Huawei/Honor: tutti gli smartphone che riceveranno Android Q

20 Giugno 2019Nessun commento

Nonostante il ban imposto dal governo statunitense, l'azienda cinese è costantemente a lavoro per portare la prossima versione del robottino verde su più dispositivi possibile e, in queste ore, ha pubblicato una lista di smartphone che riceveranno l'aggiornamento.

Il divieto commerciale di Huawei negli Stati Uniti ha complicato il rapporto con Google e, di conseguenza, con gli aggiormaneti Android ma, a seguito del periodo di sospensione di 90 giorni del ban imposto, la società sta lavorando per portare Android Q su molti dispositivi, tra cui la gamma P30.

La società ha chiarito la propria posizione tramite la pagina “Huawei Answers” del suo sito dichiarando che tutti i dispositivi più recenti riceveranno la prossima versione del sistema operativo di Google e che è già stato lanciato un programma di sviluppo beta per Android Q che è in esecuzione su Mate 20 Pro.

L’ultimo arrivato della serie Mate ha, dunque, già ricevuto l’approvazione per ricevere l’aggiornamento quando sarà rilasciato e, inoltre, l’azienda sta lavorando per ricevere l’approvazione sui seguenti modelli:

  • Huawei P30/P30 Pro/P30 Lite
  • Huawei Mate 20/Mate 20 Pro
  • Huawei Mate 20 RS Porsche Design
  • Huawei P Smart 2019
  • Huawei P Smart+ 2019
  • Huawei P Smart Z
  • Huawei Mate 20X/20X 5G
  • Huawei P20/P20 Pro
  • Huawei Mate 10/Mate 10 Pro
  • Huawei Mate 10 Porsche Design

Grazie ad alcune fonti, inoltre, possiamo confermare che anche la gamma Honor 20 e altri modelli di punta del 2019 del sub-brand di Huawei riceveranno Android Q ufficialmente in caso di approvazione da parte di Google.

Tutti i dispositivi che riceveranno l’aggiornamento, infine, non perderanno l’accesso ai servizi Google e continueranno a ricevere costantemente le patch di sicurezza mensili, funzionando sempre bene anche dopo l’arrivo dell’update via OTA.

Non si hanno conferme ufficiali per quanto riguarda le date in cui verranno rilasciati gli aggiornamenti ma, visto il rilascio di Android Pie ad agosto dello scorso anno, Huawei spera che anche quest’anno la nuova versione del robottino verde venga rilasciata nello stesso periodo, il quale andrebbe a coincidere con la scadenza della sospensione di 90 giorni del ban. L’azienda cinese, dunque, si augura che Google consegni le autorizzazioni prima che questa finestra si chiuda.

 

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com