Caricabatterie Wireless Google presto disponibile sul Play Store

20 novembre 201332 commenti
Dopo la messa in vendita dei bumper ufficiali per Nexus 5 sul Play Store, Google sembra essere intenzionata a commercializzare un nuovo caricabatterie wireless.

Google ci riprova dunque con un secondo caricabatterie wireless, il primo si chiamava Orb, presentato lo scorso Novembre in occasione del lancio del Nexus 4, rimosso poi dal Play Store da Google senza dare troppe motivazioni.

original

Del nuovo caricabatterie si sa poco, se non la descrizione del Play Store italiano sul quale la pagina ufficiale è già disponibile a questo indirizzo, anche se nascosta.

Grazie all’apposito caricabatterie wireless, il tuo nuovo Nexus 7 è il primo tablet veramente wireless. Niente più fili, cavi e spine: il tuo tablet si inserisce agevolmente nella presa magnetica e viene caricato. Il caricabatterie wireless del Nexus aderisce saldamente a qualsiasi superficie, come scrivanie, piani da lavoro o comodini, per la praticità di una ricarica sempre a portata di mano.

Le dimensioni saranno 60 x 60 x 12,5 mm per un totale di 105 grammi.

Di seguito vi mostriamo una galleria di immagini raffiguranti il nuovo caricabatterie wireless di Google che sarà compatibile con Nexus 4, Nexus 5 e Nexus 7.

Nel corso dei prossimi giorni, o perché no anche nelle prossime ore, vedremo sicuramente la pagina diventare pubblica anche sul Play Store italiano: quanto costerà secondo voi?

  • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

    Del nuovo dispositivo si sa poco ma si può sin d’ora supporre che costerà una sproposito (ovviamente per mera similitudine e senza fondamento).

    • giacomofurlan

      No, probabilmente costerà tanto quanto l’Orb, quindi fin troppo per un semplice caricabatteria. Esistono su Amazon dispositivi Qi che costano decisamente di meno. Certo, non sono “stilosi” come l’Orb, ma svolgono il loro lavoro. Ora che la forma è rettangolare, non ci sono motivi per spendere di più.

      TL;DR: speriamo in un prezzo onesto.

  • MJ

    se apro la pagina leggo: “9W 1.8A AC Adaptor (For use in the United States and Canada only)”

    non so se mi apre il play store inglese, ma nel caso sarebbe limitato a Canada e USA..

    in attesa di essere smentito

    • http://www.androidiani.com Enrico Andreoli

      Ciao,

      probabilmente si intende che quel determinato voltaggio sarà destinato a US e Canada), nel resto del mondo sarà diverso.

      • gilez

        Molto più probabile che si riferiscano semplicemente al tipo di presa; il mio caricabatterie è identico, in termini di voltaggio e tensione, a quelli italiani ma ha un codice diverso perchè in corea (io l’ho preso a seoul) hanno i “gambi” delle spine un pelo più grossi rispetto ai nostri e infatti nelle prese italiane non entra, viceversa le spine italiane da loro funzionano senza problemi anche se “ballano” un pelino una volta collegate a muro.

        • giacomofurlan

          Dipende se hanno un dispositivo interno per la selezione automatica del giusto voltaggio: 220V per l’Europa, 110V per l’America (non conosco il voltaggio coreano). L’energia totale è la stessa, al cambiare del voltaggio cambia l’amperaggio. Se non ci sono circuiti selezionatori il caricabatterie si brucia in un istante.

          • Zio

            “Circuiti selezionatori”? Ora il modo più pratico di fare un alimentatore è farlo switching. Fornisce la corretta tensione e corrente in uscita se alimentato da 100 a 250 V, a 50 o 60 hz.. Quindi è solo la forma della spina che cambia.

          • giacomofurlan

            Se cambi solo la presa ti si fulmina. Gli alimentatori per computer hanno dei selezionatori interni per convertire in modo adeguato l’energia (AC/DC)

  • tpaolo

    Quindi non va bene per il n7 2012?

    • giacomofurlan

      No, il Nexus 7 2012 non ha il supporto alla ricarica Qi.

  • Pingback: Caricabatterie Wireless Google presto disponibile sul Play Store | Crazyworlds

  • Gio

    Può darsi che mi sto sbagliando, ma praticamente il caricabatterie deve stare collegato ad un filo e su di esso deve essere appoggiato il telefono. Ora, ditemi voi se non è la stessa cosa di collegarlo direttamente alla corrente. Mi sfugge qualcosa o non serve a niente per davvero.

