Google, l’Intelligenza Artificiale migliora con la seconda generazione di TPU [Google I/O]

17 maggio 2017Un commento

Google ha compiuto un nuovo, importante passo in avanti nel campo dell'intelligenza artificiale. Il colosso californiano ha infatti presentato nel corso del Google I/O 2017 la seconda generazione del suo Tensor Processing Unit, sistema di cloud computing progettato per accelerare e migliorare il processo di machine learning.

Il nuovo Cloud TPU offre diversi miglioramenti rispetto al suo predecessore, riuscendo a compiere sia operazioni di inferenza che di training; ciascun chip può inoltre fornire una potenza pari a 180 teraflop al secondo. Le unità TPU Cloud vengono poi raggruppate all’interno del cosiddetto TPU Pod, dando vita ad un supercomputer con 11,5 petaflop di capacità computazionale.

Il colosso di Mountain View non venderà direttamente il chip a compagnie e sviluppatori. Piuttosto, sfrutterà una nuova piattaforma cloud in arrivo entro la fine dell’anno, offrendo in forma open source le risorse TPU a tutti quei ricercatori che renderanno pubbliche le loro scoperte. In tal modo, gli interessati potranno ottenere l’accesso ad un cluster di 1000 TPU e prendere parte al programma TensorFlow Research Cloud.

Ciò porterà inoltre ad un ulteriore progresso nel campo dell’Intelligenza Artificiale, sia che si tratti di compiere una semplice ricerca tramite un assistente vocale o di abbattere le barriere linguistiche con traduzioni sempre più precise ed accurate.

Loading...
  • zebeck

    Skynet…