Android 4.2 include un sistema di scansione delle app di terze parti

2 novembre 201214 commenti

Grazie allo staff di ComputerWorld, che ha avuto il piacere di intervistare Hiroshi Lockheimer, Vice Presidente della sezione Engineering di Android, veniamo a conoscenza di un interessante novità introdotta con l'ultima distribuzione del sistema operativo di Google: un sistema di scansione in tempo reale delle applicazioni di terze parti (quelle installate tramite apk, e non dal Play Store).

Il funzionamento è semplice: al momento dell’installazione di un’applicazione tramite file .apk, il nostro dispositivo invierà delle informazioni identificative relative alla stessa a Google, che tramite il suo database poi la analizzerà e comparerà ad un apposita lista. Se essa risulterà sicura l’utente potrà procedere senza problemi, se sarà determinata come potenzialmente pericolosa verrà notificato un avviso, mentre se sarà riconosciuta come assolutamente dannosa il sistema impedirà di proseguire.

Ovviamente si tratta di un sistema opt-in, ossia bisogna scegliere di usarlo, ed è attivabile e disattivabile in qualsiasi momento in Impostazioni > Sicurezza. Queste sono le parole di Lockheimer:

“Vediamo la sicurezza come valore universale. Dando per scontato che l’utente voglia maggiore controllo sulla sicurezza, abbiamo pensato di non escludere né l’una, né l’altra possibilità (sullo store e locale) [..] Abbiamo un catalogo di 700.000 applicazioni nel Play Store, e oltre a questo, siamo sempre attenti a scansionare ciò che c’è sul Web in termini di apk e quello che appare”.

Tutto questo funzionerà allo stesso modo anche con quelle applicazioni che tentano di inviare SMS senza il permesso dell’utente a fantomatici numeri telefonici vedendosi così ridurre il credito.

Ma le novità non sono finite qua: con Android 4.2, infatti, l’interfaccia dei permessi delle app è stata ridisegnata per una più facile ed immediata lettura. A seguire potete vederla: che ne pensate?

A sinistra la vecchia, a destra la nuova

  • Marco Argenti

    Quindi è un controllo per la sicurezza dell’utente e non un’antipirateria, giusto?
    Ma quando lo rilasciano sto 4.2? Il mio Nexus freme!

    • Alex

      Esatto.

  • Raad

    Controllo sicurezza?Ma qualcuno ci crede che l’hanno messo per quello?Apparte che dice che invieranno info a Google e se non è in lista non la fa istallare, quindi se un app non c’è sul market non potrei metterla…?Aptoide tipo

    • ZasoS

      Sicuramente c’è un’opzione per ignorare i suoi avvisi, sennò come farei per le app scaricate da altri market? e se sono sviluppatore e ho delle mie app non caricate sullo store? Per cui ci sarà.

      • http://twitter.com/M16_OwNeD_x3 Nycholas

        Parlo sia per te che per Raad, ma degli articoli che vengono pubblicati, leggete solo le prime righe? .-.

        • khezami49

          Parole sante!!!!!!
          Primo leggereTUTTO
          Secondo Raggionare
          Terzo replicare.

          • janjiexpendable

            e quarto l’italiano!

          • http://twitter.com/Nexus_AlogarF David Ballatore

            Happy Halloween!

        • ZasoS

          Visto che vengo citato in causa anche io mi giustifico.
          Ho letto l’intero articolo (e lessi le stesse informazioni giorni fa da altre fonti). A parte l’uso poco corretto e fuorviante della parola ‘sicuramente’ ad inizio commento (magari il poco tempo a mia disposizione per scrivere), il mio voleva essere un modo per spronare a riflettere anziché leggere solo, ovvero: “Ci sono svariati motivi/modi per cui una persona potrebbe avere installata una apk non proveniente dal play-store, sarebbe davvero possibile che facciano un sistema per il controllo della sicurezza delle app che blocchi quelle non provenienti dal play-store?!”.

    • Marco Argenti

      Beh però ci sono anche altre applicazioni acquistate regolarmente che non appartengono al google play, ad esempio quelle dell’amazon store: oggi ad esempio ho tunein radio comprato a 0 euro regolarmente ma sul play store come risulterà?
      Boh!

  • http://twitter.com/Tr1sto Nicola fant87

    Intanto che limitassero i permessi a quell’ che ogni applicazione chiede!!

  • sc

    scusate ma chi è il fesso che, installando un apk(sappiamo tutti perchè si installano gli apk invece di scaricare il programma direttamente dallo store..) lo fa controllare a google..questa è una di quelle funzioni senza senso logico visto che le applicazioni potenzialmente dannose spesso sono quelle che invece vengono descritte come crakkate..

  • johnny smith

    ma leggete prima di commentare? potrà essere disattivato.. e si e un sistema di sicurezza.. anche gli antivirus funzionano cosi.. inviano un report (se concesso) e se google la messo per controllarci amen.. forse la gente non ha capito che se non vuole essere spiata si compri un 3310 perche attualmente sia google che microsoft che apple. lo fanno,, lo so e brutto che vi spiano..

  • Anonimo

    In un mondo dove la privacy oramai è quasi estinta arriva anche la notizia che ci controlleranno dichiarandocelo in faccia