nessun problema x quel che riguarda la ricezione.La banda 800mhz nel mio caso non e un problema visto che qui il 4g lo vediamo con il binocolo.In ogni caso non mi cambia la vita questo fattore.I consumi sono simili al G4 che avevo prima quindi ci faccio la giornata piena senza problemi.Le foto sebbene leggo molte critiche sono eccellenti.A mio avviso con buona luce migliori di S7.Perde il confronto con S7 invece in condizioni di scarsa luce.Il software della cam e ancora acerbo e può migliorare molto.La sensazione utilizzandolo e comunque da top device.Nero e bellissimo

        • Alessandro

          Ottimo, proprio quello che volevo sentirmi dire. Mi sa che faccio la pazzia e me lo prendo, nero ovviamente. Grazie mille

        • mikiblu

          anche io aspetterò il nero,o un bianco di seconda mano a prezzo vantaggioso

  • Nightmare

    Ottima recensione, complimenti!

  • Alessio

    Nell’uso quotidiano in giro per una grande città, in metro o per strada, avendo operatore Wind, quanto può essere limitante l’assenza della banda 800?

    • Carlo Di Bella

      La banda da 800 mhz è presente !

      • Pippo

        è scritto da tutti ed ovunque che il Mi5 non supporta la banda da 800mhz!

        • Carlo Di Bella

          Linkami un articolo dove dice che non è supportato ! Io te ne linko almeno 10 in cui Xiaomi rassicura tutti.
          La banda 800 mhz non c’è, è vero e ho ammesso di aver sbagliato, ma per trovare un articolo che lo dice ci vuole la mano di dio.

      • Nightmare

        Negativo, non facciamo disinformazione.

      • Lonza

        no. tutte le prove sul campo hanno confermato che non c’è.
        Xiaomi lo dice ma gioca sporco

        • Pippo

          xiaomi non ha mai avuto la banda 800mhz nei suoi telefoni….sono le informazioni sballate che danno molte persone in giro a confondere

          • Lonza

            no no, l’hanno proprio detto loro. Se poi si sono solo sbagliati o l’hanno fatto apposta non so.

            Riporto qui quello che si trova in molteplici siti (cerca sul web se vuoi conferma di quanto dico):
            “Inizialmente era stato riportato nella sezione di Q&A lanciata proprio dal brand cinese che il device sarebbe stato compatibile con le seguenti bande: 1 / 2 / 3 / 4 / 5 / 7 / 8 / 12 / 13 / 17 / 18 / 19 / 20 / 25 / 26 / 27 / 28 / 29 / 38 / 39 / 40 / 41”

          • Carlo Di Bella

            Non ero l’unico visionario allora ?
            Le informazioni erano proprio di Xiaomi e non di persone solo per confondere.

          • Doc74

            in realta ufficialmente xiaomi non ha mai detto nulla sulla banda 800 , ma è vero che molti siti riportarono anche la banda 800.
            Non so’ dove sia nato l’errore.

      • Carlo Di Bella

        Scusatemi, ero rimasto alle recensioni di un mese fa, dove Xiaomi la dava presente al 100% ! Un mio amico che lo ha preso la scorsa settimana mi conferma della sua assenza, perdonatemi.

        • Nightmare

          La Xiaomi non l’ha mai data come presente :)

    • Nightmare

      Con Wind per il 4G può essere molto limitante, nel senso che potrebbe anche non andare mai in LTE. Il fatto è: quanto è limitante non avere il 4G su un telefono? Io reputo il 3G più che sufficiente.

      • Lonza

        che dire, se reputi il 3g sufficiente beato te.
        Suggerirei allora che prendendo un telefono da 80€ con le bande giuste si avrebbe una risposta del telefono migliore.
        Ripeto quanto detto nel mio commento sopra:
        Che te ne fai dell’app che si apre in un nanosecondo se poi la velocità di accesso alla rete è lenta o limitata?

        • Nightmare

          Il tuo discorso non ha senso.
          Avere un buon 3G vuol dire “velocità di accesso alla rete lenta o limitata”? A meno che tu non debba scaricare film, col 3G puoi fare benissimo tutto quello che si può fare con il telefono. Anche volendo guardare un video su YouTube alla massima risoluzione non dà problemi.

          • Lonza

            prima cosa il mio commento non voleva essere polemico. Voglio solo precisarlo.

            Cmq è quello che dici che non ha senso :-)
            E’ come dire che a te va benissimo l’ADSL a 10 Mega invece della fibra.
            Non discuto il fatto che A TE possa andare bene, ma è innegabile che andare con la fibra è un’altro livello. E dato che un telefono è un device per il quale la velocità della rete è cruciale, a parer mio non ha molto senso avere un device hyper-performante se poi la velocità della rete è scarsa.

            Tutto qui. Poi ognuno fa le scelte che crede.

