AGCM: gli SMS Italiani sono i più costosi d’Europa

11 aprile 201340 commenti

Dopo avervi raccontato della possibile fusione tra Telecom Italia e H3G, un qualcosa che porterebbe sicuramente ad una minore competizione sul mercato, l'Autorità Garante ha rilevato che ancora prima di tale ipotesi, gli SMS italiani sono i più costosi di tutta Europa.

L’AGCM lo ha comunicato mediante una nota rilasciata recentemente sul proprio sito; questa ha rilevato che il costo medio degli SMS in Italia è di 4,57 centesimi, in confronto ai 3,15 centesimi della media europea. Naturalmente esistono una lunghissima schiera di promozioni che permettono di abbattere definitivamente tale costo, ma l’utente che spende quei 15 centesimi a messaggio rende sicuramente di più per l’operatore telefonico.

Inoltre, le analisi della stessa AGCOM mostrano che il ricavo unitario da servizi di terminazione offerti all’ingrosso è stato pari nel 2011 a 4,5 €/cent, a fronte di un prezzo medio ai clienti finali, stimato dal regolatore nel medesimo periodo, pari a 2,3 €/cent

Il guadagno degli operatori telefonici è sicuramente elevato, considerando che spendono circa 0,001 per ogni SMS inviato, bene potete immaginare quanto riescano a guadagnare al netto. Ulteriori analisi hanno rivelato che il traffico generato dalle SIM, ovvero il numero totale di smartphone presenti sul mercato è cresciuto del 300% tra il 2010 e il 2011.

Allo stesso modo pare che il 23% degli italiani che utilizzano social network e App di messaggistica istantanea (come WhatsApp), hanno ridotto notevolmente l’utilizzo degli SMS. Proprio per questo motivo gli operatori hanno annunciato battaglia contro tali software, i guadagni sono notevolmente diminuiti.

Nonostante tutto, ad oggi i nostri SMS sono i più costosi d’europa, qualche cambiamento in futuro?

Loading...