Google ReCAPTCHA v3, niente più codici incomprensibili

30 Ottobre 2018Nessun commento

Google ha appena aggiornato il ReCAPTCHA v3, servizio che aiuta i webmaster a impedire l'utilizzo dei propri servizi a meccanismi automatizzati come i bot.

ReCAPTCHA è un sistema presente maggiormente all’interno delle pagine web in cui si chiedono dati sensibili, spesso con utenti costretti a inserire codici e lettere storpiate prima di poter confermare i propri dati.

Con il nuovo ReCAPTCHA presentato qualche ora fa, questo fastidioso problema è stato risolto facilitando l’utilizzo agli utenti. Il nuovo algoritmo sviluppato da Google esegue un’analisi in background dell’affidabilità dell’utente sul web, valutando un comportamento corretto o anomalo nel caso di bot.

Le attività irregolari vengono identificate attraverso un sistema chiamato “Action” in grado di analizzare attività sospette del singolo utente in ogni sito web. I risultati vengono elaborati da un sistema in grado di assegnare un punteggio che va zero (cattivo) a uno (buono).

In caso di punteggio “basso” i webmaster possono decidere di richiedere l’autenticazione a due fattori o addirittura la conferma d’identità per via telefonica. Google consiglia l’aggiornamento del sistema ReCAPTCHA per facilitare l’esperienza utente e aumentare la sicurezza prevenendo attacchi da parte di bot.

 

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com