In Giappone si sviluppa un algoritmo per il riconoscimento del palmo della mano

5 settembre 20122 commenti

Questa nuova tecnologia nasce dalla collaborazione tra Softbank e  Universal Robot che, insieme, stanno sviluppando nuovi algoritmi che consentono di riconoscere il palmo della propria mano.


Magari un domani i nostri device potranno essere sbloccati semplicemente posizionando la mano davanti alla fotocamera, in tal modo, il telefono sarà in grado di riconoscere la mano del proprietario.

In passato vi erano tecnologie simili che, invece, richiedevano l’utilizzo di scanner separati; la collaborazione delle due aziende, sopra citate, ha dato vita ad algoritmi che permettono di utilizzare solamente la fotocamera del vostro telefono ed un’illuminazione adeguata. In tal modo, un domani, gli “antichi” scanner potranno essere rimpiazzati da semplici fotocamere.

Da sottolineare che FaceUnlock di Google non puo’ competere a lungo, in quanto, facilmente raggirabile.

Loading...
  • paolo refuto

    Perche un domani?Non é “semplice” algoritmo? Con le fotocamere ed il flash…dobbiamo solo stare attenti a non farci fotografare le mani! Hahaha

  • Luca

    Ciao ragazzi ma non capisco una cosa…invece di continuare su questa strada…palmo della mano…viso…smile…occhiolino…come mai non fanno il passo e mettono il riconoscimento della retina? Ormai le fotocamere frontali dei cell di fascia alta non hanno abbastanza qualità per farlo? Sarebbe il sistema finalmente definitivo. O no? Così difficile da ottenere?