Google Glass Explorer Edition: ecco un nuovo video unboxing e altre piccole curiosità

8 maggio 2013Nessun commento
In queste ultime settimane sono arrivate sul web tantissime recensioni, video e foto dei Google Glass, nella loro prima Explorer Edition arrivata da alcuni giorni nelle mani di pochi ma certamente fortunati utenti e sviluppatori. Tra gli ultimi arrivati, dopo AndroidPolice, abbiamo Phandroid, il quale, prima di ogni prima considerazione ha voluto regalare ai propri utenti un nuovo e completo unboxing, con tanto di fotografie e video.

Con lieve ritardo rispetto alla consegna dei Google Glass, ovviamente per la grande emozione e voglia di provarli, i ragazzi di Phandroid hanno fornito il proprio video unboxing.

Il contenuto è quello che abbiamo già visto molte volte in altri unboxing sparsi per il web. I Google Glass hanno un design minimale ma molto accattivante, leggeri e mai eccessivi. I fortunati possessori dell’Explorer Edition hanno anche ricevuto in omaggio alcuni accessori originali, come due lenti da poter applicare: quella scura per il sole e quella chiara per qualsiasi altra situazione, magari durante lavori che richiedono una mascherina oppure durante una corsa in moto.

I Google Glass sono direttamente posizionati sopra un foglio che indica la posizione di tutte le principali caratteristiche hardware. All’interno della confezione si trova anche la custodia originale e la dotazione per la ricarica. La scatola originale è perfettamente imbottita all’interno per poter proteggere i Glass da urti accidentali.

Insomma una grande cura nei dettagli che ci rendono invidiosi solamente a guardarli in foto e non in azione. Perciò adesso vi lasciamo ad un nuovo video unboxing che certamente vi farà ulteriormente incuriosire:

Inoltre, secondo alcuni test più approfonditi sarebbero stati scovati all’interno dei Google Glass numerosi sensori in grado di poter permettere agli sviluppatori di realizzare applicazioni di qualsiasi genere. Purtroppo questi non sono tutti accessibili tramite le API attuali:

  • Giroscopio
  • Accelerometro
  • Campo magnetico
  • Orientamento
  • Vettore di rotazione
  • Accelerazione lineare
  • Gravità
  • Luminosità

Infine dal web arrivano interessanti considerazioni riguardanti l’utilizzo dei Google Glass durante la guida. Ovviamente è molto utile e facile poter richiedere ai Glass le direzioni per un luogo da raggiungere ma potrebbe non essere molto sicuro a causa di continue distrazioni, inoltre il display potrebbe non essere luminoso durante le giornate molto soleggiate. Inoltre volendo scattare fotografie alla guida la distrazione è assicurata almeno che non si sta fotografando esclusivamente ciò che si ha di fronte. La conduzione ossea per il suono non sarebbe molto potente con macchine molto rumorose ed inoltre il microfono non percepisce bene la nostra voce.

Insomma ancora i Google Glass sono da perfezionare ma certamente rimangono molto ricercati.