Google chiude l’affare con Nest

16 Febbraio 201438 commenti

Meno di un mese fa Google aveva annunciato l’acquisizione (per 3.2 miliardi di dollari) , di Nest, azienda, famosa per aver realizzato un sistema di termostati e rilevatori di fumo altamente sofisticati. Non è una novità l'interesse del colosso di  Mountain View, nell'ambito della domotica, e ora che l'affare sembra finalmente concluso, nessuno sa cosa ci riserverà il futuro.

Vi ricordo che in un post sul blog di Investor Relations, Larry Page CEO di Google aveva rilasciato la seguente dichiarazione, a seguito dell’acquisizione di Nest:

Ai fondatori di Nest  Tony Fadell e Matt Rogers che hanno costruito questa squadra formidabile, siamo entusiasti di accogliergli nella famiglia Google al fine di realizzare prodotti sorprendenti come termostati che consentono di risparmiare energia e rivelatori di fumo che possono aiutare a mantenere le nostre famiglie al sicuro. Un’esperienza che porteremo insieme nelle case di tutti i paesi per realizzare grandi sogni

Nest è ora a tutti gli effetti una proprietà di Google dopo che l’affare è stato finalizzato. Dalla documentazione presentata da Big G, emerge che gli accordi sono stati firmati e sigillati il 7 febbraio. Tony Fadell e il suo team marceranno ufficialmente sotto la bandiera di Google, dove, dai rapporti precedenti, sembra verranno posti al centro dei futuri progetti dell’azienda.

E ‘stato un anno molto impegnativo finora per Google ,  che ha permesso a Nest di “salire a bordo”, lasciando che Motorola passasse a Lenovo. Ora che, però, le questioni burocratiche sono terminate possiamo solo immaginare dove Google voglia condurre la propria nave.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com