Foxconn finalizza l’acquisizione di Sharp per 3.5 miliardi di Dollari

30 Marzo 20164 commenti

Foxconn è ufficialmente il nuovo proprietario di Sharp: dopo un mese di tira e molla, con il concreto rischio che Samsung entrasse a far parte della contesa, i cinesi hanno infatti completato l'acquisizione dell'azienda nipponica.

Foxconn e Sharp hanno annunciato in modo congiunto il raggiungimento dell’accordo nella giornata di oggi. L’acquisizione costerà all’azienda cinese circa 390 miliardi di Yen, pari a 3.5 miliardi di Dollari o circa 3 miliardi di Euro, per il 66% delle quote.

L’affare, che sembrava già concluso alcune settimane fa, era stato poi messo in standby a causa di alcune complicazioni dell’ultimo minuto riguardanti la difficile situazione economica in cui si trova Sharp, andata persino vicina al fallimento nel 2012; per questo, la cifra concordata inizialmente, pari a 5.8 miliardi di Dollari, è stata sensibilmente ridotta.

Poco prima dell’offerta di Foxconn, il governo giapponese aveva provato invano a salvare Sharp e far rimanere l’azienda in mani nipponiche: per la prima volta in assoluto una grande azienda di elettronica giapponese viene acquisita da una società straniera, certamente non un buon segnale per l’economia del Sol Levante.

Ricordiamo che Sharp fornisce ad Apple i display LCD per iPhone, device che vengono assemblati proprio da Foxconn.

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com