Autodesk lancia Stingray, motore grafico basato sull’integrazione

4 Agosto 20152 commenti

Unreal Engine e Unity, state all'erta, un nuovo motore grafico è sul mercato: si tratta nientemeno che di un prodotto Autodesk, nota multinazionale statunitense focalizzata nel Design 3D e nell'Ingegneria Grafica.

Alla GDC Europe (Game Developer Conference) la compagnia software a capo di alcuni dei tool 3D più popolari nell’industria – come 3DS Max e Maya – ha annunciato il proprio motore grafico Stingray, che a detta di Autodesk è in grado di competere con piattaforme mature come Unity e Unreal.

Oltre agli altri tool di design, l’azienda ha deciso quindi di offrire una soluzione agli sviluppatori di videogiochi e ai designers per poter sviluppare rapidamente prototipi e costruire giochi cross-platform e ad elevata performance.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=C2Fm4_tkgvs

Stingray è basato su Bitsquid, motore grafico acquisito da Autodesk un anno fa; supporta il test e lo sviluppo su Android, iOS, Windows 7/8, Oculus Rift DevKit2, PS4 e XBox One. C’è già una discreta serie di giochi sviluppata per per Bitsquid, quali ad esempio Magicka: Wizard Wars, Helldivers, Gauntlet 2014, e molti altri.

Autodesk ha selezionato e mantenuto la maggiorparte della tecnologia di BitSquid, inclusa l’architettura data-driven e lo sviluppo mediante LUA scripting.

Ciò che davvero rende Stingray oltre le aspettative è l’integrazione e il supporto estensivo con gli altri maggiori tool di modellismo grafico quali Maya, Maya LT e 3DS Max: questi strumenti infati possono essere utilizzati insieme a Stingray per creare un ambiente di sviluppo end-to-end, dove i cambiamenti effettuati su un’applicazione hanno riflessioni anche sulle altre (un po’ come la tecnologia Dynamic Link di Adobe).

autodesk stringray 1

La capacità di effettuare aggiornamenti on-the-go non è limitata solo all’IDE, ma può essere implementata anche in fase di debugging a dispositivi connessi.

Come spiegato nel video preview, Autodesk include nel pacchetto anche:

  • Beast
  • HumanIK
  • Navigation
  • Scaleform Studio
  • Wwise
  • NVidia PhysX

Il prodotto sarà acquistabile a partire dal 19 agosto, con un abbonamento di 30$ mensili. A fine estate, inoltre, Stingray sarà reso disponibile come parte della versione expanded del pacchetto d’abbonamento Maya LT.

Al contrario ad esempio di Unity 3D – ma non solo -, il nuovo motore grafico di Autodesk non avrà licenze gratuite per gli svipatori principianti: ribalta quindi la logica “paga quando il tuo gioco farà successo”; in effetti fornisce un toolset con un’integrazione senza eguali di alcuni degli strumenti di modelling più imponenti del mercato. È quindi pensato per attrarre gli sviluppatori che possono permettersi di spendere un po’ investendoci.

Per ulteriori dettagli, potete consultare la pagina promozionale di Autodesk. Cosa ne pensate della strategia Autodesk? Fatecelo sapere nei commenti.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com