Fitbit: alcuni clienti riscontrano problemi con il monitoraggio della frequenza cardiaca

7 gennaio 2016Nessun commento
Questa settimana Fitbit ha presentato il suo nuovo dispositivo, Fitbit Blaze, al CES di Las Vegas. Tuttavia un'azione legale collettiva potrebbe disincentivare molti clienti dall'acquistare il nuovo wearable della compagnia californiana.

L’azione legale riguarda il monitoraggio della frequenza cardiaca che, secondo diversi utenti,sarebbe molto impreciso. Fitbit è subito ricorsa ai ripari dichiarando con veemenza di essere in totale disaccordo con l’oggetto della causa e sostenendo che i dispositivi da loro prodotti forniscono un monitoraggio preciso per tutti coloro che li usano in palestra e per fare sport, ma non possono essere destinati ad un utilizzo medico o scientifico. L’azienda si è inoltre dimostrata contraria a qualsiasi forma di rimborso per i dispositivi sui quali è stato riscontrato il problema.

Fitbit è uno dei più importanti produttori al mondo di indossabili, la sua popolarità ha raggiunto anche l’Italia, tuttavia questa nuova accusa potrebbe costargli cara. Aspettiamo dunque i prossimi risvolti della questione per saperne di più, nel frattempo fateci sapere se anche voi avete riscontrato problemi con il monitoraggio della frequenza cardiaca.