Daydream, in arrivo i primi visori VR standalone [Google I/O]

17 maggio 2017Nessun commento

Google continua a puntare sulla realtà virtuale con Daydream, piattaforma presentata lo scorso anno dal colosso di Mountain View. Dopo aver portato sul mercato Daydream View, visore più avanzato e completo rispetto all'iconico Cardboard ma pur sempre destinato ad essere utilizzato assieme ad uno smartphone, Google si appresta ora a lanciare una serie di headset standalone.

I nuovi visori standalone, progettati assieme a diversi colossi del settore quali Qualcomm, HTC e Lenovo, saranno dotati della tecnologia WorldSense che traccerà i movimenti dell’utente in maniera autonoma ed accurata, garantendo un’esperienza VR soddisfacente.

Non sarà dunque necessario ricorrere a sensori aggiuntivi, richiesti ad esempio durante l’utilizzo di headset come HTC Vive, Oculus Rift e PlayStation VR. In tal modo gli utenti potranno godere di una maggiore libertà di movimento, spostandosi liberamente nell’area da loro occupata.

I nuovi headset VR standalone connessi alla piattaforma Daydream arriveranno sul mercato entro la fine dell’anno. Google ha inoltre annunciato che, nei prossimi mesi, i nuovi top di gamma Galaxy S8 e Galaxy S8+ verranno resi compatibili con Daydream grazie ad un aggiornamento dedicato.

Loading...