Intel attratta da Android

5 febbraio 2009Nessun commento

Oggi sembra proprio che mi voglia divertire a scovare nuove aziende che comunichino nuove intenti con Android. Non e' cosi' giuro, sono loro che vengono da me! Questa volta e' il turno di un vero colosso informatico che ha bisogno di ben poche presentazioni, la Intel. Piu' precisamente stiamo parlando dei suoi progetti relativi il mercato dei netbook. Come tutti sappiamo sono il trend del momento e, dopo Asus, si e' perso il conto dei manufacturers che si sono buttati, o stanno per, nel mercato. Uno dei fattori, se non il principale, del successo di questi sistemi e' la combinazione tra prezzo e basso costumo. Per questo fin dal modello originario sono stati utilizzati il processore Atom della Intel, e sistemi Linux based. Il passo da qui ad Android e', evidentemente, breve, in quanto sebbene sia open, personalizzare un SO come linux richiede comunque un investimento di tempo e quindi denaro, da ricaricarsi, ovviamente, sul prodotto.  Android e' chiamato ad uniformare, quindi, l'interfaccia dei netbook, semplificando il lavoro di sviluppo dei manufacturer, e abbattendo quindi, ulteriormente, i costi.



Per tutto questo era necessario solo il via libera di colei la quale fornisce la praticamente totalita’ dei processori, e’ quindi, anche per mantenere questa temporanea leadership,  con un sospiro di sollievo che un po’ tutti hanno accolto la notizia ufficiale che Intel supportera’ ufficialmente Android; certo, ora come ora non e’ che lo sforzo sia massimo visto che gia’ molti esperimenti hanno dimostrato la piena compatibilita’ di Atom con Android, ma questo rappresenta comunque un buon impegno per il futuro!

Loading...