Ecco il PI3800, il primo tablet di Philips

27 aprile 20129 commenti

In una precedente news vi avevamo già accennato al fatto che Philips era intenzionata a lanciare i suoi tablet low-cost sul mercato, ma sapevamo solo dimensioni e tipologia di processore. Ora possiamo presentarvi il PI3800, il primo tablet Philips che uscirà sul mercato.

Ecco alcune delle sue specifiche tecniche:

  • Schermo multitouch da 7″ con risoluzione 1024×600 (16:9)
  • Processore Linley JZ4770 a 1 GHz
  • 8 GB di memoria interna (espandibile con micro-SD supponiamo)
  • Fotocamera posteriore da 2 megapixel e frontale VGA
  • Bluetooth 2.1 e Wi-fi b/g/n
  • Batteria da 4000 mAh
  • Spessore di 13 mm e peso di 365 g.
  • Android 4.0 Ice Cream Sandwich personalizzato da Philps
  • Tecnologia Full Sound per migliorare la resa audio del tablet

Non sis a ancora nulla su prezzo e data di commercializzazione, ma ci aspettiamo che arrivi in Italia ad un prezzo che va dai 100 ai 150€. Vi lasciamo con un video in cui Philips mostra alcune funzionalità dei tablet:

httpvh://youtu.be/X58PnC9hY8g

Loading...
  • Pingback: Ecco il PI3800, il primo tablet di Philips | buonaguida.com()

  • 100150? Ma figuriamoci, sarà almeno 200250. 

    • Kiriakywar

      se vi interessa… visto che tutti stanno li a fare tablet mi ci sono messo pure io… ve lo faccio su ordinazione… i processori li faccio io a casa… a 4000 Nm e con un clocking di 1.2 kHz all’ anno… la calotta la faccio in muratura e su richiesta in cemento armato… per il display c è un ampia scelta… al posto del gorilla glass uso il vetro EminfleX… l unico vetro più duro di un elefante
      per ordinazioni chiamate il £$£%&&$&567575

  • Gleam2003

    Direi che come caratteristiche hardware è la copia del Novo 7 Basic, il prezzo quindi dovrebbe essere quello scritto in news

  • il pibe

    Mi chiedo perché dare un nome così difficile da ricordare…il nome di un prodotto è una forte leva per la vendita, almeno per un prodotto consumer come questo. Insomma questo codice andava bene per una lavatrice, meno per un tablet.
    Altra cosa: quale è l’esigenza di personalizzare Android da parte di Philips? Solo fare casino immagino. Tutto si poteva risolvere con qualche app e con un launcher…mah

    • Infatti è proprio qll ke intende(credo…)

    • Francoiky

      Il mio Sony Arc S in realtà si chiama LT18i… a buon intenditor poche parole. ;-)

  • Pingback: Ecco il PI3800, il primo tablet di Philips | Mandave()