Intel Braswell: il successore a 14nm di Bay Trail che arriverà su Android e Chromebook

3 aprile 201424 commenti

Oggi termina ufficialmente l'Intel Developer Forum (IDF) tenutosi in questi giorni a Shenzhen e tra le tante ed ottime novità annunciate per il mercato PC desktop e notebook, durante la giornata di ieri il CEO Brian Krzanich ha annunciato grosse novità anche per il mercato Chromebook e mobile, principalmente per il nostro amato Android.

Grazie all’intervento del vice-presidente di Intel, Kirk Skaugen, adesso conosciamo finalmente il nome del successore dell’attuale Bay Trail. Si chiamerà Braswell e sarà realizzato con un processo produttivo a 14nm, così come Broadwell, la soluzione che accompagnerà sul mercato questo nuovo processore.

intel-broadwell-braswell-idf-2014Intel è determinata ad attaccare il mercato mobile con soluzioni sempre più performanti e tecnologicamente avanzate, in grado di prendere il controllo di molte fasce di mercato e molte piattaforme, da Windows ad Android.

Purtroppo non abbiamo altri dettagli e non ci resta che attendere ulteriori informaazioni.

 

 

Loading...
  • Alberto Bucci

    Ottimo :D adesso aspettiamo per i 10 :DDD

  • pirata_1985

    Scusate l off topic… Ma perche mi stanno rimuovendo tutti i miei commenti??

    • Lucaru

      Hai visto se li hanno messi sullo scaffale?

      • pirata_1985

        Lionel

    • alex

      Era ora!! :)

      • pirata_1985

        Scaffale

    • axe

      Sono io che te li rimuovo tutti…l’unico modo è che tu faccia il seguente giuramento: “Samsung sei una leggenda…non avrò mai altri smartphone all’infuori dei tuoi”…gli scaffali per tutte le altre marche……Ora giura senza ripensamenti altrimenti ti cacellero’ pet sempre ahahaha :-D

      • pirata_1985

        Scaffale

  • Pingback: Intel Braswell: il successore a 14nm di Bay Trail che arriverà su Android e Chromebook - WikiFeed()

  • Pingback: Intel Braswell: il successore a 14nm di Bay Trail che arriverà su Android e Chromebook | mobilemakers.org()

  • Pingback: Intel Braswell: il successore a 14nm di Bay Trail che arriverà su Android e Chromebook | Crazyworlds()

  • andreiano

    Addio qualcomm ahahah

    • Alessandro Carlo Paolucci

      non è così scontato però eh! intel fa paura, ma qualcomm fa paura nel mobile, staremo a vedere, Nvidia non ha fatto sto gran botto nel mobile, eppure quanti avranno detto “addio qualcomm” al primo tegra?

  • Pingback: Intel Braswell: il successore a 14nm di Bay Trail che arriverà su Android e Chromebook - HostingPost.itHostingPost.it()

  • alex

    Invece ancora una volta… Se disqus controllo commenti o roba simile, per favore rimettete il numero di commenti nelle discussioni… Era fondamentale :(

    ~~~

    Detto ciò aspetto info, intel è grande! ;)

    • unoc

      Beh, in effetti non è piccola se si pensa che è il più grande produttore al mondo e che copre l’80% del mercato !
      Ma questo è il problema, non ha concorrenti (posizione leggermente dominante) da quando ha lasciato AMD nella polvere.
      Speriamo che, bontà loro, forniscano i loro processori a prezzi abbordabili.

      • marco

        Si, ma quello accade nel settore computer, mentre nel mobile, ad ora, domina Qualcomm. Certo, tutto quello che hai detto, si tramuta in esperienza e nelle risorse economiche per entrare a bomba (cosa che sta già facendo) nel settore. Spero solo che non si finisca con un altro monopolio.

        • unoc

          Hai detto bene, potenza economica. Intel potrebbe semplicemente aprire decine di “fab” per produrre a valanga ed eventualmente assumere tutto il gruppo di progettazione Qualcomm raddoppiandogli lo stipendio.

        • Alessandro Carlo Paolucci

          non mi è mai piaciuto come viene gestito il fatto della concorrenza…passi per cercare di facilitare piccole imprese che vogliono provare a intaccare le grandi…ma se devi frenare intel per dar spazio ad AMD che è comunque un colosso…si rischia addirittura di frenare lo sviluppo così…anche perchè alla fine si traduce tutto in un “intel paghi 20mld di multa”…soldi che potevano essere investiti nella ricerca di nuove tecnologie, invece magari la parte che viene data a AMD o chi che sia viene usata per tappare buchi di bilancio…

          • TheFender91

            AMD si è data parecchio da fare in questo periodo e attualmente cerca di aggirare l’unica pecca che ha: l’essere “fabless” comporta una gestione dei cicli produttivi meno commisurata agli ultimi dati di mercato..il che si traduce anche nel non poter partecipare a grandi livelli alla “corsa ai nm” come fanno Intel e nVidia…come aggirarla? Grafica integrata ad alti livelli, molte innovazioni nell’architettura (le APU con HSA,HUMA, Dual Graphics con scheda integrata nel die, e API Mantle per esempio) e prezzi abbordabili..il che è ottimo per le fasce medie, basse ed i tablet ibridi (trascurando i server dove i ruoli si invertono)..ma come capacità di calcolo assoluta (e quindi top-gamma) Intel la farà sempre da padrone perchè sarà sempre in grado di mettere qualche miliardo di transistors in più degli altri su un die standard…

          • Alessandro Carlo Paolucci

            ma da qui a finire in un monopolio…magari per pratiche scorrette…no!

  • Pingback: Intel Braswell: il successore a 14nm di Bay Trail che arriverà su Android e Chromebook | Alcoolico()

  • Workbench

    Allora il processo produttivo a 14 nm è a stra-favore di Intel, ma i processori ARM hanno ancora tante virtù, tra cui quella di fare dei SOC con delle parti grafiche decenti.
    Infatti Intel non è mai riuscita a fare un processore grafico decente, sempre 2 spanne sotto alla concorrenza.
    Anche in questo caso si potrebbe avere un processore da urlo, ma se ci si mette una parte grafica intel … mamma mia che porcata …

  • Massimo A. Carofano

    Intel è mostruosa, ma io spero vivamente che AMD faccia un salto qualitativo in termini di “nanometri” così da fargli reale concorrenza.