HTC Desire HD – Gingerbread a Maggio

17 aprile 20118 commenti
L'operatore telefonico francese SFR Mobiles ha annunciato il rilascio dell'aggiornamento a Gingerbread per il Desire HD per la prima metà di Maggio.

 

 

Questo aggiornamento era previsto per la prima metà di Aprile ma, come potete vedere, il tempo è già scaduto e SFR Mobiles ha rinviato il tutto per la prima metà di Maggio. Questo per quanto riguarda i terminali di SFR, per gli altri no-brand è possibile che venga rilasciato prima anche se i tempi ormai stringono.

 

  • Pingback: Aggiornamento Gingerbread per Htc Desire HD | Bibiblog()

  • ma è possibile che gli sviluppatori indipendenti a tempo perso tirano fuori rom funzionanti e complete e questi ci mettono mesi? la cosa mi incuriosisce alquanto

    • ariarkyn

      quoto in pieno e aggiungo:
      possibile che ogni ogni giorno esca una rom cucinata che stravolge e migliora quella originale e gli sviluppatori ufficiali (google e htc) si fermino a quella dell’esordio del dispositivo sul mercato?
      in particolare gli sviluppatori google ci possono mettere 6 mesi e più per passare da Froyo a Gingerbread?
      (per inciso..gingerbread già montata mesi fa..con Android Revolution HD)

      • Tzi

        Sono parzialmente d’accordo.
        E’ vero che gli appassionati (xda & c) riescono a produrre in tempi brevissimi delle rom “funzionanti per la maggior parte”, ma di lì a farle funzionare al 100% di tempo ne passa abbastanza anche nel loro caso. Normalmente è più facile (e anche divertente ed appagante) tirare fuori un software con tante novità piuttosto che concentrarsi a far funzionare al meglio quello su cui stiamo lavorando, levigando e limando bug e imperfezioni.

        Ecco, spesso i produttori ufficiali impiegano più tempo per evitare di mandare in giro software che sarebbe considerato “una ciofeca”. Se lo stesso risultato “ciofeca” fosse pubblicato da uno sviluppatore non ufficiale, sarebbe invece acclamato come una “fresca novità giunta rapidamente”, sorvolando sui problemini che rimangono insoluti al momento del rilascio. Credo che i due tipi di giudizio siano principalmente dovuti a ciò che ci aspettiamo dai due tipi di sviluppatore: quello ufficiale è pagato per farlo, e quindi deve pubblicare cose il più vicine alla perfezione possibile, mentre quello non ufficiale lo fa per passione, e si pone semplicemente come un’alternativa che gli “amanti del brivido” possono scegliere se hanno voglia di smanettare un po’ e non si fanno spaventare da qualche malfunzionamento imprevisto.

        Detto questo, sono d’accordo che a volte i tempi di aggiornamento appaiano incredibilmente lunghi: specialmente i singoli produttori impiegano un sacco di tempo a “digerire” gli aggiornamenti di Google, anche quelli che non si dedicano a grandi opere di personalizzazione in stile Sense. Questo penso sia dovuto al classico ragionamento “Tanto ora il telefono te l’ho venduto, e tutti i soldi che potevo prendere da te li ho presi: quello che viene dopo è tutta bontà mia, e ogni volta che aggiornerò un sistema, anche con 1-2 mesi di ritardo, verrò osannato dai miei utenti che aspettavano assetati la nuova linfa vitale”, determinando un investimento molto basso nel reparto aggiornamenti software.

        • Gino

          Sono d’accordo, e poi con le rom moddate è un’impresa mai finita…si fa fatica a starci dietro e sei costretto a cambiare o aggiornare spesso perchè altrimenti hanno vita breve…e bisogna stare al capriccio di questo o quello sviluppatore, mentre le rom htc sono sicuramente fatte per durare a lungo ed essere del tutto stabili e compatibili con le varie applicazioni…

  • XRedShark

    Mah… secondo me è tutto marketing…

    • Lorevan

      Probabilmente devono stare dietro a tanti di quei nuovo modelli che immancabilmente devono tralasciare le attenzioni sui vecchi……………………..la apple ne fa uno e segue quello per un bel po di tempo
      ps ma non cambierei mai il mio dhd con un iphone

  • Brendo

    speriamo che questo aggiornamento arrivi presto anche per i desire hd italiani…