Google e Intel rilasciano la prima immagine di sistema Android 4.4.2 x86

6 marzo 201418 commenti
Come ben sappiamo, il colosso di Santa Clara Intel è molto impegnato nel campo Android e non solo per diffondere maggiormente i propri chipset Atom a bordo di tablet e smartphone, principalmente ASUS. Infatti sappiamo molto bene che Intel è al lavoro su una versione x86 del nostro amato robottino verde e durante le ultime ore è stata rilasciata la prima immagine di sistema.

Durante le scorse ore Google ed Intel hanno pubblicato ufficialmente la prima immagine di Android 4.4.2 KitKat x86, con il supporto completo alle API di BigG.

Questa grande notizia interesserà principalmente tutti gli sviluppatori, dato che sarà possibile ottenere l’accesso alla tecnologia HAXM di Intel (Hardware Accelerated Execution Manager). Questa permette di velocizzare molto l’esecuzione di un’emulazione di Android x86, il tutto grazie alla virtualizzazione integrata e l’accelerazione hardware dei nuovi processori Intel.

Sicuramente tutto ciò rappresenterà una grande svolta per gli sviluppatori, che adesso potranno anche dare una sguardo alla guida di Intel, circa le impostazione HAXM.

Chissà cosa ci porterà questo grande cambiamento.

 

  • Pingback: Google e Intel rilasciano la prima immagine di sistema Android 4.4.2 x86 - WikiFeed

  • Paolo Cantamessa

    Ecco perché Windows 8 è stato riscritto completamente, prima o poi sarebbe arrivato e… bye bye Microsoft!
    Vabeh, meglio così,c’è più concorrenza.

    • Luke_Friedman

      Eeeh ora non esageriamo… Android è un ottimo SO, ma le potenzialità di un sistema mobile e uno desktop sono ben diverse… Ovvio che per l’utente medio Android va più che bene anche in ambito desktop ma per qualcosa di più spinto… E non parlo di hardware.

  • Pingback: Google e Intel rilasciano la prima immagine di sistema Android 4.4.2 x86 | Notizie, guide e news quotidiane!

  • realtebo

    non vedo l’ora di vedere online le build di android installabili … cioè … pronte per essere installate come fosse un s.o. qualunque

    • k3cco90

      ci sono già a dir la verità, basta cercare su google “android x86″, c’è addirittura già la 4.4.2 stock, peccato che non siano ufficiali e c’è ancora qualcosina da sistemare, però tutto sommato vanno benissimo, certo è che non è il sistema più stabile che ci sia…. ma vabè nessuno lo è :D provalo…. buona norma sarebbe prima provare a virtualizzare…

      • realtebo

        si, appunto… spero che presto sia possibile scaricare una iso, infilarla nel lettore dvd di un pc senza s.o. e installarlo.

        • giacomofurlan

          Virtualizzare != avviare live.

          • realtebo

            e 2 … si appunto.. sto aspettando che si possa usare, anche se non live, ma che si possa usare come s.o. in real life.. dai ci siamo capiti…

  • Pingback: Google e Intel rilasciano la prima immagine di sistema Android 4.4.2 x86 | Alcoolico

  • Arnombo

    In reltà la ISO x86 di android 4.4.2 è scaricabile dal sito a partire dal 12 febbraio scorso.
    E’ installabile sia come live che come frugal su hd interno o pendrive USB…. basta un minimo di conoscenza Linux.
    Dal mio punto di vista anche se è usabile con qualche difficoltà e non supporta ancora tutte le app sul play, sembra un progetto interessante sopratutto in ottica anti strapotere Microsoft sui desktop.

    • realtebo

      hai mica un link o due link da girarmi che spieghino come usare questa distro per una installazione vera e propria? sul web trovo solo quelle che parlano del progetto android_x86 che non è decisamente quello ufficiale, anche se li ammiro…

  • sjhdhdhs

    Solo a me quello sembra uno screen di un MacOs?

    • Andrea Rampazzo

      È uno screen di MacOs

  • giacomofurlan

    Ma… chi ha scritto l’articolo sa di cosa si stia parlando?

    L’immagine x86 della 4.4.2 NON dà l’accesso alla tecnologia HAXM! Il HAXM è una tecnologia Intel rilasciata forse più di un anno fa per far accedere direttamente alla CPU il sistema operativo virtualizzato (esatto, Android x86 gira in maniera virtualizzata, non emulata). Nuovi processori Intel? Basta avere il VT-x, presente fin da prima dei Sandy Bridge…

    Infine Android può essere compilato da anni per i processori x86, è il kernel che cambia, il quale sappiamo benissimo essere Linux. L’immagine proposta nell’SDK Manager, così come tutte le precedenti, è una versione predisposta alla virtualizzazione, tutto qui.

    • obiP6

      Quoto..

  • zidagar

    Oltretutto il titolo è sbaglaito visto che non è la prima immagine 4.4.2 su base x86, ma è la prima con le Google APIs, cosa leggermente diversa…

  • I-VANN

    Sì sta facendo tanta confusione. L’immagine di cui parla l’articolo è quella che usiamo gli sviluppatori per testate le applicazioni e viene tipicamente lanciata dall’ambiente di sviluppo ed essendo per la prima volta x86 non necessita di emulazione ne di virtualizzazione ma può essere eseguita sulle risorse fisiche con un incremento di velocità. Quella invece di cui parlate nei commenti è invece un immagine relativa a un progetto non ufficiale e credo open per eseguire Android su Windows.