HTC: le vendite dell’One sono l’ultima spiaggia, altrimenti una probabile rivoluzione interna

3 maggio 201356 commenti

Nella giornata di ieri vi avevamo parlato dei profitti dell'azienda con sede a Taiwan calati del 98% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (Q1 2012). HTC si trova sull'orlo del baratro, ma non solo la società si trova in pericolo, anche il proprio amministratore delegato Peter Chou potrebbe rischiare il posto se le vendite non dovessero risollevarsi.

Al giorno d’oggi, solamente per fornirvi alcuni numeri, Apple e Samsung commercializzano 22 volte i prodotti che HTC riesce a vendere. Numeri impressionanti, tanto che gli analisti della Daiwa Securities sono convinti che se “HTC  non dovesse riuscire ancora una volta, allora l’amministratore delegato verrà sostituito; l’HTC One è la loro ultima possibilità per tornare in utile, dopo due anni di discesa“.

Alcuni broker hanno già variato le valutazioni delle azioni dell’azienda, proprio perchè l’HTC One è stato globalmente riconosciuto come un buon prodotto. Ora spetta alle vendite, anche se sono convinti che “se lo smartphone non dovesse sfondare, la colpa è di Chou e della sua gestione errata del prodotto“.

355€
HTC One
SU
A SOLI
Loading...