Google acquisisce la startup Behavio per l’analisi dei dati raccolti dagli smartphone

13 aprile 20135 commenti

Tempo di acquisizioni da parte di aziende di tutto il mondo, dopo avervi parlato dell'acquisto da parte di LinkedIn dell'app Pulse, nella giornata di ieri Google ha ufficializzato l'acquisto di Behavio, una startup americana composta da tre studenti dell'MIT.

Il compito di Behavio è semplice, analizzare la moltitudine di dati che un qualsiasi smartphone è in grado di raccogliere: SMS, geolocalizzazione, rumore dell’ambiente circostante, velocità di spostamento e molto altro ancora. Per riuscire nel proprio obiettivo è stato creato Funf, un framework open-source che offre agli sviluppatori l’opportunità di raccogliere ed analizzare tali dati.

Il progetto è sicuramente molto interessante, è stato infatti provato che il software era in grado di stabilire se un individuo fosse malato, semplicemente dalle interazioni con le altre persone e dalla velocità dei movimenti; in seguito all’acquisizione è stato comunicato che Behavio continuerà a sviluppare Funf, ma chiuderà la versione alpha del software per interfacciarsi direttamente con Google, in particolare nello sviluppo di Google Now.

Vedremo nei prossimi mesi quali saranno i miglioramenti tangibili.

Loading...
  • pandino91

    AGGHIACCIANTE

  • Io non ci vedo nulla di agghiacciante, se ti terrorizza tanto ti consiglio semplicemente di non usare nulla dell’ecosistema google e, visto che siamo in tema, nemmeno facebook. Poi ti sconsiglierei pure di usare un cellulare (non importa che sia uno smartphone) che ti possono triangolare la tua posizione.

    Infine per maggior sicurezza Pandino ti consiglio un cappello d’alluminio per non essere tracciati dai satelliti spia della lega baseball americana (vediamo chi mi coglie la citazione!), c’è pure un’immagine di repertorio: http://thumbs.dreamstime.com/thumblarge_573/1294961644w2RF7N.jpg

    Tornando alla notizia direi che è stata acquistata in ottica dei google glass (e dell’app google googles) per facilitare il riconoscimento di tutto ciò che può risultare utile.