          • Doc74

            per prendere l’esempio della ferrari e farlo mio , avere il 4g in italia è come avere una ferrari col serbatoio da 2 litri , fai WROOOM per 300 metri poi ti fermi.
            Un 4g ha una banda da 100 mbit o superiore , con un contratto da 5 giga di traffico mese ci fai si e no 15 minuti di traffico a full banda.
            Per intenderci gia con i miei “scarsi” 22 Mbit di banda 3g i miei 4 gigabyte li farei fuori in 30 minuti a full banda .

          • Lonza

            Su come vannole reti, questo è un discorso che varia moltissimo da operatore ad operatore e da zona a zona.
            Cmq i 100MBit teorici non li vedi mica, te lo assicuro. Ma neanche ti avvicini.

            E poi mica con una connessione veloce consumi piu’ traffico. Il traffico che fai è sempre quello , la differenza la fai andando lento o veloce

          • Doc74

            Teorici sono molti di più , il massimo per LTE normale è 326,4 Mbit/ e si , quelli non li vedrai mai.
            Ma i 100 li vedi se ben coperto, ovviamente non li vedrai mai con WIND che usa la banda 800 ( più lenta ) e che è satura e con copertura merdosa.
            Diciamo che in italia ti puoi aspettare un 4g ( non wind ) oscillante dai 40 agli 80 mbit/s dove la copertura è buona

            BTW a 80 Mbit/S 5 gigabyte durano 8 minuti full banda.

          • Lonza

            io sti numeri sul mio terminale non li ho ancora visti

          • Doc74

            Premetto che In italia la copertura 3g/4g , ma sopratutto 4g fa abbastanza pena , tanto che in molte zone va più il 3G quando il 4G non è completamente assente.
            Detto questo è evidente che dipende da dove abiti , da che gestore usi e anche con che terminale fai le prove.
            Ad esempio se hai Wind farà sempre schifo

          • Nightmare

            Nessuna polemica :)
            Comunque la differenza è tangibile: a casa la velocità è più importante (sto per mettere la fibra) tra streaming, download eccetera, ma reputo invece sufficiente le velocità del 3G per l’utilizzo del telefono. È proprio qui la differenza: secondo me non servono velocità stratosferiche (lato internet, ovviamente) o che vadano oltre al 3G per quanto concerne gli smartphone. In questa ottica credo che sia inutile scartare un telefono, spendere di più, fare i salti mortali ecc. solo per avere il 4G.

            Ma come hai detto tu, ognuno sceglie al meglio delle proprie esigenze/convinzioni.

          • Paolo Agostini

            Mi perdonerai ma dipende da cosa devi farci, io son passato da 20 mega, 11 reali a fibra dove viaggio sugli 80 ma nella navigazione di tutti i giorni non noti alcuna differenze. Le differenze si notano principalmente nel download puro e nel ping piuttosto che in altri ambiti

          • Doc74

            Per i video HD netflix consiglia 5 Mbit di banda ,e a meno di non abitare sui monti o insistere ad usare quella ciofeca di Wind con una 3G 5 Mbit li fai.

          • Gabriele Canesi

            Se ne fanno tranquillamente anche 10-15 con la rete 3g

          • Riccardo Benzoni

            se non ci fossero i polli, non camperebbero le volpi!

        • Doc74

          qui facciamo confusione , avere 4g non garantisce ping migliori del 3g

          • Lonza

            concordo, ma che c’entra?
            la maggior parte delle azioni che fai con un cellulare le fai con la banda, non con il ping.
            Se poi usi la tua connessione per gaming in multiplayer aggressivo, allora è un altro discorso. Ma è l’unico ambito dove il ping sia veramente fondamentale

        • TecnoDiscepolo

          Cosa si fa col 4g che con il 3g non puoi fare? Scritto da uno che fa fatica a prendere il 2g :D

      • Doc74

        quoto , con il 3g ho 12-22 Mbit/s , a sentir la gente sembra che tutti ci facciano cose in cui servono assolutamente i 40-80 Mbit del 4g

        • Lonza

          io con il 3g i 22 Mbit/s non li ho mai visti neanche col binocolo.
          Sicuro di quello che dici? ci mandi uno screenshot di speedtest?

          • Doc74

            si sono sicuro , vedo se riesco a mettere lo screenshot appena ho tempo

          • Doc74

            ecco lo screenshot , il cellulare è un xiaomi 1s che non è nemmeno LTE. La sim è fastweb , ma ho risultati simili con una sim di La Tre ( il cellulare è dual sim ) Notare il ping di 30 ms.

          • kakkolamalefika

            Io per lavoro ho girato parecchio il nord italia e ti posso assicurare che facendo lo speed test in 3g la velocità media di connessione è tra i 5-10 Mbps (provate con 2 schede 3 e wind).
            Con il telefono 4G la media è tra i 20-30 Mbps. Cmq ben distante dai 100 o più che dichiarano gli operatori.

