Fortune Global 500: Samsung batte Apple nella classifica delle aziende con maggior fatturato

9 luglio 201330 commenti
Come ogni anno, Fortune ha recentemente pubblicato la versione aggiornata della Global 500, la classifica in cui, ogni anno, trovano posto le più grandi società del mondo in termini di fatturato. Il 2013 è un anno decisamente importante in quanto Samsung ha (nuovamente) battuto Apple raggiungendo la 14esima posizione e lasciando la concorrente alla 19esima.

Il fatturato di Samsung è stato di 178.6 miliardi di dollari, mentre quello di Apple è stato di 156.5 miliardi di dollari (i dati sono da considerarsi fino al 31 marzo 2013). Nella classifica, oltre alle suddette aziende, sono presenti, ovviamente, anche una serie di realtà ben lontane dalla tecnologia: al primo posto troviamo la Royal Dutch Shell con fatturato di 481 miliardi dollari, ma poi è possibile scorgere anche Wal-Mart, Toyota, Exxon e tante altre.

Se dovessimo concentrare l’attenzione sulle realtà del mondo della tecnologia è possibile trovare Amazon (alla 149esima posizione) e Google (alla 189esima). I valori (e le posizioni) elencate sono da considerarsi solamente relative al fatturato, nel caso in cui venisse calcolato il profitto (ovvero il guadagno effettivo), allora i risultati sarebbero veramente differenti: Exxon Mobil guadagnerebbe la prima posizione con 44 miliardi e, al secondo posto, troveremmo Apple con quasi 42 miliardi di dollari.

Curioso notare la grande differenza nella classifica tra fatturato e guadagno effettivo, ma quale dovremmo considerare?

  • Andrea

    Peccato che Apple abbia un utile più che doppio, anche se bisogna considerare altri mille parametri: investimenti, acquisti, ecc…

    • superpetru

      Chissà perche ha un utile cosi enorme?!? Forse quando uno spende 700€ per un cell e 1500€ per un computer dovrebbe capire che non sta propriamente facendo un affare

      • speedy gonzales

        aspettiamo ansiosi che tu produca qualcosa di meglio. Stupiscici!
        Ah, dimenticavo.. sarai sicuramente un discepolo di Linux, che tanto successo ha avuto e tanto diffusa è. E se rispondi “meglio pochi, ma buoni”, ti rispondo che la parte assolutamente incontrovertibile è “meglio pochi”.

  • ArcheoGian

    Ma avete idea di cosa sia la samsung? E’ un’azienda che produce di tutto, dai telefonini alle raffinerie. Apple NON è una concorrente di samsung, se non per quanto riguarda mercati piuttosto circoscritti (telefonia e informatica).

    • io_sono_dio

      peccato che li ci sia scritto samsung electronics, quindi è considerato solo il settore dell’elettronica di consumo (che comunque conta più prodotti a catalogo della apple)…samsung electronics (ovvero la samsung come tu la intendi) controlla circa il 15% delle azioni di samsung heavy industries

      • ArcheoGian

        Non ci ho fatto caso. Ad ogni modo, come hai fatto notare tu stesso , anche la divisione elettronica di samsung realizza prodotti (dagli elettrodomestici alla componentistica) che rendono impossibile un paragone con Apple.

    • Getter Dragon

      Samsung Eletronics. Le altre divisioni di samsung non vengono considerate in questa classifica.

  • Pingback: Fortune Global 500: Samsung batte Apple nella classifica delle aziende con maggior fatturato | Crazyworlds

