Google-Motorola: tutti i dettagli sulle trattative tra i due colossi

15 settembre 201115 commenti

Nell'ultimo mese le chiacchiere sulle trattative che hanno portato all'acquisizione di Motorola da parte di Google sono state molte; le preoccupazioni sul perchè di questa mossa del colosso di Mountain View altrettanto. Dopo aver parlato per molto tempo dell'accordo e del motivo che avrebbe mosso Google verso quella direzione, ancora non sappiamo come e con quali cifre si è arrivati all'acquisizione completa. Secondo alcuni documenti rilasciati da Motorola Mobility l'offerta finale di BigG prima di essere accettata dalla casa alata sarebbe aumentata del 33% rispetto alla prima offerta.

Secondo Bloomberg, la cifra impressionante spesa da Google e la crescita del 33% dell’offerta finale rispetto a quella iniziale sarebbe esclusivamente dettata dai brevetti di Motorola. Quest’accordo avrebbe sancito così l’entrata ufficiale nel business degli smartphone non esclusivamente come produttore di sistema operativo e software per smartphone ma anche come produttore diretto di quest’ultimi.

Gli oltre 17.000 brevetti della casa alata aiuterebbero molto Google nel proteggere il proprio Android creando appositamente ed all’interno della propria casa smartphone pensati e realizzati per tirare fuori il meglio di questo OS. Forse l’azienda di Mountain View non gradisce le personalizzazioni o le leggi di produzione dei vari produttori?

I documenti rilasciati da Motorola rivelano inoltre che l’inizio delle trattative con Google hanno avuto inizio dopo il fallimento nell’asta dei brevetti Nortel tenutasi nei primi giorni del mese di Luglio. Così giorno 21 Luglio, Andy Rubin di Google ed il CEO di Motorola Sanjay Jha si incontrarono per discutere sulla possibilità di un’acquisizione completa della società alata, per poter fondere sotto un unico e grande nome i due colossi statunitensi.

Prima di arrivare alla fantascientifica cifra di 12.5 miliardi di dollari, Google avrebbe iniziato le trattative con un’offerta di “soli” 30$ per azione (potrebbe sembrare poco non sapendo quante azioni possedeva Motorola). Questa prima offerta è stata prontamente rifiutata da Motorola che avrebbe chiesto 43,50$ per ogni singola azione.

Conseguenza di una trattativa tra aziende abituate a trattare miliardi come fossero spiccioli, giorno 9 Agosto BigG alzò l’offerta a 37 dollari per azione che nel giro di poche ore divennero 40$, secondo quanto rivela un rapporto dell’U.S. Securities and Exchange Commission.

Il giorno successivo, il 10 Agosto, i consulenti della casa alata, in un incontro tenutosi all’interno dell’azienda stessa, avrebbero valutato l’affare e con esito positivo decisero di iniziare i colloqui con Google.

Giorno 15 Agosto Google e Motorola hanno confermato l’affare, siglato l’accordo e comunicato l’acquisizione completa al mondo intero.

Via

Loading...
  • airjump

    Motorola è un’azienda problematica. Ha un business molto differenziato, e in molti settori soffre di problemi strutturali e di competitività.
    Google avrà sicuramente fatto i suoi conti, di certo Motorola andrà snellita, frammentata e venduta nelle sue componenti non di core business.
    Inoltre, se Google vuole rendere Motorola la sua rampa di lancio per Android e Apps varie, rischia di perdere consenso presso le altre case produttrici che usano l’OS di Mountain View. Insomma, la cosa è molto complicata e pericolosa. Speriamo che tutto il lavoro di Google di questi anni non venga vanificato per una mera questione di “voglia di potere”….

    • Emanu_Lele

      A parte che google non ha acquistato Motorola ma una sua sezione, quella appunto che detiene i brevetti per i dispositivi mobili e poi da come si evince, molto probabilmente Google ottimizzerà alcuni aspetti di Android in funzione dei brevetti acquistati. Sarebbe da distinguere tra i brevetti hardware e software. Con quelli software goggle obbligherà gli altri produttori di hardware a pagare delle royalties per l’uso dei brevetti visto che come preannunciato vieterà l’eccessiva personalizzazione del sistema; con quelli hardware potemmo andare in contro alla creazione di prodotti di serie A e prodotti di serie B in cui quelli Motorola saranno super ottimizzati.