          • Doc74

            3 e wind ( sopratutto wind ) son proprio i gestori meno performanti .Detto questo cmq gia con 5-10 mbit ci fai girare i filmati HD fluidamente. E a 10 megabit e 5 giga di dati ti durano circa un oretta a full trottle.

      • teob

        Io l lte l ho proprio tolto e uso solo 3g e la batteria ringrazia tantisssimo

    • Tzr

      penso che il senso di limitazione sia soggettivo però il punto è che con wind non avrai il 4g perchè ti manca questa banda.
      io trovo già questa una mancanza che mi fa propendere per altri dispositivi che certo avranno altre mancanze ma per me meno importanti.
      segnalo poi che la banda è comunque utilizzata dagli altri operatori italiani, ad esclusione di 3, e che la stessa è utilizzata anche da diverse compagnie all’estero

      • Doc74

        wind non usa solo la banda 800 ( usa anche la 2600 mi pare ) però si , con Wind avrai dei buchi su 4g ( ma avrai cmq il 3g ) , se non usi wind il problema invece è totalmente marginale.

        • Tzr

          si hai ragione, sono stato troppo categorico! :)
          circa la marginalità, però, credo tutto dipenda da dove ci si trova…
          poi realmente non so perchè certo non mi metto a verificare la banda! ^_^

          • Doc74

            gli altri operatori di fatto usano pochissimo la banda 800

          • TizianoS

            Concordo. Ripeto quanto già detto su. Se lo smartphone europeo per TIM e WIND segna la banda da 800 MHz come 4G, probabilmente è perchè si attacca prima a quella delle altre, non perchè non ce ne siano anche altre disponibili….

          • zipalign

            sbagliato.
            la priorità d’aggancio delle varie bande di frequenza è in ordine decrescente.
            se il telefono riceve un ottimo segnale 800MHz e un discreto segnale 2600MHz, la priorità è agganciare la frequenza più alta, ovvero la 2600MHz.

          • TizianoS

            Sicuro sicuro? Allora come si spiega che lo smartphone cinese di mia sorella, senza banda da 800 Mhz, si aggancia comunque al 4G, mentre altri smartphone europei, nella stessa zona, si agganciano all’800 Mhz?

          • zipalign

            la banda a 800MHz è comunque 4G.
            sullo smartphone di tua sorella dovresti installare un’app di monitoring dell’attività radio, e vedere che banda di frequenza viene agganciata.

            per vodafone, ad esempio, la nomenclatura delle celle è la seguente:
            cella 11 – 12 – 13 = banda 800MHz
            cella 31 – 32 – 33 = banda a 1800MHz
            cella 51 – 52 – 53 = banda a 2600MHz

            in tutti e 3 i casi, stiamo parlando di rete LTE.
            e la “preferenza” di aggancio è dalla banda a 2600 > 1800 > 800

          • TizianoS

            Si ma io parlavo di TIM. Mia sorella non avendo la 800 Mhz, non ci si aggancerà mai. Però diversa gente, negli stessi posti, con smartphone europei, sempre con TIM, invece che prendere le altre si aggancia alla 800 Mhz. Forse per TIM la lista di preferenza è diversa non sò…

          • zipalign

            per TIM il discorso delle preferenze è lo stesso.
            tua sorella, non avendo un’antenna ricevente a 800MHz, giocoforza si aggancerà alla 1800/2600MHz.
            gli altri smartphone, nello stesso punto, agganciano la 800MHz anziché altre frequenze probabilmente perché il telefono riceve un segnale maggiore a quella frequenza, e si imposta lì nonostante la “scala di valori” di cui ti parlavo sopra [per evitare di restare agganciato a un riverbero di segnale debole, preferendo una ricezione migliore].

          • Doc74

            come gia detto in genere il cellulare si aggancia alla cella più “vicina/intennsa” poi la logica precisa di come vengano scalate le frequente LTE non la conosco. Se dici che vanno dalla frequenza piu alta alal più bassa ti credo. E’ anche logico visto che a parità di intensità di segnale la 800 è la più “lenta”

          • zipalign

            sbagliato.
            non diciamo castronerie, piuttosto stiamo in silenzio, altrimenti potrebbe esserci gente che ci crede.
            la banda a 800MHz è usata ovunque, e principalmente in contesti rurali.
            ma è presente anche in quelli cittadini, in quanto gli 800MHz sono più penetranti all’interno dei palazzi, rispetto a bande di frequenza più alte.

