FLOOME: l’etilometro per smartphone tutto italiano

2 maggio 201325 commenti

Un nuovo ed interessante progetto tutto italiano ha attirato la nostra attenzione sul celebre portale Indiegogo. Non sarà certamente un'idea rivoluzionaria ma è pur sempre un accessorio utile da affiancare a qualsiasi smartphone e piattaforma presente sul mercato in grado di poter prevenire numerosi incidenti. Parliamo di un etilometro per smartphone battezzato FLOOME ed ideato completamente da un team italiano.

Il progetto di FLOOME è facile da spiegare dato che parliamo di un affidabile etilometro perfettamente compatibile col nostro smartphone Android, iOS o Windows Phone, attualmente alla ricerca di fondi (precisamente 135.000$) per i prossimi 38 giorni.

La piattaforma Indiegogo è un ottimo trampolino di lancio per la nuova startup 2045Tech, la quale tenta di farsi conoscere sul mercato con l’ottimo FLOOME.

Ecco un video di presentazione:

httpvh://youtu.be/tNBtDER7neM

FLOOME sfrutta la stessa dotazione di sensori impiegati dalle forze dell’ordine nei loro etilometri, basati su una nuova tecnologia ancora in attesa di brevetto, denominata vortex whistle, la quale permetterebbe all’etilometro di comunicare velocemente con il nostro device per conoscere il tasso alcolemico.

L’etilometro per smartphone si collega attraverso il jack delle cuffie ed oltre alla lettura del tasso di alcol permette di condividere il risultato, chiamare un taxi qualora il tasso fosse elevato ed anche consultare i risultati dei test precedenti.

FLOOME avrà un’apposita app sviluppata da Paolo Conte, lo sviluppatore di Orario Treni, e sarà compatibile con Android, iOS e WP.

app21

Le prime spedizioni inizieranno dal prossimo autunno e perciò per poter avere un primo esemplare nero, finanziando anche il progetto italiano, dovrete spendere 65$.

Cosa ne pensate?

 

Loading...
  • lelezaf

    Finalmente una cosa molto utile per gli smartphone .. resta da vedere l’attendibilità dell’etilometro comunque ottima idea made in italy bravi ragazzi!!

    • mr verdicchio

      Quelli da 20 € non valgono nulla come precisione.
      Questo mi sembra che abbia sensori come quelli della polizia.
      Come saprai purtroppo i limiti sono stati abbassati, basta poco per essere considerati alla pari di chi guida completamente sbronzo.
      È utilissimo sapere il vero tasso che hai, anche perché magari basta far passare mezz’ora per rientrare nei limiti.
      E soprattutto avere la serenità di farsi un buon vino a cena senza rischiare di essere trattati alla stregua di un delinquente, non ha prezzo…

  • mitsus

    Finalmente qualcosa di utile ed intelligente

  • Ambrily

    Finalmente un progetto di reale utilità! Spero che questa importante idea vada a buon fine esoprattutto che la gente si renda conto della pericolosità e stupidità del guidare quando non si è sobri… in fondo basterebbe solo un po’ di buon senso.
    Se in questo momento potessi permettermelo, pur non bevendo, spenderei volentieri 65 euro per lo sviluppo di questo dispositivo.

  • Contribuito! Spero che questi ragazzi raggiungano il loro obiettivo!

  • Erry77

    E’ un’idea utile, sperando che chi si sbronza si ricordi di portarlo, si ricordi di averlo e riesca a centrare il buco delle cuffie.. ;) e dopo il risultato reagisca coerentemente.

  • lukiss

    Grande idea ! bravi ragazzi , da tenere sempre in auto .

  • Yep

    Colleghi l’etilometro mentre sei alla guida
    L’etilometro rileva che sei sbronzo come pochi
    Il telefono riconosce che sei alla guida con il GPS
    Il telefono contatta le forze dell ‘ordine perché non puoi guidare sbronzo
    La polizia segue il GPS e ti fermano
    Ti tolgono la patente
    Ti sequestrano la macchina
    Ti sbattono in galera
    Mmmmmm… Penso che non lo comprerò xD

    • Ciao Yep :) ahahah hai ragione. Ad ogni modo ti assicuro che ci teniamo molto alla privacy e i tuoi dati sono solo presenti sul tuo telefono. Non abbiamo interesse a contattare la polizia ma solo alla sicurezza stradale. è scritto nero su bianco nella privacy policy dell’app =)

    • spegni il gps, stacchi internet, no problem… e se anche l’app dovesse avere i permessi per riattivare il tutto, ti metti una cyanogenmod e le togli i permessi ;) the power of android :) (ironico, ovviamente, spero l’app non sia così invasiva)

  • Matteo

    Bellissimo Il problema è che chi si ubriaca ed E stupido di certo non spenderà € 65 per quest’etilometro e anche Lo comprasse di certo non si ricorderà di tirarlo fuori e utilizzarlo e quindi decidere se guidare oppure no. Inoltre se è ubriaco non penso abbia la coordinazione di aprire l’app collegarlo e utilizzarlo