    • Marco Gazzola

      Concordo pienamente!
      Sarebbe (FORSE) utile se permettesse la ricarica contemporanea di più device.
      A quel punto, potresti ricaricare 2/3 device con un solo cavo..

      • gilez

        Io ho l’orb e devo dire che invece è comodissimo, ci appoggio sopra il telefono e non ci perdo tempo, entro in casa e lo appoggio al solito posto, lui intanto si carica; ok, non ti cambia la vita ma è veramente molto pratico, in più non mi rovina il connettore sul telefono (con il p970 ho dovuto rivolgermi all’assistenza 2 volte perchè il connettore si rovinava).

        • Marco Gazzola

          alla luce di quanto hai detto, l’unico vantaggio (FORSE) può essere quello di preservare il connettore.
          mio padre usa ancora il mio vecchio nexus one (comprato dall’america appena uscito) e ricaricandolo circa 2 volte al giorno non ha nessun problema al connettore.
          Forse il tuo p970 era difettato o fabbricato proprio male.. ;-)

        • FedeC6603Z

          Io faccio lo stesso con la dock per Xperia Z, non tanto per preservare il connettore ma più che altro per preservare l’impermeabilità. (la musica la ascolto tramite Bluetooth per quanto riguarda il jack)

    • giacomofurlan

      Pura comodità. Non ne vedi la comodità? Non comprarlo.

      • Gio

        Non so, cercavo qualche parere di qualche esperto che mi dicesse “puoi stare a dieci metri di distanza dal dock col telefono in mano ed esso continuerà a caricarsi, così potrai guardarti i pornazzi nel bagno senza avere il filo di mezzo”.
        Invece no, pare che non solo devo stare attento al filo del caricabatterie, ma devo per forza stare su un supporto piano per usare il telefono, magari in piedi. Addio surfate nel letto.

        • giacomofurlan

          Devi stare al più a 4cm di distanza, altrimenti l’energia si dissipa troppo.

    • asd

      La comodità è che non devi stare a pensare al caricabatterie, magari quell’aggeggio lo tieni fisso sulla scrivania accanto al pc, quando non usi il nexus lo tieni li sulla scrivania e intanto si carica, quando ti serve ti basta semplicemente alzarlo senza preoccuparti di eventuali fili o spine da togliere.
      La ricarica wirless che vorrebbero tutti in realtà è la ricarica a distanza, anche perché wireless significa “senza fili” non “a distanza”… per quello dovremmo fare balzi tecnologici notevoli per raggiungerla

    • Nicola

      Mi sembra comunque comodo, ad esempio, tenendo una base dir icarica sulla scrivania, quando mi siedo al computer appoggio lo smartphone lì sopra invece che in un punto qualsiasi della scrivania e lui nel frattempo si carica. lo so che a infilare un connettore non ci vuole niente, ma psicologicamente infilare un connettore è più complicato che appoggiare semplicemente il telefono, per cui finiremmo per non farlo.. senza contare che si evita il logorio della porta micro-usb, che in certi casi è durevole come il tasto home degli iPhone… penso che la comodità si veda solo provando un accessorio del genere

  • Fassi

    Sì ok, ma che differenza c’è in termini di comodità con in normale caricabatteria micro usb se cmq il dispositivo va fatto appoggiare al caricabatteria wireless???

    • giacomofurlan

      Salvi un secondo della tua vita. Certo che la tua considerazione del tempo della tua vita è veramente imbarazzante O.ò.

      • Luca

        Secondo me più che queste considerazioni sul tempo c’è da valutare la comodità in termini di usabilità. Con il cavo collegato posso usare il device (es telefonare, scrivere un sms tenendolo in mano ecc), quando è appoggiato alla base lo posso maneggiare nello stesso modo?

  • Mufasa

    Utilità a palate

  • franky

    Ma andate a lavorare invece di dire idiozie

  • Pingback: Caricabatterie Wireless Google presto disponibile sul Play Store | News | Senza Limiti

  • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

    Visto quanto costano i bumper, non oso immaginare quanto costa questo :(
    e poi se non posso caricare più cose contemporaneamente, a che serve?

  • Simone Colucci

    delle auricolari si sa nulla?

  • francescopele

    Per me che ho dei gatti che si mangiano i fili di nascosto sarebbe molto utile!

    • fr00ben

      si mangeranno quello collegato alla base

      • francescopele

        Quello lo nascondo dietro il mobile come gli altri fili, l’unico che rimane fuori è il filo del caricabatterie