          • Doc74

            in italia le concessioni sull uso della banda sono state fatte nel 2011
            Non tutti gli operatori hanno “comprato” banda 800 , anzi ,in effeti l’unico provider che è “banda 800 dipendente” è Wind ( che però ha anche 2 blocchi 2600 anche se per ora li ha implementati poco )
            Tre addirittura non ha mai avuto la banda 800
            E si è vero che le onde 800 sono più penentranti , ma sono anche piu lente ,quindi a conti fatti in un contesto di celle fitte sono sempre e solo peggio.
            Hanno senso per wind che avendo una copertura peggiore si affida a meno celle . Tutti gli altri stanno velocemente spostando tutto ( o quasi ) il traffico sulle altre frequenze , anche perchè la 800 è usata pure per il digitale terrestre. Il che crea complicazioni.
            Certo poi in contesti rurali è possibile trovare zone dove telecom ancora usa solo la 800 per LTE , ma stanno diminuendo rapidamente.
            Dove sono io ( Brianza ) posso confermare che l’unica che viaggia sulla banda 800 è wind .

    • PATA95ita

      Gli 800 sono la edge, praticamente inutile nel 2016

  • PAOLO ZANNATO

    Ottima recensione. Bravi. Secondo me il dispositivo non è adatto a chi cerca il plug&play. È adatto a chi sa cosa compra, sa che doverosamente dovrà mettere mano al sw. È l’antitesi del dispositivo a cui passare da iPhone originale.

    • Concordo se arriva con software cinese, ma se arriva con MIUI EU è il dispositivo IDEALE per chi vuol passare da iOS ad Android

      • PAOLO ZANNATO

        Secondo me, avendo esperienza di Miui perché mi piace e uso Redmi Note2, considero xiaomi i secondi dispositivi da non far avvicinare a chi passa da iPhone. Primi ovviamente Samsung. Anche una rom Miui EU o ita sarebbe sempre da valutare con prontezza di cambiarla al minimo bug. Ovviamente questo comporta una diminuzione di affidabilità.

        • Se è installata la STABLE non c’è rischio di bug.
          Io avevo lo Xiaomi Mi4c e trovo nella MIUI, per l’assenza del drawer sopratutto, una rom perfetta per semplicità, immediatezza e completezza per chi passa da iOS.
          Il vero problema Xiaomi è che la rom bisogna metterla e molte app disinstallate; se uno si ritrova il cellulare già pronto però la penso diversamente

          • Ci sono venditori che preinstallano la Xiaomi.eu, in quel caso è pronto all’uso

          • è quello che sto dicendo xD

  • Pippo

    ed anche stavolta non si sa nulla sulla qualità audio in chiamata

    • Matteo DeZu

      chi mai userebbe un telefono per chiamare????? hahahah

    • pensavo bastassero le 4 righe LOL

      • Carlo

        Tra un po’ si pretenderà lo screenshot della schermata info rete con i livelli dbi e asu, infondo il blog è seguito da numerosi radiotecnici

  • Marcello

    rapporto qualità prezzo sarebbe buona se si trovasse nei negozi fisici con garanzia italia di due anni.

    • Lonza

      eheh ma allora non avrebbe assolutamente lo stesso prezzo ;-)

    • Doc74

      lo trovi con garanzia italia 48 mesi “posticcia” ma non su negozio fisico, però insomma , tante pretese eh :)

    • Nei negozi fisici non si trova se non in qualche negozio campano in collaborazione con Topresellerstore, con garanzia e assistenza Italia (ma solo il secondo anno, il primo anno spediscono in Cina con tempi di riparazione dichiarati di un mese, ritiro e riconsegna a domicilio) si trova

  • Guitto

    Ho un amico che va a Shangai e ci sto facendo un pensiero ma i prezzi ufficiali della Cina quali sono? Per tutte e tre le versioni? Se non questo mi lancerei su un’altro xiaomi ma non so dove vedere tutti i prezzi cinesi di xiaomi

    • Giacomo

      vai su mi.com
      poi in basso seleziona “China Mainland” come lingua e avrai il sito ufficiale
      ovviamente tutto in cinese. se apri con Chrome puoi fare la traduzione istantanea del sito

    • Doc74

      i prezzi in cina sono bassi bassi , il 64giga dovrebbe stare sui 320 euro , il problema semmai è trovarlo , al momento vanno a ruba …

    • mikiblu

      270/320/370 circa

  • Lonza

    continuo a pensare che comprare un terminale simile senza la banda degli 800 è come comprare una Maserati con le ruote della bicicletta.
    Che te ne fai dell’app che si apre in un nanosecondo se poi la velocità di accesso alla rete è lenta o limitata?

    • Pippo

      è un po’ esagerato come paragone, se non prendi il 4G non è che il cell è “morto” esiste sempre il 3G, non è che non esistono più le altre reti!

      • Lonza

        ok il paragone è esagerato.
        Riformulo.

