HTC esce dal mercato brasiliano: scelta saggia o mancanza di prospettiva?

24 giugno 20126 commenti

E' di questi giorni la notizia che la taiwanese HTC non ha più intenzione di concentrare i propri sforzi (non che ad oggi se ne fossero visti i risultati) sul mercato brasiliano. Come riportato dalla locale rivista Exame, la Casa ha infatti annunciato il suo disimpegno in quel territorio a causa delle scarse vendite: ma quanto peserà questa scelta in futuro?

Cominciamo subito con  i freddi numeri: la quota di mercato di HTC nei primi tre mesi del 2012 in Brasile si è attestata allo 0.11% (avete letto bene), alle spalle di Nokia, Samsung, Apple, Sony, LG, Motorola, RIM, e ZTE. Un numero che di per sè giustificherebbe la scelta di uscire dal mercato e la cancellazione del lancio della serie One, motivazione confermata dalla stessa HTC ad un portale statunitense.

  • After analyzing the sales numbers, we have decided to pull out of the Brazilian market.

Tuttavia l’altra faccia della medaglia mostra come questa decisione potrebbe apparire un vero e proprio azzardo in prospettiva futura: il Brasile rappresenta infatti un mercato in forte crescita per gli smartphones, con circa 9 milioni di devices venduti nel 2011, e diversi analisti prevedono che entro il 2016 supererà il Regno Unito divenendo il quarto mercato mondiale. Inoltre nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di vedere come nel Paese sudamericano si sia registrata una fortissima crescita (+88%) di Android.

Insomma, la decisione di un marchio come HTC di rinunciare a qualunque velleità su un mercato in tale espansione sembra quantomeno opinabile. E voi cosa ne pensate?

Loading...
  • marko68

    Ci possono essere moltissimi motivi, sia economici che politici. Poi bisogna anche vedere le basi dei numeri……se il mercato rispecchia la situazione economica del paese la crescita ci può essere anche se da dieci terminali ne vendi 20………..vedremo in futuro…

  • Luigi Pallavicini

    non credo che htc sia stupida, e cmq, queste statistiche di crescita di vendita sono un po ridicole soprattutto per la questione di percentuale! basti vedere la parte nell articolo dove si parla di come sia stata registrata una fortissima crescita dell 88% di android nel paese sudamericano -.- è una cosa ridicolissima in quanto quelle sono statistiche che si basano su una quantità minima già presente ovvero metti che ci sono 1000 telefoni con android abbordo nel 2011 e nel 2012 c è stata una crescita dell 88% ovvero ci sono 1880 telefoni android -.- questa crescita è chiaramente ridicola e sicuramente non è altro che un onere per una società come l htc che vende terminali a un costo non accessibile a tutti! probabilmente quei telefoni venduti sono e in gran parte samsung ed lg di fascia bassa

    • maurizio mugelli

      9 milioni mi pare un po’ differente da 1000…
      stai fortemente sottovalutando il brasile, e’ un mercato in ascesa stellare, del tutto paragonabile alla cina dell’ultimo decennio.
      d’altra parte HTC e’ sull’orlo del fallimento, suppongo che non abbiano avuto altra scelta se non tagliare quel che non funziona -adesso-, rinunciando a quel che potrebbe funzionare -domani-.

  • Dany Vega

    Ma ammesso che le previsioni siano veritiere, la HTC non potrebbe semplicemente tornare in un secondo momento?

  • Pingback: HTC esce dal mercato brasiliano: scelta saggia o mancanza di prospettiva? | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pingback: HTC esce dal mercato brasiliano: scelta saggia o mancanza di prospettiva? | Mandave()