Altroconsumo denuncia Tim e Wind ad Agcom e Antitrust

12 maggio 201810 commenti

Altroconsumo ha recentemente denunciato alle autorità preposte il comportamento di Tim e Wind in materia di ritorno alla fatturazione mensile, definendolo ingannevole.

Nello specifico viene ritenuta scorretta la modalità con cui i due operatori hanno dato comunicazione ai propri utenti dei rincari conseguenti all’abbandono della fatturazione a 28 giorni.

Riportiamo i due tipi di SMS ricevuti dai clienti:

Tim

Modifica  condizioni  contrattuali:  gentile  Cliente  dall’8/4/2018  il  costo  mensile  delle  tue  offerte  si  è  ridotto  dello  0,4%  rispetto  a  quanto  precedentemente  comunicato,  senza  alcuna  variazione  dei  contenuti. Entro il 24/06/2018 hai diritto di recedere o passare ad altro operatore senza penali né costi  di disattivazione.  Per info sul costo delle tue offerte e modalità di recesso vai su on.tim.it/info o chiama  il 409168.

Wind

Gentile Cliente ti ricordiamo che le offerte si rinnovano su base mensile. Ti informiamo inoltre che la  variazione  del  costo  nominale  precedentemente  comunicata  passerà  dal  +8,6%  al  +8,3%,  con  conseguente diminuzione  della  spesa annuale. L’eventuale aumento del +10% di minuti, SMS e GIGA  viene invece confermato. Info e modalità wind.it/LP.

Altroconsumo contesta dunque a Tim il tentativo di mascherare l’aumento di prezzo, presentato all’utente come uno sconto. Questo comportamento rappresenterebbe “una violazione del diritto del consumatore di conoscere il prezzo finale, mascherando un incremento dell’8,2% con una diminuzione dello 0,4%. Riteniamo inoltre che, per mezzo di tale misura, l’operatore ponga in essere una pratica commerciale scorretta di natura ingannevole non permettendo al consumatore di conoscere il prezzo finale in maniera chiara e trasparente.”

A Wind, invece, viene contestato il fatto di non aver menzionato la possibilità per l’utente di esercitare il diritto di recesso.

La palla ora passa ad Agcom e Antitrust. Ovviamente vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi della vicenda.

Loading...