        E’ come avere una Maserati con il limitatore a 100 km/h.
        Finché sei in città va benissimo e non hai problemi. Con la tua Maserati sei il gallo del quartiere. Ma quando esci dalla città ti fai sverniciare dal Pandino scassato.
        E’ la stessa cosa per l’LTE. La banda 800 non ti serve nei grandi centri urbani, ma è fondamentale quando esci o sei nei centri medio-piccoli. In quel caso se non hai gli 800 o vai su bande meno efficienti o scali sul 3G. Non a caso la 800 è la banda più pregiata dell’LTE

        La mia opinione è che la velocità della rete è il requisito fondamentale per un telefono. Se non hai quella non ha senso prendere un telefono della fascia del Mi5.

        Ma questa è solo la MIA opinione

        • TizianoS

          Ripeto quanto già detto in altri post. Mia sorella ha l’Honor 7 cinese (senza la banda da 800 Mhz) con TIM, e il suo smartphone non è andato mai in 3G, nè in città grosse (dentro edifici) nè in zone isolate (casomai, pochissime volte in 2G, ma su quello non c’entrano gli 800Mhz, visto che non prende neanche il 3G). E gira molto l’Italia per lavoro, quindi non si può dire che questo discorso vale in zone limitate. Almeno per TIM (la VODAFONE la conosco poco, ma immagino sia lo stesso), l’utilizzo degli 800 Mhz è limitatissimo (lei, come dicevo, ancora non trova un solo posto dove invece della 4G le prende il 3G), quindi è un falso problema. Il problema vero, tra le 4 maggiori compagnie di telefonia mobile italiana, è per la WIND che non prenderà pressochè mai in 4G (visto che si aggancia praticamente sempre alla banda da 800 Mhz, la 3 non la usa). Ma chi vuole tenersi una scheda WIND non credo che si compri un cinese….

          • Doc74

            seriamente, chi vuole la scheda Wind dovrebbe scordarsi di avere buone prestazioni col 4g o anche col 3g… Wind ha la peggiore copertura in assoluto.

          • TizianoS

            Esatto…Se si vuole usare la rete decentemente (e non solo la rete dati ma anche quella telefonica) è meglio lasciar perdere WIND…

          • Alessandro

            Non è vero in assoluto, dipende dalle zone.

          • TizianoS

            Alessandro tu non sò di dove sei, ma almeno tutto il centrosud la WIND è una pena….

          • Alessandro

            Purtroppo ho presente come vada Wind al sud venendo da Palermo, però almeno qua al nord, almeno in Emilia, non è così pessima

          • TizianoS

            Appunto…Io con lo smartphone devo essere libero di telefonare e collegarmi ad internet dovunque vado in Italia, e farlo bene. Altrimenti vuol dire che il servizio della compagnia è scadente, perchè è buono solo in alcune zone….

          • Alessandro

            Beh vista così non posso che darti ragione…

          • tuccio

            peggio,

            la wind non prende per due giorni e non chiede nemmeno scusa agli utenti,

            fa troppo pena la wind.

          • Io ho uno Xiaomi con rete Wind, e considerando quello che pago, quello che ho e come mi trovo dubito che cambierò. In casa ho la Wi-Fi, fuori casa nella mia zona ho all’incirca la stessa ricezione che avevo con TIM, forse leggermente inferiore, ma con 300 minuti, 300 messaggi e (con trova un amico) 4gb a €7 mi accontento. L’assenza della banda 800 non è molto limitante, poiché gli Xiaomi hanno un’ottima ricezione

          • Lonza

            wind costa poco perrchè la copertura LTE è una frazione di quella di TIM o Vodafone.
            Pagherai poco e questo a te va bene. Pero’ paghi poco perché un motivo c’è

          • mikiblu

            anche io non potrei mai cambiare,ho la tua stessa tariffa con addirittura 10 gb mese di internet

          • BicioB

            Concordo. La mia compagna aveva un piano molto vantaggioso con Wind ma la connessione era così penosa (a Roma) che le ho fatto cambiare operatore. Circa due anni fa, in 3g.

          • Lonza

            perdonami, ma devo contraddirti.
            Nelle zone rurali si va di di 800mhz se vuoi l’LTE. le altre bande non hanno copertura spaziale sufficiente e sono molto inefficienti per quanto deformazioni del terreno.
            Con questo non dico che fuori dalle città c’è SOLO l’800Mhz, ma in molti casi si
            Questo te lo dico per certo

          • TizianoS

            Ce l’hai mai avuto un cinese per dire cose simili o lo dici solo perchè teoricamente è così? Io ti parlo di gente che ce l’ha e che questa cosa, almeno per la TIM, non si verifica….Anch’io ti dico per certo che non è come dici tu….

          • Lonza

            non ho un cinese proprio perché so come sono fatte le reti di telecomunicazione.

