Amazon Fire Phone, un fiasco da 170 milioni di Dollari

24 Ottobre 201439 commenti

Non è un mistero che Fire Phone, il primo smartphone di Amazon, non si sia rivelato un successo: il device non è riuscito a far breccia nel cuore del pubblico e l'azienda ha quantificato in 170 milioni di Dollari le perdite derivanti dalle scarse vendite.

Fire Phone ha dunque contribuito in modo significativo ai 437 milioni di Dollari di “rosso” che Amazon ha registrato nel Q3 2014: dopo il lancio a Luglio al prezzo di 200 Dollari con contratto biennale per la versione con memoria da 32 GB, Amazon era stata ben presto costretta a correre ai ripari, operando un clamoroso taglio di prezzo: 99 centesimi per la versione 32 GB e 100 Dollari la versione 64 GB (precedentemente in vendita a 300 Dollari).

Le ragioni dell’insuccesso sono molteplici, ma forse una buona sintesi si può trovare nelle parole di Avi Greengart di Current Anlaysis:

Ci sono diversi motivi per spiegare il fallimento, ma quello principale è che Amazon non ha dato agli utenti alcuna buona ragione per comprarlo.

Di certo, Amazon credeva molto nel suo smartphone: il valore dell’inventario dei Fire Phone ancora in magazzino ammonta a 83 milioni di Dollari, cifra che probabilmente inciderà anche sui risultati finanziari dell’ultimo trimestre dell’anno. L’avventura sul mercato smartphone è al capolinea o Amazon ci riproverà con un Fire Phone 2?

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com