  • speedy gonzales

    dunque…aspetta… Metti che per fare un lavoro ti danno 178,6 euro, e che tu per fare questo lavoro spendi in costi, servizi, personale, marketing, etc… 158 euro. Te ne restano 20,6 e sei felice. A un altro danno solo 156,5 euro, ma lui riesce a fare il lavoro spendendo solo 114,8 euro e gliene restano 41,7. Qual’è l’indicatore che mostra la reale ricchezza? Nonché capacità organizzativa, efficienza, etc… Oltretutto, in termini “realmente reali” la distanza sarebbe anche maggiore, perché la Apple paga Samsung per la produzione di alcune parti, e quindi certamente ha alcuni componenti che scontano oltre il prezzo di produzione, anche il ricarico di Samsung. Evidentemente il trade-off tra produzione in proprio e subsidiaries non è ancora conveniente. E questo anche per far notare che quando i minchioni additano la Apple per far pagare molto i propri prodotti rispoetto al loro costo di produzione, non considerano i ricarichi che la Apple paga sulle produzioni commissionate a terzi, che – notoriamente – non rientrano nel costo di produzione di un componente. ora, perdona, ma il fatto che tu chiuda il pezzo con una domanda come quella ti squalifica a vita.

    • Getter Dragon

      Apple dimostra solo di avere prezzi troppo alti rispetto a quanto dovrebbe.

      • speedy gonzales

        i prezzi li fa il mercato. Finché Apple vende, e guadagna, il prezzo è giusto. Se tu vuoi fare il filantropo e lavorare gratis fai pure. Di solito chi tira fuori affermazioni come le tue sono i fancazzisti del 6 politico e reddito di cittadinanza. Se non ti puoi permettere una cosa, non chiedere che te la regalino, LAVORA per potertela permettere, o fatti passare la voglia.

        • marzapane

          Hai esordito con un’affermazione giusta, ossia che i prezzi li fa il mercato, è vero, finché c’è gente che compra iphone a 730-920€ non c’è motivo di abbassarli.
          Peccato per la successiva caduta di stile: tutte le stronzate che hai detto dopo cosa c’entrano? Uno non può esprimere la propria opinione, peraltro condivisibile (è innegabile che rispetto alle caratteristiche l’iphone è caro)?
          Il fatto che uno ritenga cara una cosa vuol dire per forza che non ha soldi e che non lavora?

          • speedy gonzales

            certo che no. Ma tu con appena 10 parole hai espresso un giudizio universale da tavole della legge, condannato e ti sei pure erto a giudice capace di stabilire quel’è il “limite”. E per solito chi esprime una tale assolutezza ha solo una grande presunzione ed in genere affolla i cortei sparando slogan contro le disuguaglianze sociali. Vedi, questo paese non morirà di evasione fiscale, perché sarà ucciso prima dall’ipocrisia di fancazzisti e no-global. Un prodotto può essere giudicato “caro” solo in relazione con il potere di acquisto di chi lo valuta. Un giudizio estremamente contingente, quindi. Magari per altri cento vale quello che costa. E infatti lo comprano. Non vuol dire che sia necessariamente meglio di un altro. Ma solo che il mercato riconosce quel prezzo. Ma capisco che in tempi in cui si sbraita di reddito di cittadinanza, salario garantito, tutela del posto di lavoro, etc… un concetto come il libero mercato siano difficile da digerire. Le storture, quando ci sono, e le corregge il mercato.

          • marzapane

            un prodotto può essere giudicato caro NON SOLO in relazione al potere d’acquisto.
            può essere giudicato caro anche in relazione a un discorso del tipo “per quello che offre, vale davvero quel prezzo?”
            ad esempio: io penso che l’iphone sia caro, ma l’htc one o il sony xperia z o il samsung s4 no.
            eppure il prezzo è fondamentalmente lo stesso. come è possibile?
            potrei permettermi di spendere 700€ sia per un telefono che per un altro, ma in realtà NON VOGLIO spendere 700€ per un qualcosa che per me non li vale (leggi iphone) quando invece posso spenderli per altri telefoni che offrono di più (leggi telefoni con android dello stesso prezzo)
            è un parere personale, condivisibile o no.
            ah, e probabilmente posso anche non essere un no-global o un comunista per fare un ragionamento del genere! (e difatti non lo sono) :D
            non si tratta solo di potere d’acquisto, si tratta ANCHE di valutazione critica del prezzo rispetto ai propri gusti ed esigenze.

          • Eeeeehh?

