Honor 20 Pro raggiunge i 111 punti nel test DxOMark

21 Maggio 2019Nessun commento

Il nuovo top di gamma del sub-brand Huawei è stato testato a fondo dal team francese facendo registrare ottimi risultati, tanto da piazzarsi un solo punto sotto il suo "alter ego" P30 Pro.

Così come ha fatto Huawei per il suo top di gamma, anche il sub-brand Honor ha puntato molto sul comparto fotografico del suo flagship, dotandolo di ben 4 sensori:

  • Principale: Sony IMX586 da 48 megapixel con apertura f/1.4, dimensioni di 1/2″ ed OIS
  • Teleobiettivo: 3X da 8 megapixel con apertura f/2.48 e dimensioni di 1/4.4″
  • Ultra-Wide: 117° da 16 megapixel con apertura f/2.2 e dimensioni di 1/3.06″
  • Macro: 2 megapixel

Grazie a questa composizione, la fotocamera del nuovo Honor 20 Pro ha fatto registrare risultati molto buoni, con un punteggio complessivo DxOMark mobile di 111 punti, alla pari di OnePlus 7 Pro e solamente un punto sotto al “fratello” Huawei P30 Pro.

Il primo punto di forza del nuovo top di gamma Honor è l’esposizione che, anche se rimane un po’ bassa negli scatti in ambienti interni, è sempre ben gestita e vanta una gamma dinamica molto ampia con un’ottima resa dei dettagli. I colori sono sempre vivaci e fedeli e, nonostante un bilanciamento del bianco non sempre perfetto, garantiscono immagini molto definite. Anche il rumore è sempre ben gestito, con pochissime variazioni in condizioni di scarsa luminosità o in aree esterne.

Un altro punto di forza è lo zoom che, grazie al teleobiettivo 3X dedicato, rimane sempre molto dettagliato anche a medio raggio, mentre si va un po’ a perdere sul lungo raggio, ottendendo, però, risultati superiori alla media. Inoltre, l‘effetto bokeh dell’Honor 20 Pro risulta essere uno del migliori, grazie ad un buon isolamento del soggetto a fuoco e ad un diverso grado di sfocatura per gli oggetti posti a distanze diverse, sia davanti che dietro al soggetto.

Anche gli artefatti sono generalmente ben gestiti, anche se spesso si nota una perdita di nitidezza verso i bordi della foto. Inoltre, l’effetto flare è molto forte quando si scatta direttamente verso una fonte di luce e genera delle strisce luminose ed un effetto foschia molto fastidiosi.

In ambito video, Honor 20 Pro si è difeso abbastanza bene, raggiungendo un punteggio complessivo di 97, sotto solamente ad alcuni top di gamma. La resa dei colori risulta ottima e con dettagli sempre brillanti e vivaci sia in condizioni di luce intensa che in ambienti interni. La stabilizzazione contrasta molto bene il movimento della camminata e della fotocamera, garantendo riprese sempre fluide. I dettagli potevano essere migliori, considerando la risoluzione predefinita in 4K, tuttavia risultano accettabili, per una qualità video complessiva di ottimo livello.

Honor 20 e 20 Pro Ufficiali: display da 6,26″, 4 Fotocamere e Batteria da 4000 mAh

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com