Google ferma la sospensione delle app con servizi accessibilità

10 dicembre 2017Un commento

Google sembra aver ripensato al provvedimento del mese scorso con cui minacciava il ban dal Play Store di alcune app che utilizzavano le API accessibilità

Circa un mese fa, Google aveva recapitato a numerosi sviluppatori un avviso: Tutte le app che sfruttavano i servizi di accessibilità avrebbero dovuto dimostrare di essere specificamente sviluppate per offrire un aiuto a persone con disabilità, pena la rimozione dallo Store.

Ciò è avvenuto fondamentalmente per ragioni di sicurezza, e aveva allarmato diversi utenti, che avrebbero dovuto rinunciare a utili applicativi come Last Pass, Greenify o il famosissimo Tasker.

accessibilità su play store

Fortunatamente, però, sembra che ci sia stato un passo indietro da parte della società di Mountain View, che pochi giorni fa ha ricontattato gli sviluppatori inizialmente interessati.

Nelle mail, infatti, si legge che chiunque abbia pubblicato app che sfruttino le API in questione per ragioni diverse dall’accessibilità, ma comunque a scopi potenzialmente “innovativi e responasibili”, potranno renderlo noto a Google stessa, che valuterà caso per caso gli effettivi vantaggi per gli utenti e, in caso affermativo, ne permetterà la permanenza sullo Store.

Loading...
  • Sintetizzando: big G, avrà trovato un accordo da cui trarne profitto?!