Google Rilascia la Adp 1.1: un passo verso gli sviluppatori

11 marzo 2009Nessun commento

Ricordate la questione sollevata dagli sviluppatori che rivendicavano il diritto di poter scaricare applicazioni a pagamento. Diritto che gli era stato negato da google a causa del suo bellissimo sistema di protezione delle applicazioni altamente bypassabile con un semplice copy and paste. (PS se non lo ricordate qui ne avevamo parlato largamente) Bene, Ieri in mattinata è stato rilasciato un nuovo firmware che da la possibilità agli sviluppatori di scaricare le applicazioni a pagamento dall' Android Market. La versione precedente ( La Adp 1.0 ) permetteva agli sviluppatori di scaricare solamente applicazioni gratuiti..  Tuttavia, è importante notare che non si possono scaricare applicazioni che hanno un ulteriore protezione sulla copia.  Tuttavia non è abbastanza chiara, sopratutto poichè in italia non è ancora disponibile la versione completa del market, la stima delle applicazioni che contengono tale protezione. ( PS: anche delle apps free possono avere questo tipo di protezione) Tuttavia pensiamo che una buona parte delle apps a pagamento ne siano dotate.

Ma che nuove features ci porta questa nuova versione della ADP? 

Pochissime. Casomai ci sono delle mancanze. Infatti è noto che manca il supporto a Google Latitude (presente nella precedente versione Holiday) e mancano anche altre applicazioni solitamente installate di default.

Ma come facciamo ad installare questa nuova versione?

Beh, nel sito ufficiale di htc è presente, qui, una pagina dedicata all’update di questo firmware. La descrittività di questa pagina è di  meticolosità ed una precisione assoluta. Sono presenti persino tutti gli update del firmware radio. (Anche se è ovvio dato che una specifica versione di un firmware android è disegnata su un particolare firmware radio )

Quindi d’ora in poi, i nostri sviluppatori potranno trovare e scaricare eventuali aggiornamenti direttamente dalla pagina del sito htc.

Ma cosa dicono gli sviluppatori?

Quelli possessori dell’Android Developer Phone ovviamente non sono ancora contenti di questa soluzione. Mentre gli sviluppatori di applicazioni a pagamento sono irritati dato che si vedono a mancare una fetta di probabile mercato.

Conclusioni!

Google perlomeno ha fatto un piccolissimo passo avanti, speriamo che il malcontento di tutti porti google a fixare quest’enorme problema.

Per Adesso è tutto, Stay Androided

[Via: Ringrazio Alex del nostro forum per la segnalazione]

Loading...