EU potrebbe (e dovrebbe) forzare Apple ad abbandonare il suo connettore Lightning

7 agosto 201814 commenti

Due commissari dell'Unione Europea stanno indagando sul connettore proprietario Lightning di Apple, valutando di costringere l'azienda americana ad adottare un formato universale come USB Type C.

 


EU potrebbe (e dovrebbe) forzare Apple ad abbandonare il suo connettore Lightning


Margrethe Vestager ed Elzbieta Bienkowska sono gli attuali commissari dell’UE per la concorrenza ed il mercato interno e nelle loro mire sono attualmente finiti Apple e il suo connettore proprietario Lightning.

Questo perché nel 2009 è stato siglato un accordo volontario tra i principali manufacturer per conformarsi a un unico standard per i caricabatterie dei propri device.
A distanza da quasi dieci anni, le compagnie hanno deciso di continuare a rispettare l’accordo anche se questo è ufficialmente terminato nel 2012, e infatti una gran parte degli smartphone prodotti supporta il formato MicroUSB o il più recente USB Type-C.

Che sorpresa, al momento l’unica casa a disporre di un formato proprietario è proprio Apple con il suo Lightning, cosa che non è particolarmente apprezzata dall’UE, al momento intenta a studiare l’impatto che questa decisione di Apple ha sul mercato e a valutare se sarà, o meno, il caso di agire a suo discapito.

Di recente si è parlato di un possibile abbandono del formato Lightning in favore di un semplice USB Type-C, e le pressioni dell’UE potrebbero essere ciò che farà pendere l’ago della bilancia in favore di questa decisione.


 

Loading...