Google conosce tutte le password Wi-Fi memorizzate dai device Android

15 settembre 2013207 commenti
A quanto pare lo scandalo NSA non ha fatto si che BigG svelasse in quanti modi ci spia e cosa effettivamente conosce di noi: secondo un rapporto di sabato, infatti, Google tiene traccia di tutte le password Wi-Fi salvate sui nostri dispositivi Android.

L’opzione, mascherata da banale impostazione per il backup dei dati, permette a Google di conoscere e “ricordare” non solo la password del Wi-Fi di casa, ma quella di tutti i router ai quali il device si è collegato. Vi siete mai chiesti perché quando comprate un nuovo dispositivo Android basta accedere con il proprio account Gmail e, tra le altre cose, lo smartphone si collega automaticamente al nostro Wi-Fi casalingo? Beh, forse è arrivato il momento di chiederselo.

Google, bisogna dirlo, assicura che i dati raccolti non sono per uso “umano”: nessuno è a conoscenza di queste informazioni, ma esse sono li, nei server BigG, a portata dell’azienda se mai si vedesse costretta a denunciare qualcuno.

Il vero fulcro della questione, come avrete intuito, non è la conoscenza della password in se, ma se essa è ormai di dominio (quasi) pubblico, cos’altro si sa di noi? Quali informazioni riservate sul nostro conto sono nelle mani dei colossi del digitale? A questa domanda non possiamo ancora rispondervi, e forse non potremo mai.

Google-knows-every-Wi-Fi-password-entered-from-an-Android-device

Per disabilitare l’opzione di memorizzazione delle suddette password basta recarsi in Impostazioni>Backup e ripristino e depennare l’opzione “Backup dati“. Fatto ciò, se siete persone molto riservate, il consiglio è di correre a modificare la password del router.

Cosa ne pensate di questa brutta faccenda? Fuoco di paglia o ennesima prova che ormai, con l’avvento dell’era digitale, la privacy è un diritto in via d’estinzione?

  • Raffaele

    Infattivla voce del backup di google non la tengo mai spuntata x via ke potrebbe accedere a molte cose e farci una marea di cose, io tengo sincronizzata la rubrica x comodità solo x prove dei device oppute x evitare di perder tempo a riscrivere il tutto

  • emanuele

    Google è da sempre l’intelligenza artificiale per eccellenza. Prima con il Web ed ora con Android è penetrato nell’intimità di ognuno e ci conosce meglio di noi stessi. Chi pensa il contrario o si indigna per la password del router è un povero illuso.

  • pagliatek

    Rete libera e controllo degli indirizzi mac. Provate ad entrarci….

  • Lycaone

    Cioè volete dirmi che il tizio russo sotto casa, l’altra sera, non era un ubriacone, ma Sergei Brin che mi scroccava la connessione?

  • Guest

    Ti svelo un piccolo segreto: nei posti dove si fa sicurezza sul serio, l’accesso ad internet non avviene via wireless ma solamente via cavo! Ma shhhhhh, non dirlo a nessuno!

  • Callea

    Credo ci siano altre cose di cui stare preoccupati che non la password della propria rete wifi.
    A me al contrario sembra una cosa utile.

    La password della mia wifi potrebbe interessare al massimo il mio vicino, non certo Google..ahah.

  • zidagar

    Scusate, ma dopo anni ci si accorge di questa cosa? Sono articoli inutili che servono solo ad alimentare flame. Google è molto chiara, ha sempre chiesto se salvare o no i propri dati online, quindi parlarne ora in modo così “scandaloso” è soltatno RIDICOLO.

    Aggiungerei un appunto: google usa tecnologie CHIUSE per archiviare i dati, non sappiamo come funziona (bello affidarsi ad aziende che usano sw closed, vero?) ma si può presupporre che tutti i dati siano criptati, magari in modo più o meno sicuro, sicuramente non sono password in chiaro nei loro database (o almeno mi auguro). Quindi la cosa dovrebbe essere un pelo sicura.
    Contate poi che molti di voi usano servizi come LastPass, quindi “accusare” Google è solo fumo. Parlarne OK, ma scoprire l’acqua calda dopo anni è assurdo -.-’

    Comunque, sapere le password potrebbe voler dire sapere anche le pass di altri servizi online (si, è probabile che alcune password dei vostri router siano uguali a quelle di altri servizi che usate)… Mah, però quando accettate di salvare i vostri dati sui server di Google sapete già che li state dando a terzi, potete benissimo sceglierlo di NON FARLO.

