Garante : nuove regole sulla sicurezza dei dati personali

28 agosto 201214 commenti

Il Garante per la protezione dei dati personali, sull'onda delle nuove direttive europee in tema di massima protezione dei dati personali, ha stabilito delle linee guida finalizzate appunto a proteggere gli utenti e gli “internauti” da questo spiacevolissimo e pericolosissimo problema. Andando nel dettaglio della nuova normativa...

 

… si nota che il Garante, nel caso di violazione dei dati personali, obbliga le società di telecomunicazioni ed i fornitori di servizi di accesso a Internet, ad avvertire immediatamente sia lui che gli utenti coinvolti, nonchè a risolvere il problema comunicandogli l’entità del danno e le soluzioni adottate per non incorrere nuovamente nello stesso errore.

Ovviamente, quanto sopra esposto, dovrà essere effettuato in tempi brevissimi, che vanno dai 3 giorni per la descrizione analitica della violazione, alle 24 ore massime per la comunicazioni, questo per dare la possibilità agli utenti di sporgere denuncia e rimettere in sicurezza eventuali sistemi scoperti a seguito dei dati sensibili violati (vedi password per accesso a servizi bancari, aree riservate, etc).

Ho voluto informarvi di questa nuova direttiva per soffermare la vostra attenzione sulle applicazioni android che sempre più frequentemente ci richiedono dati sensibili, a volte costringendoci ad inserirli forzatamente se vogliamo utilizzarle.

Sono del parere che questa direttiva debba essere estesa a tutti gli ambiti e non solo alle società di telecomunicazione ed agli internet provider ! Fateci sapere il vostro parere!!

 

Loading...
  • sandroide

    certo, era ora che qualcuno ne parlasse.. quando siete nel google play, e state per installare un applicazione, prima di farlo, fate caso alle autorizzazioni che le applicazioni richiedono.. e potrete vedere con i vostri occhi le richieste piu assurde.. molte applicazioni hanno accesso al vostro numero di telefono ( compreso il numero di chi vi sta chiamando ), ai registri di sistema contenenti dati sensibili, ai siti internet che visitate, alcune applicazioni addirittura hanno accesso ai vostri sms ed mms.. e tutto questo viene riportato SENZA VERGOGNA nelle autorizzazioni richieste per poter installare l’app sul proprio terminale..
    tutto si riduce ad una scelta :
    tenere il terminale senza applicazioni
    installare le applicazioni desiderate che son piene zeppe di spyware
    che schifo..

    • Francoiky

      Per cominciare bisognerebbe obbligare i devs a commentare le autorizzazioni.

      • sandroide

        per il momento la soluzione migliore rimane una sola :
        installare le rom cyanogenmod, perche’ tra le gapps ( applicazioni native di queste rom ) è presente una applicazione chiamata Pdroid in grado di bloccare questi spyware presenti nelle app..
        l’applicazione è possibile ottenerla anche dal google play, è gratuita, e nelle autorizzazioni di quest’ app non ci sono brutte sorprese. purtroppo questa applicazione non è ancora compatibile con ics a menoche’ per l’appunto non si possegga una rom cyanogen sul proprio terminale.
        proteggetevi dagli spyware, o quantomeno evitate di installare le applicazioni piu dannose.

    • xy

      Sono come le scritte sui pacchetti di sigarette, più nessuno ci fa caso e fumano lo stesso…

    • bisogna scendere sempre ad un compromesso: pagare tutte le applicazioni o averne alcune gratis e dare qualche informazione propria.
      e comunque di soluzioni ce ne sono: io per evitare la pubblicità sui giochi uso droid wall e impedisco loro l’accesso ad internet.

      • sandroide

        pagare le applicazioni non ti garantisce nulla.. ti invito a guardare ad esempio N.O.V.A. 3 che nonostante si fa pagare 5 euro e rotti nelle autorizzazioni è presente ( tra le tante autorizzazioni richieste ) :
        LETTURA STATO E IDENTITÀ DEL TELEFONOConsente all’applicazione di accedere alle funzioni telefoniche del dispositivo. Un’applicazione con questa autorizzazione può determinare il numero di telefono e il numero di serie di questo telefono, se una chiamata è attiva, il numero a cui è collegata la chiamata e informazioni simili.
        quindi è bene prestare attenzione anche quando le applicazioni si pagano!

        • beh, per fortuna uso il cellulare per tutt’altro che giocare… comunque concordo con te, la migliore soluzione è prestare attenzione

          • sandroide

            magari fossero solo sui giochi questi spyware, il problema è che non interessa a nessuno.. come vedi gli androidiani medi preferiscono commentare la guerra contro samsung ed apple piuttosto che fare attenzione alla sicurezza del proprio terminale e dei propri dati..

          • non posso far altro che condividere parzialmente le tue idee. sulla questione apple vs samsung hai pianamente ragione, sul problema spyware sono combattuto: per me non c’è problema condividere le mie informazioni, anche se mi piacerebbe sapere quali esse siano

          • Vagisil

            Si, perchè il livello medio del Q.I. dell’utonto di androidiani è moooolto basso…

        • Ikaro

          forse per mettersi in pausa se ti arriva una chiamata ;) è bene prestare attenzione ma qui è troppo…

  • Pingback: Garante : nuove regole sulla sicurezza dei dati personali | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Salvestro

    Ottimo l’articolo. Solo che io avrei citato la fonte: http://www.nexus-lab.com/2012/08/27/nuove-regole-sulla-sicurezza-garante-sulla-protezione-dei-dati-personali/
    Salvatore Savastano

    • MisterX Dev

      Salvatore scusa tanto ma come puoi vedere dagli altri articoli lavfonte viene sempre citata in questo caso o l’ho dimenticato o ho sbagliato a premere un maledetto tasto nell’area di gestione Ciao ;)