      • Slowwalk

        concordo. Ma non credo sia un male completo.
        Android si basa su un paradosso, nel senso che il suo punto debole era anche il punto di forza, ed era la grande personalizzazione del sistema che gli permetteva di essere eseguito su una grandissima varietà di dispositivi. Questo è sicuramente alla base del suo successo, tuttavia è anche ciò che lo rende inferiore ad ios.

        credo che con questa mossa goggle riuscirà ad imporre degli standar HW e SW ai vari produttori, perdendo parte di quella apertura del sistema ma guadagnando delle performance decisamente migliori e finalmente alla pari con quelle della rivale di sempre.

        Anche se Samsung (o altre) smettessero di produrre dispositivi Android poco importerebbe, perchè ormai il robottino è lanciato, e vanta tantissime app e tanti fan ottusi (quanti quelli della mela) che continueranno ad aquistare a prescindere da tutto e tutti.

        • Mirko Girgenti

          io acquisto solo htc per via della grafica spero che non toglino quella bellissima grafica

  • Intanto oggi è venuto fuori che Google ha comprato un’altra carrettata di brevetti, stavolta da IBM… penso se ne parlerà presto anche qui…

  • Sir_baronix

    A quando un dispositivo Googlerola…….il mio sogno si sta avverando Hardware Motorola e software e supporto della Google…….altro che Iphone !!!   emagari mi aggiorneranno anche il Miletone 1 con un 2.2  stabile :)))))) se magariii :DDDDD

  • Pappazza

    É stato il peggior movimento che google potesse fare… Io ho android da quando é nato, lo uso e lo vanto con tutti… Mi disp sapere la fine che fara e il non poterlo piú vantare… Pessima manovra…

    • Momo

      Al contrario. E stata una mossa geniale. Google sta comprando migliaia di brevetti per garantirsi lunga vita. Motorola ne aveva una quantità non indifferente, dopotutto ha dominato il mercato e lo sviluppo di dispositivi mobili all’inizio di questa era tecnologica. Se ai brevetti uniamo un hardware più che buono Google ha fatto un investimento perfetto per poter entrare nel mercato anche come produttore e abbattere il maggior problema di Android. La frammentazione. Chi ama la sense potrà comprare gli HTC. Chi vuole una esperienza pura del SO, con aggiornamenti continui ed immediati, prenderà un Motorola.

    • Momo

      Al contrario. E stata una mossa geniale. Google sta comprando migliaia di brevetti per garantirsi lunga vita. Motorola ne aveva una quantità non indifferente, dopotutto ha dominato il mercato e lo sviluppo di dispositivi mobili all’inizio di questa era tecnologica. Se ai brevetti uniamo un hardware più che buono Google ha fatto un investimento perfetto per poter entrare nel mercato anche come produttore e abbattere il maggior problema di Android. La frammentazione. Chi ama la sense potrà comprare gli HTC. Chi vuole una esperienza pura del SO, con aggiornamenti continui ed immediati, prenderà un Motorola.

  • Pappazza

    É stato il peggior movimento che google potesse fare… Io ho android da quando é nato, lo uso e lo vanto con tutti… Mi disp sapere la fine che fara e il non poterlo piú vantare… Pessima manovra…

  • Pappazza

    Dimenticavo… Se voleva staccarsi come già sta facendo dal resto del mondo doveva muoversi con HTC…

    • L’acquisto di Motorola è stato fattibile perchè era quasi in fallimento. Le azioni di HTC hanno un prezzo elevatissimo (se non erro 700/800$ ad azione) e non penso che sarebbe stato fattibile. Inoltre HTC non ha brevetti, per questo sarebbe stato inutile e controproducente: portando in causa HTC la Apple avrebbe colpito direttamente Google.

  • avete mai provato un cellulare motorola? di tutti i cellulari è l’ unico che ha linea in casa mia, l’ hardware motorola è di qualità e credo che verrebbe fuori un gran bel telefono, che almeno telefona anche!

  • Luchino17

    Non vedo l’ ora, hardware motorola (qualità altissima) spinto e ottimizzato come si deve e android… sarà uno spettacolo!!!

  • giless

    Google ha fatto benissimo. Android ha raggiunto l’attenzione che meritava solo dopo l’uscita del Droid, a mio avviso il primo Android-phone di bell’aspetto. L’acquisizione della casa alata da parte di Google mi sembra la mossa piu’ naturale. Ora mi aspetto che Google acquisisca un operatore telefonico virtuale. Sarebbe perfetto (anche se forse illegale) ma anche preoccupante.