  • andstc

    Azz mi sono fatto un backup manuale e l’ho uppato su un cloud … mi sento nudo davanti al mondo

  • momentarybliss

    comunque è scritto a chiare lettere nelle opzioni (almeno su android 4.2.2) che quando si fa il back up dei dati sui server google si salva anche la password della rete wi fi. se si flagga l’opzione vuol dire che uno è consapevole, se poi non uno legge c’ha poco da lamentarsi dopo

  • LamerTex

    “Effettua il backup di dati delle applicazioni, password Wi-Fi e altre impostazioni sui server di Google.”

    Questa e’ ed e’ sempre stata la descrizione della funzione Backup dei miei dati in android, non vedo perche’ la cosa dovrebbe fare notizia adesso visto che e’ sempre stato cosi’…
    Allora perche’ non diciamo anche che Google ha nei suoi server anche tutti i dati delle nostre applicazioni?
    E’ una funzione che e’ disponibile per poter avere un backup dei proprio dati, se si ha paura della propria privacy (che tanto ormai non abbiamo piu’ da un bel po’ in ogni caso) basta non attivare l’opzione

  • Brigate Rosse

    quindi, il succo del discorso è: se microsoft (o anche apple) ti spia sono dei farabutti, se lo fa google sono dei ganzi.

  • Claudio

    Se attivate nel router l’accesso consentito tramite lista indirizzi mac la password diventa superflua. Problema risolto. Resta invece per tutti gli altri dati sensibili.

  • dario

    lasciamo perdere la pw del wifi, che credo veramente non se ne faccia nulla nessuno e che averla in cloud sia solo qualcosa di comodo per noi utenti, e spostiamo l’attenzione sugli altri dati sensibili.
    se si chiede “siete contenti che google gestisce e immagazzina tanti vostri dati personali?” credo che nessuno risponderebbe sì.
    ma la domanda da porsi è un’altra, secondo me: “quanto sareste disposti a pagare i servizi offerti gratuitamente da google, pur di salvaguardare la vostra privacy?”
    credo che la percentuale di quelli che accettino di rinunciare alla propria privacy per continuare a non sborsare un euro salirebbe vertiginosamente.

  • Paolo

    La mia non l’avranno mai perché il mio wifi è libero.

  • S_m_b

    LOL che novita’, ma se reimposti il tuo account su un dispositivo nuovo, e ci ritrovi tutta la tua roba compreso le connessioni funzionanti, e’ ovvio che da qualche parte stanno scritte!!! Come al solito si vuole la botte piena e la moglie ubriaca :-) :-)

  • Phenryx

    Bé non è una novità.. Se ognuno sincronizza il proprio account per salvare le password del WiFi è normale che da qualche parte nei server Google ci siano le suddette password.. -.-

  • BePz

    vabbè, hanno la password del mio router che cambio ogni 30-35 giorni per scrupolo, mi preoccupa di più che vogliano il mio codice fiscale per farmi connettere ad una WiFi pubblica…

  • bah…

    veramente il mio s3 appena acquistato e acceso, dopo aver inserito l’account gmail., ha richiesto la password del mio wifi casalingo… ma chi scrive certi articoli topolino???

  • Luca

    Tanto casa mia non è sulla strada. No problem. Se ti metti in strada la mia rete neanche la vedi.

  • Domenico

    Privacy, è solo un espediente a cui ricorrono i “potenti” per farla franca!

  • Ruppolo

    Cari androidiani, siete entrati nella tana del lupo e avete sigillato l’ingresso dietro di voi. Ora sono tutti uccelli vostri.

  • quintex23

    Confermo funziona così. Google sa, dal momento che inserite il vostro account, un sacco di cose: il vostro indirizzo di casa e tutte le destinazioni che impostate sul gps, le vostre mail, le persone che conoscete dato che la rubrica e i nri di telefono sono legati a gmail, le ricerche che fate su google quindi i vostri interessi leciti o meno che siano, e, come si diceva, le pw wifi. Altro? Sicuramente sì!

  • Giulio Paladini

    Google chiede “Se Può” memorizzarle… è una scelta dell’utente quando accende per la prima volta il telefono. A me è tornato comodo per il cambio di telefono.