            Cmq non è un problema, sono felice per tua sorella

          • TizianoS

            Appunto prima di dare le cose per certe, bisognerebbe avere dei cinesi :)
            Stesso discorso anche per gli edifici in grosse città. Anche lì, teoricamente, dovrebbe prendere solo la 800 Mhz ma ti garantisco che non è così. Ti ripeto, molti forse si fanno condizionare dal fatto che il proprio smartphone europeo gli segna la banda da 800 Mhz, senza pensare che forse è solo perchè il software automaticamente controlla prima di tutto se c’è la 800 Mhz e si attacca a quella, poi se non c’è si attacca ad altre….

          • Lonza

            no aspetta fai un po’ di confusione :-)

            Il cellulare si attacca sulla banda migliore in quel punto, non quella che ha prima in lista :) Se si attacca alla 800 significa che in quel punto quella è la migliore. punto.
            Poi gli 800 si mettono prevalentemente fuori città, non dentro. per quello ne vedi altre :)

            Cmq io non voglio convincere nessuno.
            So bene come funzionano le reti mobili e per me andare su telefoni super preformanti con bande castrate è un’assurdità totale.

            Ripeto, PER ME.
            Poi ognuno fa quello che vuole e si gode le bande che gli piacciono di piu’ :-)

          • Doc74

            il cellulare si attacca sulla banda col segnale piu intenso , che non significa necessariamente “migliore”
            Poi in realtà dipende , può anche essere settato per collegarsi a quello che ti pare.
            Nel caso LTE onestamente non so’ come sia il settaggio preciso.

          • TizianoS

            Esattamente. Segnale migliore non vuol dire velocità migliore. Poi, io non dicevo che la prima banda che trova si attacca. Dicevo che, probabilmente (su questo non ti sò dire con certezza che sia così) ma è possibile che se c’è la 800 Mhz, molti smartphone europei sono impostarti per attaccarsi per prima a quella, prima di agganciarsi ad altre. Detto questo, ti ripeto, per me non è castrato proprio niente, io conosco una marea di gente che con i cinesi si trova molto meglio (perchè come rapporto qualità/prezzo sono decisamente meglio degli europei, o delle versioni europee degli stessi telefoni. Il mio Honor 7 cinese, per esmpio è molto meglio dell’Honor 7 europeo e costa solo 50-60 euro in più).

          • Lonza

            benissimo.
            sono contento per voi :-)

          • Lonza

            ovviamente per migliore intendoevo quella con il segnale migliore

          • Doc74

            solo se usi Wind però

          • alcarin747

            il foro è pieno di riscontri in contraddizione con questo dato “certo”…. zone di provincia e 4g senza problemi. Poi dipende, magari quello che per te è “rurale” per altri è solo “di provincia”. O per rurale intendi proprio solo “in mezzo ai campi”. Cmq anche in questo caso, 4g senza problemi riscontrato in molti casi. EDIT: con vodafone e tim naturalmente, come detto + sopra con wind è meglio non prendere quest’apparecchietto.

          • Lonza

            I termini non c’entrano. se un operatore deve coprire un’area estesa senza particolare densità abitativa mette l’800Mhz. Specie se non pianeggiante.

            Vabbè… non so cosa dirvi….
            io vi sto parlando di come sono fatte le reti e voi cercate di contraddirmi per quello che vedete. Il fatto è che quello che vedete voi non è un campione significativo della copertura nazionale.
            Poi “prendere l’LTE” non significa nulla di per se.

            Cmq è come volete. a me non cambia nulla. non voglio convincervi. Sto cercando di portare la mia esperienza professionale. A voi di rifletterci o di considerarla una cavolata.
            Non sono io che ho comprato un telefono con SoC spumeggiante ma con bande castrate

          • Pippo

            se la gente ti contraddice con “prova su carta” (come dice TizianoS con l’honor 7) forse vuol dire che dalla tua descrizione della rete c’è qualke differenza nel reale di alcune zone, stop! Non vuol dire che tu hai torto, infatti io nella mia zona (provincia treviso…abbastanza campagna) con vodafone se ho il 4G sono sempre agganciato alla banda da 800mhz, ciò non toglie che ci sia anche un altra banda, ma magari essendo il segnale + debole non la aggancia

          • eric

            bastava solo l’ultima parte del tuo discorso per dare la spiegazione più logica e sensata in questo thread ;)
            – “Non sono io che ho comprato un telefono con SoC spumeggiante ma con bande castrate”
            pienamente d’accordo!

