HTC ascolta la comunità: mai più bootloader bloccati

27 maggio 201111 commenti

Solo un paio di giorni fa vi avevamo segnalato la notizia di un possibile dietrofront da parte di HTC per quanto riguarda la questione dei bootloader bloccati sui propri smartphone. Oggi, finalmente, arrivano buone notizie: l'azienda taiwanese ha infatti annunciato tramite Facebook, per "voce" di Peter Chou, l'amministratore delegato, che d'ora in avanti non verrà blindato più nessun dispositivo.


Queste, nello specifico, sono state le parole del CEO di HTC:

‎”L’elevato numero di feedback espresso da voi utenti testimonia il desiderio di accedere liberamente al bootloader degli smartphone HTC. Voglio che sappiate che vi abbiamo ascoltato. Confermo che non ci saranno più bootloader “chiusi” sui nostri device.

Grazie per la passione, il sostegno, la comprensione.”

Sicuramente un’ottima notizia, ora resta soltanto da capire se questa decisione riguarderà anche i modelli già lanciati sul mercato con bootloader bloccato, o solamente quelli futuri.

Loading...