Apple presenta iOS 8, introducendo novità che “suonano vecchie”

3 giugno 2014242 commenti

Apple, nella giornata di ieri, ha presentato al WWDC 2014 la nuova versione del tanto amato (o odiato, dipende dai punti di vista) iOS, che porta con sé numerose novità, alcune delle quali già viste (come al solito?) su Android.

Non vogliamo dare il via ad una guerra nei commenti, perciò iniziamo con il dire che il nostro è solo un parere, un punto di vista che verrà giudicato parziale da molti (ma hey, siete su un blog Android!). Vi proponiamo di seguito una tabella comparativa, con le feature introdotte da Apple con iOS 8 e i loro corrispettivi già presenti su Android.

Apple iOS 8 Android 4.4 KitKat
iCloud Drive Già presente da tempo su Android, è l’equivalente di Google Drive di BigG.
Air Drop Servizio molto simile ad AirDroid e simili, permette di scambiare file fra un pc e lo smartphone, su Android non è installato di default.
Instant Hotspot si tratta di una funzionalità che aiuta a configurare la connessione in tethering fra Mac e iPhone. Su Android non è presente nessuna feature del genere, ma, possedendo solo pc Windows e Linux, non ho mai dovuto configurare nulla.
Continuity Si tratta della possibilità di proseguire un lavoro iniziato su un device iOS su un Mac istantaneamente, Android offre questa possibilità solo con Chrome, tuttavia, disponendo di Google Drive che permette di creare documenti e presentazioni, mi sento libero di affermare che si tratta solo di una miglioria di quanto già visto sul robottino.
Sincronizzazione di messaggi Non c’è nulla da fare, Apple ha colto nel segno, al momento non è possibile sincronizzare i propri SMS fra device Android, a differenza di ciò che accadrà sui “meladispositivi” di qui a breve
Schermata dedicata ai Widget e notifiche interattive “Ma siamo su Android o su iOS?” è questo il primo pensiero di un utente informato. Già perché quello che è stato un cavallo di battaglia del robottino ora sbarca su iOS: la possibilità di sfruttare dei widget. In iOS 8 questi non verranno resi posizionabili nella homescreen ma vi si potrà accedere tramite una schermata dal pannello notifiche. Già vista anche la possibilità di interagire con le notifiche direttamente nella lockscreen.
Global search E’ un dato di fatto che la ricerca globale di iOS sia un passo avanti rispetto a quella presente su Android, con questo update è stata ulteriormente migliorata
Tastiere di terze parti Eh già, pare che Tim Cook non abbia perso il vizio: una delle feature più apprezzate su Android sbarca ora su iOS: la possibilità di installare e configurare tastiere di terze parti
Whats… Ah no, iMessage La vastità delle idee di Apple non ha confini: perché “ispirarsi” solo ad Android quando ci sono in giro tante ottime app da cui prendere spunto? Ed ecco che iMessage si trasforma in WhatsApp, con messaggi audio e video, possibilità di assegnare un nome alle chat di gruppo e addirittura silenziarle
Health Semplicemente un’app nativa su iOS che fa ciò che fanno moltissime applicazioni simili su Android: monitorare la salute dell’utilizzatore attraverso vari parametri
Account multipli abbinati ad una stessa credit card Per arginare il problema (o la feature? Scusate, l’abitudine) dei pagamenti indesiderati, d’ora in poi si potrà associare un massimo di 6 account ad una stessa carta, i cui acquisti dovranno essere approvati dall’account principale
Hey Siri Nessun commento, la “””””novità””””” si commenta da sola
Exensibility Già visto su Android: possibilità di interazione fra le diverse app (condivisione istantanea di un contenuto su un social network e simili)
Nuove API, Swift e Metal A livello “sviluppo” Apple ha introdotto numerose novità: si parte dall’aggiunta di 4000 nuove API che permetteranno di sfruttare, fra le altre cose, il sensore di impronte digitali, per passare ad un abbandono delle OpenGL in favore di Metal, che promette migliori prestazioni grafiche, finendo con la presentazione di un nuovo linguaggio di programmazione, Swift

Insomma, iOS 8 non mi convince, sembra che la casa di Cupertino abbia copiato (e non abbiamo paura di dirlo) numerose funzionalità, da Android e non, per poi ottimizzarle nel suo ecosistema. Voi cosa ne pensate?

Loading...