Google Fuchsia: è Zircon il nuovo nome del kernel di Big G

14 settembre 2017Un commento

Fuchsia, di cui abbiamo parlato a maggio, è il nuovo sistema operativo di Google che, probabilmente, un giorno prenderà il posto di Android e Chrome OS. L'azienda di Mountain View ha rinominato il kernel alla base di questo OS da Magenta a Zircon.

A differenza di Android e Chrome OS, il kernel di Fuchsia, Zircon, non si basa su Linux, ed è stato progettato per funzionare su qualsiasi dispositivo, da un semplice smartphone ad un PC fino ai più complessi sistemi di IoT.

Sulla pagina del progetto si legge:

Zircon is the core platform that powers the Fuchsia OS. Zircon is composed of a microkernel (source in kernel/…) as well as a small set of userspace services, drivers, and libraries (source in system/…) necessary for the system to boot, talk to hardware, load userspace processes and run them, etc. Fuchsia builds a much larger OS on top of this foundation.

Quali siano le ragioni che hanno spinto Google a questo “Great Renaming” non sono note, anche se è facile pensare che possa essere una decisioni più simbolica che altro, forse volta a rendere più chiara la differenza tra il sistema operativo, Magenta, ed il suo nucleo

Loading...
  • ice.man

    l’avranno usato cosi potranno nominare le future versione con colori
    infati gli zirconi sono presenti in natura (o possono essere ricreati in laboratorio) in una moltitudine di colori diversi
    interessante piuttosto sapere con che licenza questo kernel e gli altri componneti dell’Os verraano rialsciati