            Riassumendo:
            Tu puoi tranciare giudizi, gli altri no, altrimenti si ergono a giudice;
            se qualcuno dice che l’iphone è caro è un fancazzista no-global (perchè evidentemente sono sinonimi);
            se qualcuno dissente da quello che dici (magari offendendolo), ma non si riconosce nello stereotipo che racconti, non deve contestare, altrimenti è perchè si sente punto nel vivo ed è anche invidioso;

            la mano invisibile ci salverà tutti.
            Guarda: non sono comunista, non sono no global, lavoro guadagno e spendo (anche in smartphone top di gamma), non invidio nessuno, credo che il libero mercato sia utile ma servano comunque delle regole, secondo me l’iphone è caro e i moralisti con la verità in tasca, che sanno tutto e capiscono tutto di chi scrive nei forum, mi mettono di buon umore :-P

          • speedy gonzales

            i peggio poi sono i no-global che usano la retorica qualunquista con la premessa non sono comunista… Se un prodotto viene acquistato con quei volumi, difficile che non valga il suo prezzo. Ma tu vedi differenze universali tra il tuo S4 e l’iphone, tanto da giustificare il prezzo del primo e produrti nell’urlo di Munch per quello del secondo. Mi fai ridere, ed anche un po’ pena. Il tentativo di difendere una propria idea andrebbe usato per volare più alto. Sul fatto che sia tutta una questione soggettiva, mi pare ovvio; il problema è che non lo sembra solo a te. Io non ho mai detto che l’S4 non vale i soldi che chiedono. Per quanto ti nasconda, se un funboy mal celato. W Samsung e W Google che ci salveranno dal buio del mondo!! Godi adesso, e puoi risparmiarti la pugnetta.

          • Eeeeehh?

            Carissimo, dopo avere letto di farti sia ridere sia pena, posso solo consigliarti una terapia per ciclotimici, vedrai che puoi ottenerne qualche giovamento.
            Ripeto: non sono un no global (ed era scritto, prova anche a leggere, magari), e mi sembra che tu e le tue etichette, in quanto a qualunquismo, restiate imbattibili.
            Prova a non appiccicare ad altri cose che non hanno mai detto, ad andare appena oltre le tue piccole idee e non vedere per forza schematismi quali: o liberisti o no global comunisti, o android o apple, etc.
            Ho avuto in tasca mele che non mi hanno soddisfatto e ho cambiato dopo poco, non mi interessa che ne abbiano venduti 10 o un miliardo, e io non ho mai preteso di dare giudizi universali.
            Non mi nascondo e non sono un fanboy (si scrive così, impara), infatti non mi pare di avere esaltato nè google nè samsung (nè me ne potrebbe fottere di meno di difenderle). Non tento di difendere nessuna idea, e se volessi volare alto non sarei qui a discutere con te, ho solo visto la serie dei tuoi interventi a ripetizione basati su una sequela di preconcetti e luoghi comuni abbastanza beceri.
            Risparmiaci pure i discorsi sulla soggettività, continua a tenerti in tasca le tue verità eterne, contento tu …
            Ora sfoga pure il tuo di onanismo, magari dandomi dell’hippy

          • speedy gonzales

            ahahahah!! caro, io ho scritto funboy, perché intendevo proprio quello! Tutto il resto manco l’ho letto. Prova pure a ripulirti, se credi, per me quello resti.

          • Eeeeehh?

            Si si, certo nonno, bravo, come dici tu, ma ora prendi la medicina e vai a letto, che è tardi.

        • Giorgio Bertoluzza

          Tra reputare giusto o meno un prezzo scelto da una ditta ed essere un fannullone svogliato (per evitare i turpiloqui a te tanto cari) vi è una differenza parecchio marcata. Visto e considerato che i soldi pagati in più vanno a riempire le tasche di manager che guadagnano in un anno quello che una persona media guadagna in una vita, permettimi di trovare quantomeno discutibile l’etica che vi sta dietro. Poi ovviamente se sei un super-manager che guadagna stipendi mensili a cinque-sei cifre, allora capisco tu voglia difendere questo sistema. Tuttavia questo alla persona comune dovrebbe dare quantomeno irritazione. E complimenti per l’arroganza immensa di cui ti ammanti.

