Distribuzione di Android: ecco i dati di Ottobre

2 novembre 201223 commenti

Come di consueto, Google  ha appena rilasciato i dati ufficiali sulla distribuzione delle vari versioni di Android: ovviamente (e putroppo, mi viene da dire) Gingerbread risulta ancora dominante mentre Ice Cream Sandwich e Jelly Bean guadagnano altri punti, anche se con cambiamenti molto piccoli.

Vediamo i principali cambiamenti:

  • Gingerbread è calato dell’1% circa
  • Jelly Bean è aumentato dell’1% circa
  • Ice Cream Sandwich è aumentato del 2% circa
  • Honeycomb è rimasto stabile, calato del solo 0.1%
  • Le versioni da Android 2.2 in giù stanno lentamente scomparendo

image

Potete trovare informazioni più dettagliate come statistiche su risoluzioni o densità degli schermi cliccando su questo link.

Loading...
  • inchingostile

    Jelly Bean è aumentato dell’1% circa.

    MIRACOLO!!!!

    ahahhahahaah

    • Paolo Cannas

      zitto fanboy del apple di sto ca**o

  • Jane

    Ma questi dati tengono conto solo delle distribuzioni ufficiali o anche delle rom mod?

    • jack17

      Credo solo aggiornamenti ufficiali

    • Luca90

      Lo stesso che volevo chiedere io infatti tutti gli s3 che lo sanno fare l avranno fatto.. Come altri smartphone che stanno aspettando come il mio note

  • Alex4nder

    Secondo me il problema della diffusione di JB sono le base produttrici che non aggiornano, finché non ci saranno regole ferree in merito ci sarà sempre questo problema.

  • Walter

    La frammentazione è un problema irrisolvibile, specie finché i produttori penseranno che non si debba più aggiornare uno smartphone o tablet più vecchio di un anno: Per esempio, io ho un Eeepad Transformer TF101 ed un Samsung Galaxy S. Entrambi non sono più aggiornati rispetto alle ultime versioni disponibili di Android. Ma io continuerò ad usarli finché sono funzionali e funzionanti, specie perché al momento non potrei permettermi di cambiarli neanche se volessi.

    Per cui, a malincuore, contribuisco ad alimentare la frammentazione, e non per mia scelta. Solo per la voglia di speculare di Samsung, Asus e di tutti gli altri. Ed anche forse, per colpa di certe scelte sbagliate fatte a monte da Google.

    • vai sul forum e moddali a jelly bean :D

      • Walter

        Il Galaxy l’ho moddato a suo tempo, e poi sono tornato indietro per altri motivi. Ma il punto è che se paghi uno smartphone 600€, non possono cessare il supporto dopo circa un anno, massimo 18 mesi. Non è etico né corretto verso i clienti.

        In questo Apple è persino ammirevole: prima di mandare in pensione una generazione di iPhone passano anni. C’è ancora chi usa il 3GS, sicuramente con performance altalenanti, ma il supporto da parte di Apple c’è ancora e chi vuole ci può mettere iOs 6.

  • Pier Rigo

    La percentuale con Froyo è relativa ai terminali di punta di casa LG

    • jack17

      Il mio galaxy S lo hanno lasciato con Eclair… Evidentemente gli sviluppatori samsung stanno lavorando duro da molto molto tempo per fare uscire un nuovo aggiornamento stabilissimo e perfetto a breve (?)

      • Francesco D’Agostino

        Eclair? o.o Guarda che l’ultimo aggiornamento è Gingerbread per i brand e il value pack Gingerbread per i no brand! °-°

        • jack17

          Sto provando da mesi ad aggiornarlo… Non mi ha mai trovato aggiornamenti disponibili… Il mio DOVREBBE essere no brand

          • Thebiggigi

            Ma anche con Kies? non sempre puoi aggiornare via OTA e ancora devo capire il xkè.. cmq sia prova a collegarlo a Kies.. Non si può sentire questo froyo XD

          • jack17

            Bah… Mi sa che rinuncerò all’aggiornamento ufficiale e scarico cm10

          • Nycholas

            Cosa aspetti? xD Ho anche io la CM10 sull’S3

          • jack17

            Aspetto la fine della garanzia xD

  • Loris

    Effettivamente ora capisco anche perchè la 4.2 si chiama ancora Jelly Bean.

  • Pingback: Distribuzione di Android: ecco i dati di Ottobre | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Giovafrankie

    Secondo me non è solo una questione di aggiornamenti ma di OS di “vendita”. Se io ora compro un iPhone, sopra c’è iOS6; se io compro un PC, sopra c’è Windows 8; se compro uno smartphone Android, su oltre il 50% dei terminali non solo non c’è Jelly Bean, ma non c’è nemmeno ICS…
    Google dovrebbe vietare di mettere in commercio smartphone con un OS di due anni fa e già così ci sarebbe una bella progressione (perchè anche se ci sono gli smanettoni, molti non aggiorneranno mai il proprio OS…).

  • valentina usai

    Ragazzi avete ragione a riguardo dei OS vecchi,scommetto che gingerbread prenderà tipo la meta del grafico a torta,e spero che aumentino jelly bean e ICS perché non ne possiamo più di sistemi operativi vecchi!!

  • valentina usai

    Ragazzi avete ragione a riguardo dei OS vecchi,scommetto che gingerbread prenderà tipo la meta del grafico a torta,e spero che aumentino jelly bean e ICS perché non ne possiamo più di sistemi operativi vecchi!!

  • homerjay

    C’è troppo distacco temporale, a livello aggiornamenti, tra i nexus e i non nexus…le varie case dovrebbero personalizzare di meno velocizzando il rilascio dei nuovi update e dovrebbero anche rilasciare meno modelli in modo tale da aggiornarli tutti almeno per 18 mesi.