          • alcarin747

            guarda personalmente non sto cercando di convincere nessuno e tantomeno te :) sul discorso di come sono fatte le reti, a grandi linee ce l’ho presente e concordo sul fatto che sicuramente nelle zone a scarsa densità abitativa probabilmente è meglio non prendere un cell come lo xiaomi se si preferisce avere il 4g; che poi come dicevo anche io più sopra alle volte è più “rapido” un 3g in h+ che un 4g in 800, e su questo ne siamo certi tutti.
            Peraltro ribadisco che sono d’accordo con te… come ho detto, meglio sconsigliare un cell senza la banda 800 (o cell castrato chiamalo come vuoi!) se uno ha certi tipi di necessità. Peraltro io sconsiglio parecchio questo cell (e altri “castrati” di xiaomi) nel foro (pur avendocelo e usandolo con soddisfazione assoluta – in rapporto al prezzo naturalmente) per questo e tanti altri motivi, consigliandolo principalmente ad un’utenza molto consapevole e a cui piace sperimentare e magari smanettare. Peace and love :)

        • La 800 non è la più pregiata ma la più diffusa. C’è praticamente ovunque ormai e ha una copertura buona anche all’interno di edifici, ma è la più lenta ed è sempre abbastanza satura di dispositivi collegati

        • Carlo

          Allora compati un huawei che le bande le ha proprio tutte

    • alcarin747

      senza dubbio questo celli ha senso solo se NON usi wind. Con vodafone e tim non si riscontrano particolari problemi di velocità, probabilmente la banca “mancante” è usata poco, o poco da sola… il forum è pieno di riscontri al riguardo. Peraltro c’è tutto un discorso sulla reale “velocità” della banda 4g ad 800 rispetto ad altre (anche in 3g), ma sul foro la discussione è abbastanza sviscerata. Cqm sì, se hai wind (o non disdegni la possibilità di eventualmente un giorno passare a questo operatore) meglio non prenderlo.

      • Doc74

        boh , secondo me se hai wind e ti fai problemi sul 4g stai sbagliando qualcosa .Per come la vedo io , se hai wind e ti serve il 4g di qualità non rinunci acomprare un cinese ( tenendoti una copertura pessima) , ma piuttosto cambi operatore… ( e ti compri il cellulare che vuoi ,cinese o non cinese)

        • alcarin747

          anche questo p un punto di vista corretto. Il mio intervento era volto a chi magari ha wind, passa casualmente di qua e dice “toh, allora forse è meglio prendere altro”. Per il resto: totally agree :)

    • tuccio

      prendi una vera sim (no wind)
      e non hai piu problemi:)

  • alcarin747

    bel device ma anche qua confermano quanto già visto in giro e quanto da me lamentato spesso sul foro a riguardo di questa linea di celli: fotocamera non all’altezza di un top di gamma quale vorrebbe essere. Un vero peccato, mi sa che dopo tanti anni di apprezzamento di questi celli (ho usato e avuto mi2s, mi3 e ora mi4), il prossimo giro sarà su altri lidi. Ultimamente uso la fotocamera del celli parecchio e meglio va meglio è.

  • momentarybliss

    non ho capito se flashando una rom con lingua italiana e gapps si perde la garanzia

    • Dipende da dove lo acquisti. La garanzia Xiaomi la dovresti perdere a meno che tu non installi una ROM globale ufficiale (per Mi5 non ce ne sono ancora), ma scegliendo il venditore giusto avrai ancora diritto alla garanzia. È il difetto dei device non importati ufficialmente, ma il web è pieno di ottimi venditori, basta conoscerli

    • Doc74

      prendilo con le pinze , ma se installi una rom ufficiale global la garanzia dovresti mantenerla.
      Decade se installi cose tipo cynogen o cmq di terzi .

  • ferragno

    chiedo al recensore, come funziona il dual sim?? cioè tutte e 2 le schede si collegano a internet o solo una come lo zenfone 2??

    • Doc74

      Solo una alla volta , ma puoi switcharle a caldo .( finalmente qualcomm si è evoluta )
      Puoi ovviamente tenere telefonate attive su una sim e 3g/lte sull’altra.
      non puoi invece tenere contemporaneamente attive tutte e due come internet ,

      • ferragno

        grazie

        • Doc74

          specifico che magari non era chiaro che le telefonate cmq arrivano su tutte e due le sim se vuoi , il limite di una alla volta è solo per il traffico dati.

          • ferragno

            si si lo avevo capito

          • TizianoS

            Non sono sicuro, ma credo che l’unico dual sim che può utilizzare contemporaneamente le 2 reti dati delle 2 sim è l’Honor 7 (versione cinese). Per file superiori ai 20 MB, si può impostare che scarica ad una velocità 4G (della prima SIM) più 3G (della seconda sim). Per una velocità incredibile di 4G+3G. Provato personalmente e và che è una bomba. Però è l’unico caso in cui si può usare la rete dati combinata e in contemporanea delle 2 SIM. Altrimenti è il classico 4G (prima SIM) e 2G (seconda SIM).

  • Ivan Rangon

    qualcuno mi sa dire dove scaricare lo sfondo “fibra ottica”?
    Grazie in anticipo

    • Sam

      Quello nella lockscreen? (non guardo la recensione video, preferisco leggerla, per cui non so se è quello) .
      Nel caso, è già disponibile nei temi xiaomi (sempre che tu abbia un loro device).