          • speedy gonzales

            ribadisco, l’esperienza mi insegna che dietro a lamenti da pinagina non c’è QUASI MAI nessun rilievo etico o visioni ideali, ma solo poster del Che e sana voglia di non fare un cazzo (ma avere tutto, eh!). Se non ti riconosci, non devi sentirti punto nel vivo. “Visto e considerato che i soldi pagati in più vanno a riempire le tasche di manager che guadagnano in un anno quello che una persona media guadagna in una vita”… ecco, per me chi tira queste conclusioni è il solito piangina che prova ad elevare a principio di solidarietà universale una molto meno nobile… invidia?

          • Ing.Gae

            condivido. Magari “quei soldi in più” non riempiono le tasche dei manager. Possono essere “spesi” in dividendi agli azionisti: anche tu puoi investire in Apple e “beneficiare” di quei soldi in più. E poi: se un manager contribuisce a farmi essere la seconda azienda per utili, vuoi che non lo ricopra di soldi? Apple secondo me è sono un’azienda da invidiare. E’ una macchina da guerra che produce guadagni su guadagni. Ed inoltre è un punto di riferimento per tutti. Cito un episodio storico. Quando, prima di iTunes store, la musica e la sua industria erano in declino, la major discografiche a chi si sono rivolte per far “resuscitare” quest’industria? Alla Apple che con iTunes store ha dato nuovo vigore a questo settore. Non di certo alla Samsung. Questo per dire che la Apple NON è solo l’azienda che produce iPhone, iPad, iMac e altro. E’ molto ma molto di più. Come azienda ha il mio pieno rispetto!!!

        • Getter Dragon

          è vero i prezzi li fa il mercato.. ma parliamo di un mercato drogato.

          • speedy gonzales

            qualcuno ti ha puntato la pistola alla testa? Son venuti a prenderti per i piedi mentre dormivi per portarti a comprare uno smartphone? Hai avuto una visione? Hai subito forme di ipnosi? Non credo… il mercato è l’incontro tra domanda e offerta. Lo è sempre stato, e certamente il mercato della tecnologia non è un oligopolio controllabile.

          • Getter Dragon

            non ho detto questo. ma rimane il fatto che parliamo di un mercato drogato da mode e da marketing.
            Non sempre il prodotto più venduto è il migliore. Ma si può riuscire a farlo credere visto l’intelligenza media della gente.

          • speedy gonzales

            e perché dai dell’idiota alla gente? Da quale pulpito? Ti reputi un “illuminato”‘ Magari hanno fatto scelte consapevoli di consumo. Se poi qualcuno si leva il pane di bocca per avere l’ultimo smartphone, la colpa non nè di Apple, né di Samsung. O di turpi pubblicitari e sordidi banchieri. Relax.

          • Getter Dragon

            conosco gente che risparmia (molto) sul cibo per acquistare questi smartphone da 700 euro. si si sicuramente saranno le persone più intelligenti del mondo.
            Quando ho parlato di intelligenza media in ogni caso non mi riferivo a chi acquista questi smartphone ma a dati statistici

  • Pingback: Fortune Global 500: Samsung batte Apple nella classifica delle aziende con maggior fatturato | Mobile Center

  • Il gelataio

    La cosa che emerge da questa classifica è che ai primi posti ci sono i grossi colossi energetici mondiali… cosa scontata probabilmente!
    Altra cosa curiosa è che nazioni considerate a tradizione manifatturiera come italia e germania… ai primi posti hanno aziende di servizi. Solo il Giappone “insegna” al mondo intero che con il manifatturiero è ancora possibile “fare soldi”.

  • stam90

    la guerra chi ce l’ha più lungo sta diventando ridicola… Quello che è certo è che apple ce l’ha più duro, per ora.