HTC in costante crisi: chiude la divisione italiana?

8 aprile 201657 commenti

HTC, anche in questo caso, deve fare i conti con risultati fiscali a dir poco impietosi ed in relazione ai quali viene messo in evidenza, per il mese di marzo 2016, un calo del 79.30% dei ricavi consolidati su base annua.

Il periodo nero di HTC

Il mese più negativo da questo punto di vista è certamente febbraio, durante il quale i ricavi sono letteralmente crollati rispetto a gennaio. Le motivazioni primarie all’origine di questo trend negativo sono da ricercare nello scarso successo a cui sono andati incontro gli ultimi dispositivi di punta presentati dalla società che, per un motivo o per un altro, non sono riusciti a far breccia nel cuore dei consumatori ed a contrastare la concorrenza.

Ad aggravare ulteriormente questa situazione, giungono voci (non ancora del tutto confermate) in merito alla chiusura di HTC Italia, il che risulterebbe emblematico almeno per quanto riguarda l’impatto del brand nel nostro Paese. Le speranze vengono riposte sull’imminente HTC 10, con l’auspicio che quest’ultimo possa rappresentare il vero punto di svolta che tanto serve ad un’azienda di tale livello. Secondo voi, esistono i presupposti per una “rinascita”?

Loading...