  • Marco Owen

    mi sono perso…ma se è dual sim perchè non usare due operatori differenti? fosse mono sim ci si potrebbe porre il “problema” usando 2 sim wind, ma non avrebbe senso una scelta del genere…volete sfruttare il 4G pagato nelle varie offerte della wind? cambiare telefono? Che poi sia una limitazione non averla ci sta, ma se vediamo i vari modelli cinesi, sono pochi quelli con banda 800.
    Di logica non si può avere tutto senza un riscontro sul prezzo e ogni produttore segue delle linee di fabbricazione. La “ciofeca” del zte axon elite per esempio, che può piacere o meno per l’estetica, ha la 800 e non è nemmeno scarno di qualità..
    Per ripetersi, non si può avere tutto! belle foto poi magari manca nfc, c’è la 800 poi manca una buona fotocamera, fotocamera ok ma non c’è il dual sim…ecc ecc.
    C’è varietà di scelta e di prezzi proprio per accontentare tutto il mercato.

  • Valandir

    L’unica pecca secondo me è la durata della batteria, ho un 1+1 (che ha una buona durata) ma se dovessi cambiare il telefono vorrei una batteria migliore non praticamente uguale. Però irda e radio fm stuzzicano.

  • Yo84to

    io ho Mi4 e Wind a Torino non va proprio in 4G. ma solo in 3G/H+ ma visto che la Wind non ha un 4G forte e potente come Vodafone o Tim alla fine ti cambia poco la vita… eviti un continuo swich fra rete 3G e 4G. va benissimo in 3G/H+.

  • Drak69

    Piu si avanza e piu la mancanza della banda 800mhz diventa importante

  • Arale Pastorale

    Ciao a tutti,
    abbiamo creato un supergruppo telegram dedicato a tutti gli sviluppatori, appassionati Android Italiani.
    Potete aderire cliccando su questo link: https://telegram.me/android_dev_it

  • TizianoS

    Sò che non c’entra niente, ma è appena finita la presentazione del nuovo P9/P9 PLUS di Huawei. Non ho visto ancora alcun articolo in merito, però posso solo dire che, da felicissimo possessore di Honor 6 e Honor 7, stavolta la Huawei mi ha deluso…Sarà anche un grandissimo smartphone, potrà anche essere il migliore di tutti, ma in Europa, 600 euro per la versione da 3 gb di ram 32 gb di rom, 650 per quella da 4gb di ram e 64 gb di rom e 750 euro per il p9 plus (da 5,5 pollici) sono veramente troppi…..

  • Parkour96

    Ma siete sicuri che c’è la radio fm? Funziona? Perchè molti siti dicono il contrario…mentre la scheda tecnica dice che c’è

  • Anna Carrara

    ATTENZIONE ATTENZIONE!!!

    SUPER MEGA OFFERTA!!!

    Ho lavorato giorni e giorni per potervi stupire al meglio e mantenere le mie promesse!!!

    Xiaomi Mi5 Black 32Gb: 349€
    Xiaomi Mi5 Black 64Gb: 429€
    Xiaomi Mi5 White 32Gb: 339€
    Xiaomi Mi5 White 64Gb: 419€

    Accessori in omaggio
    – Pellicola standard
    – Pellicola in vetro temperato
    – Bumper posteriore trasparente
    – Caricatore da auto
    – Adattatore Europeo

    Condizioni
    – Prodotto spedito con SF Express. Tracciabile
    – Consegna in 8/10 giorni lavorativi dalla data di spedizione
    – Nessun costo di dogana garantito
    – Garanzia 24 mesi
    – In caso di difetto entro 7 giorni (DOA), ritiro gratuito ed emissioni coupon pari all’importo speso. Senza costi per il cliente,
    – Reso possibile entro 14gg dalla data di consegna ed emissione di un coupon al netto delle spese di spedizione e ritiro (pari a 20€). In caso di difetti estetici del telefono, della confezione o accessori mancanti, verrà effettuata una svalutazione del valore del coupon.

    Codice sconto: MI5ITA32BLACK – Prodotto Mi5 black 32Gb: http://bit.ly/mi5black32gb-grossoshop
    Codice sconto: MI5ITA64BLACK – Prodotto Mi5 black 64Gb: http://bit.ly/mi5black64gb-grossoshop
    Codice sconto: MI5ITA32WHITE – Prodotto Mi5 white 32Gb: http://bit.ly/mi5white32gb-grossoshop
    Codice sconto: MI5ITA64WHITE – Prodotto Mi5 white 64Gb: http://bit.ly/mi5white64gb-grossoshop

  • Ema’s Pery

    manca il prezzo però ?????