  • dario

    carino, ma sinceramente non vedo l’utilità nello spendere 65 euro per un etilometro da interfacciare allo smartphone quando con 15-20 euro posso comprare un etilometro che mi indica direttamente sul suo display il risultato… le features che offre non mi sembrano così utili: condividere il risultato?!? da strumento di prevenzione mi sembra che la funzione serva ad aprire contest tra amici a chi si è sballato di più. chiamare un taxi?!? siamo seri… consultare lo storico dei test alcolemici?!? non vedo un solo motivo al mondo per farlo, sinceramente.
    insomma, oggetto molto carino per il design e sono contento che sia un progetto interamente italiano, ma se mai dovessi acquistare un etilometro (in realtà non bevo ma fa niente) credo che opterei per uno “indipendente” e più economico.

    • Perchè gli etilometri da 15-20€ non hanno gli stessi sensori degli etilometri della polizia ;) L’etilometro serve solo se è preciso, e poi questo non ha la batteria…un bel risparmio.

      • dario

        sìsì per carità la precisione è importante, ma quelli più economici garantiscono comunque un margine di errore di -+ 0,2 per mille BAC, il che una volta che lo sai è più che sufficiente per valutare se è il caso o meno di metterti alla guida, che credo sia l’unico scopo di un oggetto del genere, per cui una precisione estrema la vedo un surplus poco giustificato. per la questione batterie non avevo notato, è una cosa buona, ma per arrivare a 40 euro di stilo devi usarlo una decina d’anni un etilometro, se poi ne usi 2 ricaricabili con 4 euro ti sei sistemato a vita.
        questo è per il mio modo di ragionare, sono molto pragmatico e tendente all’arte di arrangiarmi. chi vuole un oggetto più cool e ama avere apparecchi particolarmente precisi può trovare utile pagare la differenza! :)

        • Però quella precisione va presa con le pinze (ovvero bisogna capire le condizioni di quel test e l’affidabilità nel tempo e nella ripetibilità delle misure), altrimenti gli etilometri delle forze dell’ordine costerebbero 15€ piuttosto che 350€ :) E poi 65$ sono 49€ =) grazie per i commenti, sono sempre molto utili le persone che come te sottolineano le cose importanti di un dispositivo, ci permettono di valorizzare ed esternare mesi di lavoro :)

          • dario

            ah ok, già 49 euro è una cifra più appetibile per maggiore precisione+no batterie+bel design.
            grazie a te per la disponibilità e vicinanza agli utenti, cominciate col piede giusto! ;)

          • =)

      • dario

        ah ma tu sei uno sviluppatore? scusa, non volevo sminuire il vostro progetto né smontarvi, sembra sviluppato molto bene e ha sicuramente un pubblico di riferimento come puoi leggere anche nei commenti qui! :) probabilmente chi tende ad accontentarsi (e neanche beve! :D) come me non lo vedrà come un acquisto particolarmente sensato, ma sicuramente l’avrete messo in conto nel target di riferimento.
        in bocca al lupo e complimenti per il coraggio e l’abilità imprenditoriale!

        • Io attualmente sono l’amministratore delegato ed un background come ingegnere dell’informazione. Nel team ci sono altri due ingegneri del settori e l’app in particolare è stata sviluppata da Paolo Conte, nostro amico e creatore della famosa app “orario treni” =) qui trovi tutto http://www.2045tech.com

  • Nannononno

    Non può mancare la condivisione del tasso alcolemico su facebook!

  • me

    Cancellate anche i commenti ora?Devo proprio cancellare androidiani

  • matteo marinelli

    logitech design

  • Gianfranco Cacciabue

    Gia’ peccato che sia una bufala. Ho pagato due anni fa, non ho visto un cazzo, e non rispondono alle mail. Provero’ con Striscia la Notizia. Buffoni.

  • Gianfranco Cacciabue

    Ho scritto eri un commento negativo. Non so come cancellarlo, quindi mi rimangio quanto scritto e faccio ammenda, dopo aver ricevuto spiegazioni da Fabio Alessandro.
    Ritengo sempre che si tratti di un prodotto valido specie per il sensore di cui è dotato, e dal design super. Spero che venga finalmente messo in produzione, La sua utilita’ non è in discussione a parer mio.
    Buon lavoro

  • Gianfranco Cacciabue

    Ps. Per coloro i quali spero solo in vena di facezie, disquisiscono sul fatto che da sbronzo non riesci ad utilizzarlo ( appunto perché troppo sbronzo) faccio notare che si spera che chi e’ ubriaco a tal punto abbia almeno un residuo di coscienza che gli impedisca di guidare al di la dell’etilometro. Altrimenti spero vivamente che perdano la patente per il resto della vita.