Huawei: già pronto un nuovo OS per i suoi device?

22 Maggio 2019Nessun commento

Pare che Huawei fosse già a lavoro da tempo su di un nuovo sistema operativo proprietario per i suoi dispositivi. Scoprite tutti i dettagli nel nostro articolo.

A marzo, mentre scoppiava la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, il CEO della divisione consumer di Huawei, Richard Yu, ha dichiarato a Die Welt di disporre di un sistema operativo “di backup” pronto per l’implementazione se non fosse più possibile utilizzare Android.

All’interno della società cinese avranno avuto degli ottimi medium che hanno previsto l’involuzione della vicenda. Infatti, la situazione è degenerata nel peggiore dei modi. Come visto nelle ultime 24 ore, nonostante la proroga di 90 giorni, molte aziende stanno voltando le spalle al colosso cinese dopo il “ban” ricevuto da parte del Dipartimento del Commercio del governo degli States.

Ecco un riassunto delle puntate precedenti:

  1. Huawei ha perso l’accesso a Google e Android con effetto immediato | UPDATE 1 Google risponde (Articolo);
  2. Ban Huawei: anche Intel e Qualcomm interrompono le forniture (Articolo);
  3. Huawei risponde al Ban di Donald Trump (Articolo);
  4. Huawei, Usa concedono 90 giorni di proroga, fino al 19 agosto (Articolo).

Non dimentichiamoci che Huawei è un “megalodonte” nel mercato degli smartphone e non solo. In pochi anni è riuscita a raggiungere e superare mostri sacri come Apple e Samsung, di certo con qualche aiutino del governo cinese che ci ha investito.

Cosa sappiamo di questo nuovo os?

Il cosiddetto software “ruota di scorta” si presenta sotto forma di un sistema operativo unificato che si farà strada su telefoni, computer, tablet, televisori, automobili, dispositivi indossabili e altri prodotti. Funzionerà anche con le app Android e le app Web: un’app Android ricompilata per il sistema operativo Huawei pare che abbia una velocità e rendimento maggiore del 60%. Il roll-out potrebbe iniziare già in autunno e continuare fino alla primavera.

Pare che Huawei fosse al lavoro per costruire un sistema operativo alternativo ad Android da almeno 3 anni. Non è noto se il software sarà un fork off di AOSP, che la società è libera di utilizzare con la licenza open source di Google. Huawei potrebbe anche scegliere di utilizzare un’altra base e implementare un runtime Android come ha fatto BlackBerry con il suo OS 10 di derivazione Unix.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com